In Brasile POLE di Vettel. Alonso 3°, Massa 9°. E intanto ECCLESTONE boccia i motori TURBO: “Un’idea stupida e sciocca”. Già, è vero: guai a creare competizione e show usando i MOTORI nello sport dei motori. Molto meglio playstation, ali mobili, aerodinamica spaziale e gomme chewin gum. Chissà quando la FERRARI e MONTEZEMOLO passeranno dal dire al fare qualcosa?

Nonostante la pioggia battente che ha ritardato il q3, nonostante l’ennesima pole di Vettel, la numero 9, la 45 in carriera, nonostante la Ferrari di Alonso col 3° tempo per pioggia ricevuta sia dopo 14 gare di nuovo in seconda fila, nonostante domani ci sia spazio per sperare nel caso Giove Pluvio restasse in sella al Cavallino, nonostante tutto questo ad avermi colpito più di tutto sono le parole di boss Bernie. Quando, oggi,  candidamente come solo lui – che candido non è –  sa essere, a domanda dei colleghi di Sky “quella dell’anno prossimo è una rivoluzione enorme: crede […]

  

Mentre Vettel vola in pole ad AUSTIN e la Ferrari fa la solita Ferrari, il Circus si commuove per il caso umano Whitmarsh. Il manager McLaren è preda dei rimorsi dopo aver silurato Perez in zona Cesarini: “Lo sto aiutando a trovare un’auto…”

  Vento e freddo e sbalzi di temperatura e gomme dure e qualifica schizofrenica, chi andava non andava più e vice versa tranne che in casa Red Bull dove tutto è sempre terribilmente uguale e avanti anni luce rispetto agli altri. Pole di Vettel, Webber secondo, Alonso sesto, Massa lontano, Ferrari sempre inguaiata, la Sauber che le mostra come usare a dovere il suo motore e le si piazza di nuovo davanti, Kovalainen dignitosamente ottavo al debutto sulla Lotus del connazionale maldischienato per cui aumentano esponenzialmente rabbia e rimpianto per il povero Valsecchi. Questo in pillole il sabato texano che, […]

  

Raikkonen, Valsecchi, Heikki e la farsa Lotus. Troppi team hanno troppe RISERVE sui piloti… di RISERVA

Un capolavoro. Salvo sorpresone, domani, un pilota né bravo né scarso, né buono né cattivo, né bello né brutto, né alto né basso, né simpatico né antipatico, domani s’impossesserà della Lotus lasciata libera da Kimi Raikkonen. In comune con l’algido finnico ha solo la nazionalità e i capelli biondi. Heikki Kovalainen, abortita l’operazione Hulkenberg, dovrebbe essere il prescelto. Perché un Gp l’ha vinto, perché è fermo dal 2012 ma in sei venerdì ha girato con la Caterham nelle libere, perché ai tempi della McLaren ha capito come ragiona un top team e come si deve correre nelle posizioni che contano, […]

  

MINARDI e le tangenti di Ecclestone: “Se avesse dato anche a me i 10 milioni regalati a Prost e Jordan, li avrei presi, non avrei venduto il mio team e mi sarei tenuto Alonso ancora un po’… Ma io per lui non contavo perché seguivo sempre la linea Ferrari”

- di Gian Carlo Minardi – La vicenda dei 10 milioni pagati da Bernie Ecclestone ad Alain Prost, Eddie Jordan e Tom Walkinshaw è un discorso difficile da affrontare apprendendo solo dai giornali cosa sarebbe successo ben quindici anni fa. Perché c’ero anche io in F1 nel 1998 e perché loro erano a capo di scuderie come lo ero io all’epoca con Gabriele Rumi socio di maggioranza nel team Minardi. Per questo mi vien da dire… beati loro. Loro che li hanno ricevuti quei soldi. Soldi di Bernie arrivati, da quel che ho letto, sui loro conti personali in cambio […]

  

CHE VERGOGNA! La F1 si è schiantata un’altra volta contro il muro. Stavolta è la tangente di Ecclestone a Prost e Jordan. Dal processo per il test segreto Mercedes-Pirelli a quello a Briatore per il Singapore gate, a Mosley per le foto sadomaso, alla spy story Ferrari-McLaren in copisteria

…. Ha detto «sì, ho pagato». Tranquillamente. Lui il Supremo delle corse, come lo chiamano Oltre Manica, lui il boss della F1 come viene spesso e sbrigativamente indicato, lui Bernie Ecclestone ha candidamente – si fa per dire – ammesso di aver versato tangenti da 10 milioni di dollari («ma non sono tangenti, quelle persone non ricoprivano incarichi pubblici, le ho pagate perchè accettassero la mia proposta»). Era l’anno 1998, e quei soldi – ha raccontato – vennero accreditati sui conti personali di patron o figure di spicco di team per avere la loro firma sul Patto della Concordia che […]

  

F1, gomme e dintorni. Gli annunci di Tronchetti Provera, il minimo di 2 pit stop e la grande occasione che non andrebbe persa… e che invece perderemo

