FORMULA E – Che show in Argentina . Ne sono certo: verrà il giorno in cui Mercedes, Honda, Ferrari & C. imporranno a Hamilton & C. di partecipare a qualche gara

incorporato da Embedded Video Quarta tappa del mondiale elettrico. Sempre più convinto che sia una formula giusta. Mancano solo i grandi nomi… Ma sono certo che, tempo quale anno, e verrà il giorno in cui Mercedes, Honda, Ferrari & C. imporranno ai vari Hamilton e Rosberg e Alonso e Vettel – o eredi più giovani – di prendere parte anche a una manciata di queste gare… Scommettiamo che saremo tutti lì a guardarle? Per la cronaca, vittoria di da Costa davanti a Prost e Piquet

  

Formula E – Spettacolo vero, vince di Grassi ma poteva scapparci la tragedia. Il dio dei motori ci ha messo una pezza… meglio dire una presa (il video)

incorporato da Embedded Video E a ritmo di musica ha vinto Lucas di Grassi, mentre Prost figlio faceva cose che Prost padre mai nella vita e mentre Heidfeld, mediocre ex della F1, faceva cose che sarebbe meglio fare bene o non fare del tutto. Risultato: Alejandro Agag, il giovane Ecclestone della neonata Formula E , prima regge a stento un coccolone poi sgrana gli occhi e pensa che meglio di così non sarebbe mai potuta andare. Vince l’elettro dj che accompagna in tempo reale, a ritmo house music e quelle cose lì, le macchine che passano (come scritto nel post […]

  

FORMULA E – In pole a Pechino c’è Prost, ma il primo Elettro Gp l’ha vinto… l’E-jay: il discjockey che fa andare le monoposto a ritmo di musica

incorporato da Embedded VideoYouTube Direkt incorporato da Embedded VideoYouTube Direkt (NB: le immagini sono delle 8 del mattino, prime libere. Ora quelle tribune vuote sono piene) Il vincitore assoluto del primo Gp della Formula Elettrica è il tipo nascosto da un casco che sta alla console della discoteca. Appena le 20 monoposto elettriche accendono i motori ed entrano in pista, lui fa partire la musica house e techno e trasforma Pechino in una discoteca. Non è un pazzo, ma è l’E-jay, nel senso di Elettrico che, per regolamento, accompagna le gesta in pista dei piloti con una colonna sonora. Ha […]

  

Però mica male la Formula E – Dove E non sta per Ecclestone ma per Elettrica. E soprattutto per J. Todt

                              Credo che fra le priorità di Jean Todt, presidente della Federazione internazionale dell’automobile, in una scala da 1 a 10, la Formula E, cioè la Formula Elettrica,  stia più o meno a 7, forse 8. Nel senso che il 10 è stabilmente occupato dalla sicurezza stradale, dalla riduzione cioè della mortalità sulle strade, visto che l’obiettivo Fia, congiuntamente all’Onu, è di ridurre, in dieci anni, di 5 milioni le vittime. E nel senso che la F1 va comunque coccolata, controllata, fatta crescere perché la maggior […]

  

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2019