F1 Gp del Giappone – L’analisi di MINARDI: “Hamilton ormai gioca, la Ferrari ormai deve solo pensare a risolvere i guai d’affidabilità per il 2018: ha 4 Gp per farlo”

img_1058-8.jpg

- di Gian Carlo Minardi – Per gli amici ferraristi non è stata una sveglia felice. Ci si aspettava il pronto riscatto e invece è arrivato il secondo ritiro in tre gare per Sebastian Vettel. Questo di Suzuka forse è più pesante poiché era un po’ l’ultima spiaggia per provare a tenere aperto il mondiale e contrastare Lewis Hamilton che sta giocando, conservando la sua Mercedes in virtù delle ultime gare. Una Ferrari che sta pagando, con l’affidabilità, il grande step evolutivo della power-unit e aerodinamico. Una Ferrari che ha dimostrato di essere competitiva – anche se concede qualche decimo […]

  

F1 Gp del Giappone – La presentazione di MINARDI: “Ferrari all’esame finale. Ma occhio all’incognita Red Bull e a Vettel inquieto”

img_1058-2.jpg

- di Gian Carlo Minardi – E’ già tempo di Gran Premio del Giappone, appuntamento cruciale per Sebastian Vettel dopo gli ultimi due weekend segnati da episodi negativi. Non ci sarà possibilità per un’ulteriore prova d’appello anche se è inutile continuare a piangersi addosso. Indipendentemente da quanto successo a Sepang (e a Singapore) e nonostante le forti esternazioni del Presidente Marchionne – che non condivido poiché siamo davanti ad un team giovane che deve lavorare passo dopo passo per ricostruire un ciclo vincente – bisogna guardare avanti e a Suzuka il tedesco dovrà portare via forzatamente dei punti a Lewis […]

  

F1 Gp del Giappone – Alonso, te lo do io il samurai! E Seb Vettel santo subito

alonso_palestra_cina_2015

Del Gp di oggi mi è piaciuto Hamilton perché ha vinto come sa vincere lui, cioè sorpasso, mosse minacciose in staccata, rischi per sé e per gli altri, con spaventi soprattutto per gli altri. Cioè l’altro, cioè Rosberg. Hamilton stile Hamilton, dunque, capace di correre sempre all’insegna di un bel vaffa a tutti i calcoli mondiali, ai team order, a certi accorgimenti che altri, al suo posto e con il suo vantaggio in classifica, adotterebbero. Bene così. In più Lewis ha vinto e raggiunto il suo eroe Senna nella pista simbolo della grandezza di Ayrton. Chiamiamoli corsi e corse e […]

  

F1 Gp del Giappone: Alonso via, arriva Vettel che lascia la Red Bull per la Ferrari: è il matrimonio fra due sconfitti

Rosberg in pole, Hamilton accanto, pioggia domani però frega niente perché a Suzuka si parla d’altro. Capolinea Giappone, fine del viaggio. Alonso va, Vettel viene. Il tedesco sul Cavallino è atteso come il salvatore della patria e forse lo sarà per davvero. Intanto assistiamo al matrimonio fra due sconfitti: Sconfitto, Seb. Che lascia la Red Bull (nella notte è arrivato l’annuncio ufficiale) perché troppo vecchio per il team troppo giovane, perché non lo coccolano più, perché Ricciardo, pronti e via tre vittorie, l’ha ridimensionato, perché a Horner a Newey e compagnia interessano le belle macchine e i piloti giovani e […]

  

F1 Gp del Giappone – DETTO TRA NOI – La presentazione di Minardi: “Gara cruciale per molte ragioni… Alonso via dalla Ferrari? Da quanto so, non ha nessuna intenzione”

– di Gian Carlo Minardi – Il conto alla rovescia è iniziato…    Mancano 5 Gran Premi alla chiusura del Mondiale e praticamente tutto è ancora in ballo. Il menù è di quelli ghiotti con 4 appuntamenti tradizionali e 1 che vale addirittura doppio. Se nel passato Suzuka è stato teatro di risultati importanti e titoli assegnati, oggi invece la situazione è molto diversa. In casa Mercedes, Lewis e Nico sono praticamente appaiati e l’affidabilità avrà un ruolo importantissimo. Vedremo chi riuscirà a primeggiare e prendere quel vantaggio, anche psicologico, per affrontare al meglio la novità di Sochi. Alle loro […]

  

Lorenzo si metta il cuore in pace: Marquez è già campione del mondo. Lo dice un tweet. E non solo.

