Intervista a Niki Lauda: “Il mio incidente, il film Rush e un grande rimpianto: se avessi corso oggi sarei più ricco e avrei ancora il mio orecchio…”

incorporato da Embedded Video   Ecco l’intervista uscita oggi su il Giornale fatta a Niki due domeniche fa al Nurburgring. Visto che in settembre uscirà il film di Ron Howard, “Rush”, che racconta proprio il duello fra lui e James Hunt del 1976, le sue parole rappresentano una testimonianza di quanto sia cambiata la F1 e quanto i suoi attori. Nel senso di piloti. Dunque, eccola. NURBURGRING. Più che fermarsi, lo fermo. Più che affiancarlo, lo blocco. Lui è meno sbrigativo del solito, lui ha lo sguardo duro, durissimo di sempre. Però meno sfuggente. Si appoggia stancamente alla ringhiera traballante […]

  

Tragedia alla 24 Ore di Le Mans: muore Allan Simonsen (i video)

Oggi, al quarto giro della 24 Ore di Le Mans, categoria GTE Am, la Aston Martin di Allan Simonsen ha scartato verso sinistra su un cordolo è si è schiantata contro le barriere. Il 34enne è morto all’arrivo nel centro medico del circuito. Era dal 1997 che una tragedia non funestava Le Mans e addirittura dal 1986 che non moriva un pilota durante la gara. Mentre guardo e riguardo le immagini dell’incidente di Simonsen, penso ai giri della morte delle Mercedes di Webber e Dumbreck nel 1999, entrambi usciti illesi da decolli pazzeschi e, il secondo, persino dallo schianto fra […]

  

Intervista a Ron Howard: “Il mio Rush, Lauda e Hunt. Eroi di un mondo che non c’è più”

  L’ho incrociato a Montecarlo la settimana scorsa. Durante il Gran premio. Stavano girando le Gp2 e lui, Ron Howard, regista di capolavori come A Beautiful Mind, Cocoon, Apollo 13, era in giro per il Principato a incontrare i fan. Stava promuovendo il suo ultimo lavoro, “Rush”, la storia del duello fisico, emotivo, agonistico fra Niki Lauda e James Hunt. Visto che per me Ron Howard rappresenta sì un grande regista ma anche il mitico Richie Cunningham di Happy Days, volevo a tutti i costi conoscerlo. Ne è venuta fuori questa intervista uscita oggi nelle pagine degli spettacoli de il […]

  

Gp Montecarlo, vince Rosberg tra botti, spaventi e la polemica per il test segreto Pirelli-Mercedes. Massa in ospedale, Alonso solo 7° e… sbiadito

Ha vinto Rosberg ma soprattutto ha vinto Ross Brawn, dt Mercedes. Furbo, volpe, silenziosamente astuto, capace di scovarne dal cilindro quando gli altri neppure lo vedono, il cilindro. Troppo difficile scindere questo trionfo dal giallo del test gomme su Mercedes 2013 fatto con la Pirelli dopo il Gp di Spagna. Mica bello né per la casa tedesco né per la casa italiana. Ma pare che un codicillo dell’accordo commerciale lo consenta… Si vedrà. Fatto sta, Monaco è di Nico, Gp mai in discussione per lui, confusione totale dietro. Vedi  l’incidente di Massa, uguale uguale a quello di ieri, St. Devote, […]

  

Quei DUE tragici 2 di maggio. I destini incrociati di Attilio Bettega e Henri Toivonen

incorporato da Embedded Video incorporato da Embedded Video   Ci ho pensato a lungo.   Troppo.   Per questo scrivo solo ora che è tardi,   solo ora che il 2 maggio sta per andare a nanna.   Ho perso tempo perché mi sembrava eccessivo ricordare oggi tre campioni che non ci sono più dopo aver fatto l’altro giorno ugual cosa con Roland Ratzenberger e Ayrton Senna, due campioni che non ci sono più.   Poi mi sono detto che la gente dei motori avrebbe capito,   avrebbe compreso che questo  è un doveroso omaggio   e non un macabro […]

