Prodigio Marquez ha fatto il bello e cattivo tempo in qualifica e forse Lorenzo si è pure illuso di poter strappargli la pole. Niente da fare. Per 128 millesimi.  Nulla in confronto al quasi secondo rimediato da Pedrosa, compagno hondifero del Marc. E non può certo gioire Valentino per aver acchiappato la seconda fila staccato com’è dal compagno di un secondo abbondante. Forse anche per questo si è lasciato scappare quel “… quest’anno ho cominciato un po’ a guidare…” che aveva il sapore di giustificazione per i problemi avuti a Silverstone ma anche di ennesima stoccatina all’indirizzo della Ducati e […]