In F1 non si danno pace. Stavolta il motomondo li ha superati. Il Circus che ha sempre avuto la primogenitura di parecchie sciocchezze, da un po’ di settimane accusa il colpo dei cugini a due ruote. Che sono in formissima. Si pensi alla bischerata della Bridgestone la settimana scorsa che in Australia ha scoperto che le gomme portate non sarebbero durate, per cui molto meglio disputare il Gp con pit stop proprio stile formula; e si pensi all’errore del team Honda che sbaglia i calcoli e fa rientrare Marquez in ritardo di un giro; e si pensi alla direzione gara […]

  

F1 Gp del Giappone – DICO TUTTO – L’analisi tecnica dell’Ingegner BENZING

-Di Enrico Benzing- G. P. del Giappone – Gli ultimi stratagemmi tecnici della Rbr con gli sforzi di trazione non hanno sortito, nel G. P. del Giappone, gli stessi, sconvolgenti effetti delle due gare precedenti, pur con una indiscussa affermazione, a livelli velocistici più elevati. Colpa della conformazione della pista e di taluni inconvenienti della vigilia con il Kers, che Vettel sembra sfruttare più proficuamente, lasciando a Webber la diversificazione della configurazione aerodinamica, meno gravosa e strategicamente ideale per un comprensibile favore al prossimo campione 2013. L’occasione, tuttavia, è stata propizia a chiarimenti e conferme importanti, nell’analisi dell’intero scorcio di […]

  

PAGELLIAMO INSIEME – Il gp degli ordini di squadra inutili. Povero Webber e povero Massa. Grosjean con la Lotus di Kimi

7 VETTEL Primo In qualifica non aveva il kers, ma in gara ha avuto quello e anche il solito fondo schiena quando Hamilton al via gli ha toccato l’ala anteriore che ormai si sa: oltre che di gomma è di acciaio e non è successo nulla. Visto che 90 punti di vantaggio sono pochi, il team l’ha aiutato umi­liando Webber tramite strategia rallentante. Quin­di NEIN! Niente 10 per Seb anche stavolta. 9 WEBBER Secondo Tenero Sciupone l’Austra­liano. Con le donne e con i motori. È il bellone del paddock e ricercatissimo dalle ragazze ma fidan­zatissimo e controllato a vista. Ha […]

  

DETTO TRA NOI – L’opinione di GIAN CARLO MINARDI: “A Suzuka una corsa senza storia e un dominio imbarazzante fra strane strategie (Webber) e i troppi nervosismi (Ferrari)

 -di Gian Carlo Minardi- Non c’è storia. Ancora un successo per Sebastian Vettel (nove centri in quindici appuntamenti, di cui cinque consecutivi) e per la sua Red Bull che, grazie al secondo posto di Mark Webber, firma una nuova doppietta. Una supremazia inarrestabile e imbarazzante. Ancora una volta hanno giocato al “gatto e al topo”. Vettel ha dato l’impressione di girare con il limitatore inserito fin quando non ha avuto la certezza di non aver riportato danni durante il contatto con Hamilton. Inserita la settima marcia si è sbarazzato della concorrenza andando a vincere l’ennesima gara, anche se con distacchi […]

  

Webber pole a Suzuka. Mark e Seb, Kimi e Romain, gli “SCAMBISTI” della F1. Solo in Ferrari è inutile

  Visto che super Vettel ha ipotecato da un pezzo tutto quanto, visto che il mondiale va ravvivato da qui al 24 novembre in Brasile, vorrei contribuire anche io alla causa. Massì, SCHERZANDOCI su. Massì, buttando lì un po’ di giocosi sospetti in ordine sparso. Non è il gioco dell’oca ma il gioco delle monoposto che sembra quasi passino di mano. Per esempio, quella di Vettel a Webber e quella di Raikkonen a Grosjean (dalla Corea). Uno lascia la F1 discretamente depresso e a mondiale praticamente assegnato torna a volare. L’altro annuncia scorbuticamente il contratto Ferrari e del francesino  compagno […]

  

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2019