  

Ricordando #Ratzenberger e #Senna, quando la morte è una tragica metafora della vita

            Ayrton perse la vita oggi diciannove anni fa.   Roland perse la vita ieri diciannove anni fa.   Della tragedia, del dramma, di quell’Imola terribile e funesta che in due giorni portò via   PRIMA   lo sconosciuto austriaco Ratzenberger   POI   il dio dei motori Senna,   ECCO,   ritengo che di quell’Imola lontana si sia detto e scritto e raccontato tutto.   Molto meno si è detto della tragica metafora di vita nascosta in quelle due morti.   PERCHE’   avevano la stessa età Ayrton il brasiliano paulista e Roland l’austriaco […]

  

Video Gallery – Gli #incidenti di #Lauda e Ralf #Schumacher. Quelli che si fermano e… quelli che guardano

Millenovecentosettantasei, vecchio Nuerburgring, succede tutto lungo i 23 km della Nordschleife, alla Bergwerk, curva veloce che oggi gli appassionati chiamano “la sinistra di Lauda” (Lauda Linksknick). Era il 1 agosto e quel giorno il computer Niki Lauda, perché in un’epoca ancora senza pc era questo il suo soprannome tanto non sbagliava mai, tanto era freddo e calcolatore, quel giorno questo austriaco di 27 anni dimostra che tanto computer non è. Sbaglia, va a sbattere violentemente, la Ferrari s’incendia, viene urtato da un’altra monoposto. La vicenda è nota. Lo salvano i compagni piloti: Arturo Merzario in primis, Guy Edwards, Harald Ertl […]

  

Buon compleanno Sic! Una giornata con lui (il video)

Era la sua forza.  E’ la sua forza. Sarà la sua forza. Destinato a non essere mai dimenticato. Soprattutto, destinato ad essere amato e pensato come fosse vivo. Per cui non solo nel tragico giorno della sua scomparsa, ma nel giorno solare della sua nascita. Sabato sera Rimini gli ha di nuovo fatto festa per il compleanno, riunendo amici, tifosi, gente del paddock e la sua meravigliosa famiglia, papà Paolo, mamma Rossella, la fidanzata Kate. Perché oggi Marco ha compiuto 26 anni. Da qualche parte lassù dove vanno gli eroi del motomondo, il Sic  certamente sorride. E non si pettina […]

  

Video Gallery – L’incidente di Caffi nel 1991. Che progressi la F1

  A volte riguardo certi incidenti del passato per ricordarmi che nel motorsport è davvero sempre tutto appeso a un filo stretto in pugno da altri. Chiamatelo destino, Dio dei motori, chiamatelo fortuna o quant’altro. Però molto è in pugno a noi, parlo di tecnici, controlli, sicurezza. Dell’ex presidente della Fia, Max Mosley, si è detto di tutto (e lui ha fatto di tutto per annientarsi, compreso farsi frustare da una Mistress a pagamento) però la svolta data sotto la sua gestione al tema della sicurezza è innegabile. Questo video su Alex Caffi, anno 1991, lo mostra chiaramente. incorporato da […]

  

Video Gallery – Berger guidatore della domenica. E Patrese decolla

Come quando si svolta a destra perché è proprio lì che vogliamo andare e non mettiamo la freccia e quello dietro, nella migliore delle situazioni, inchioda. Succede anche in F1. Portogallo 1992, Gerhard Berger,  su McLaren, decide all’ultimo, proprio all’ultimo, di andare ai box. Povero Riccardo Patrese e povera Williams. Anche a loro succede una cosa all’ultimo proprio all’ultimo: succede di tamponare l’austriaco e volare in aria e atterrare e sbattere contro il guard rail. Poi a Riccardo succede anche una cosa bella: scopre di essere tutto intero. incorporato da Embedded Video tratto da basadoni

  

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2019