F1: PIRELLI, TRONCHETTI, IN DIRITTURA FINALE PER ACCORDO (ANSA) – LONDRA, 06 NOV – «Siamo vicini a chiudere un accordo, siamo in dirittura finale» per il rinnovo della fornitura di pneumatici per la Formula 1. Lo ha detto il presidente di Pirelli Marco Tronchetti Provera rispondendo agli analisti nel corso della presentazione del nuovo piano industriale. (ANSA). BF 06-NOV-13 13:26 NNN F1: PIRELLI; TRONCHETTI, IN DIRITTURA FINALE PER ACCORDO (2) (ANSA) – LONDRA, 6 NOV – «Abbiamo chiesto un accordo in esclusiva a tre anni. Non c’è nessuna pressione ma una collaborazione molto stretta con la Federazione – ha sottolineato […]

  

DETTO TRA NOI – Il Gp di Abu Dhabi visto da GIAN CARLO MINARDI: “Davvero troppo il distacco Vettel-Webber. Quanto al caso Alonso-Vergne, servono giudici freschi di F1… Non gente che ha corso per due stagioni e… 20 anni fa”

- di Gian Carlo Minardi – Partiamo coi numeri freddi: trentadue secondi di distacco tra le due Red Bull. Raramente abbiamo assistito ad un evento simile, anche perché stiamo parlando di due prime guide. La supremazia dimostrata dalla Red Bull #1 è veramente disarmante. Nonostante l’ottimo week end Mark Webber ha accusato un ritardo di oltre 30” da Sebastian. Non dimentichiamoci che stiamo parlando di un pilota che avrebbe meritato di vincere nel 2010 il titolo mondiale dopo esser arrivato all’ultima gara ad Abu Dhabi in testa al mondiale. Rimango veramente allibito davanti a tanta supremazia, che andrebbe letta anche […]

  

Vince Vettel. Bravi tutti e tutti bravi! Bene la Ferrari che lotta con la Toro Rosso, bene Webber di nuovo kers-dannato, bene le gomme, bene i pit stop, bene lo spettacolo, bene il non capire niente in pista. INVECE brutti brutti i sorpassi di Massa e lo show finale di Seb. Ne voglio disperatamente ancora di questa F1

Visto che mi sono stancato di criticare questa F1, visto che mi sembra di essere diventato un vecchio (e non lo sono)  acido (e non sono neanche questo)  che ce l’ha sempre con il mondo, visto che oggi mi toccherebbe rifarlo e riesserlo, oggi facciamo come i bambini. Facciamo che si gioca. Facciamo che oggi è il giorno del contrario. Oggi bello vorrà dire brutto e brutto significherà bello. Oggi ogni complimento sarà una bocciatura e ogni bocciatura un’esaltazione.   Si comincia.   BELLLLISSSSSIMO GRAN PREMIO di Abu Dhabi. E che meraviglia di emozione quei quattro – superlativi –  giri […]

  

Ad Abu Dhabi pole di nonno Webber. Ma guarda un po’ che sorpresa… Credo che stavolta non gli si romperà la macchina. CONFUSIONE FERRARI: Alonso sbaglia e si perde nel deserto. E Massa licenziato fa l’uomo squadra. Fate un po’ voi…

Un giorno del 2009, era fine agosto, eravamo a Spa, e Fernando mi disse, anticipando l’annuncio che sarebbe stato dato dalla Ferrari a Monza, “io non sono uno di quei piloti che vengono di tanto in tanto a Maranello, che non vedono l’ora di far valigia e tornare a casa, io sono un rompi palle che sta sempre lì e fa squadra”. Alludeva a  Kimi Raikkonen svogliato e partente. Col senno del poi e benché sia innegabile che Alonso abbia dato molto alla Ferrari (2010 e 2012) ottenendo meno in cambio, è però altrettanto innegabile che sia stato preveggente soprattutto […]

  

Libere di Abu Dhabi. Solito Vettel. E ora la Ferrari è dietro anche alle McLaren disperate…

Vettel marziano. Red Bull spaziali. Anche le due McLaren davanti alle Ferrari. Io non ho più voglia di dire niente. Alonso però qualcosa dice: “Siamo dietro anche alle McLaren”. Appunto.   I TEMPI DELLE LIBERE 1. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m41.335s 33 2. Mark Webber Red Bull-Renault 1m41.490s +0.155s 32 3. Lewis Hamilton Mercedes 1m41.690s +0.355s 37 4. Kimi Raikkonen Lotus-Renault 1m41.726s +0.391s 40 5. Nico Rosberg Mercedes 1m41.758s +0.423s 39 6. Sergio Perez McLaren-Mercedes 1m42.006s +0.671s 35 7. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m42.010s +0.675s 30 8. Fernando Alonso Ferrari 1m42.171s +0.836s 30 9. Nico Hulkenberg Sauber-Ferrari 1m42.324s +0.989s 40 10. […]

  

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2019