Trovo che sia stato un errore far fuori Domenicali adesso. Anche se, sulla carta,  i mesi che mancano consentono di mettere mano al Cavallino e domarlo e imbrigliarlo se davvero è imbizzarrito come temono coloro che hanno accelerato sul cambio in corsa. Cioè Torino  e la Fiat cioè Marchionne che ha talmente premuto sull’acceleratore da costringere Montezemolo a chiedere a un suo uomo di fiducia questo passo indietro e a un altro suo uomo di fiducia il passo in avanti.. Marco Mattiacci, fin qui presidente e ad di Ferrari Usa e da ieri team principal forse traghettatore e forse no. Si […]