Hamilton insegna. Liberiamo l’animale coraggioso e imperfetto nascosto dentro i piloti e avremo di nuovo la vera F1

lewisenicobimbi

Purtroppo, loro, non se ne sono accorti. Loro quelli del Circus, gli Ecclestone, i Todt, i capi tutti dei team, i direttori di gara, i giudici. Gente troppo presa a governare e comandare per comprendere che due uomini meravigliosamente coraggiosi e imperfetti hanno offerto su un piatto d’argento la soluzione a tutti i mali di uno sport che fu grandioso e oggi non si sa cosa sia. Nico Rosberg campione del mondo in nome del padre, 34 anni dopo Keke. E Lewis Hamilton ex campione del mondo dopo averne vinti due di fila e mancato questo per un nulla. Sono […]

  

#F1 Hamilton, la figura di emme di Lauda e Alonso maestro di Lewis

Nervi molto tesi in Mercedes Ma non solo in pista fra Hamilton e Rosberg Niki Lauda ha infatti sparlato su Hamilton e il team lo ha costretto a ritrattare. (Vedere L’imbarazzante comunicato   allegato) “A Baku Lewis aveva spaccato il motorhome per la rabbia di aver sbattuto in qualifica e aveva mentito sulla pace fatta con Nico” Cosi aveva parlato in tv Niki E cosi parla Niki adesso “No non è vero niente” Mica bello Mica serio La sensazione? A Stoccarda sta sfuggendo di mano il controllo della situazione… Avanti cosi a farsi del male (cioè boicottando Hamilton, la strategia […]

  

#F1 Gp di Austria – L’analisi post gara di MINARDI: “Hamilton- Rosberg, tutti colpevoli, nessun colpevole”

img_2551-3.jpg

– di Gian Carlo Minardi –  Un gran premio affascinante con colpi di scena fino all’ultimo giro. Rosberg era riuscito a portarsi in testa partendo dalla sesta posizione e stava assaporando il successo. All’ultimo giro è arrivato leggermente lungo, essendo in debito di ossigeno sul fronte pneumatici e gomme, ma anche la manovra di Hamilton mi è sembrata alquanto aggressiva.  Sono incidenti di gara che in una corsa come questa ci possono stare. Se proprio vogliamo parlare di colpe, vanno divise in parti uguali fra entrambi. Ottimo Verstappen che, ancora una volta, ci ha regalato bei sorpassi, insidiandosi al terzo […]

  

#F1 #Gp Montecarlo – Ricciardo senza scarpe non ride più. Ferrari 4a forza: ora ha davanti la Force India

Spanish Grand Prix, Barcelona 12 - 15 May 2016

Ridi ridi adesso. Se puoi. Povero Ricciardo. A Barcellona due settimane fa il team gli aveva fatto perdere il Gran premio facendolo rientrare prima e offrendo la strategia vincente a baby Verstappen che faceva molto più marketing. Qui il team gli ha fatto perdere il Gran premio dominato fin dal giovedì di libere lasciandolo senza scarpe sul più bello. Lui e la sua Red Bull sui trespoli del pit cruciale ma senza gomme sembrava una scena un po’ pirla. E infatti Daniel non ride più. Sul podio dice chiaro “è la seconda volta di fila che succede, mi hanno chiamato […]

  

#F1 – #Rosberg vincitore “per forza” e la lettera aperta #Mercedes agli scettici

rosberg-australia-f1-2016-vittoria

Mi consola non essere il solo a sospettarlo. E l’ho ripetutamente scritto sul Giornale nelle settimane scorse, compreso dopo l’ultimo Gp. Ovviamente non ho uno straccio di una prova se non un briciolo di buonsenso e qualche annetto passato a scoprire che in F1 può succedere di tutto e di più. Troppe infatti le quattro vittorie di fila di Nico Rosberg e troppe le sfighe consecutive di Lewis Hamilton. Troppe le sette vittorie di fila di Nico Rosberg considerando anche gli ultimi tre Gran premi della stagione passata. Troppa la coincidenza temporale: otto gare fa l’inglese vinse a Austin il […]

  

F1 – LA PIU’ BELLA DI OGGI: Hamilton: Ferrari, no grazie

lewis-hamilton-442049

Hamilton oggi a Berlino per i Laureus ha detto: “… per tutti i piloti guidare la Ferrari è un sogno cullato fin da piccoli, ma io sono arrivato fin qui, ad essere quello che sono… (sott’inteso, senza averla guidata) … per cui credo non mi dispiacerà se dovessi finire la carriera senza aver guidato per la Ferrari”!        

  

F1 Gp degli Usa – L’analisi di MINARDI: “Benedetta pioggia. Solo lei ci restituisce l’essenza della F1″

image

– di Gian Carlo Minardi –  W la pioggia, santa subito. In un solo fine settimana abbiamo visto tutto quello che si può avere da questo bellissimo sport. Sorpassi e contro-sorpassi, avvicendamenti, scambi di posizioni, ribaltoni, safety-car, rimonte importanti, e virtual safety-car con solo 12 vetture al traguardo, anche se alla fine hanno vinto sempre loro: due Mercedes nei primi due posti con Lewis Hamilton campione del Mondo per la terza volta, davanti a Nico Rosberg. Per un attimo, con pista ancora umida/bagnata, Daniel Ricciardo e Daniil Kvyat ci hanno sperato. La RBR-Renault dell’australiano ha provato la fuga, prima di […]

  

Valentino & Lewis, mondiali in arrivo – Il confronto impietoso tra lo show in pista e fuori delle moto e la noia in pista e fuori delle auto

rossi_hamilton

Ci si mette pure Patricia. Che non è un’ombrellina di quelle viste in Russia da Hamilton, ma l’uragano che tormenta il golfo del Messico e che pizzica con acquazzoni Austin. Per cui sembra anche un po’ sfigata questa F1 con le macchine parcheggiate nelle seconde libere. E’ già brutta la povera F1 e Giove Pluvio ci si mette pure a renderla orribile. Almeno questo è lo show offerto al pubblico texano. Resta il fatto che la domenica bestiale del motorismo mondiale, cioè due titoli iridati in palio e primo match point per Lewis Hamilton e Valentino Rossi, si sta rivelando […]

  

F1 Gp degli Usa – La presentazione di MINARDI: “C’è poco tempo, mi sa che Red Bull e Toro Rosso resteranno con Renault. Torna in pista un italiano: forza Marciello!”

image

– di Gian Carlo Minardi – Austin, uno dei migliori circuiti usciti dalla matita dell’architetto Tilke. 5513 metri, molto tecnici, lungo i quali si articolano venti curve, da ripetere per cinquantasei volte. Rispetto a Sochi, dovremo avere temperature più alte anche se il meteo parla di prove libere e qualifiche bagnate, con gara asciutta. La Pirelli ha portato mescole Soft e Medium, non certo ottimali per alcune scuderie come la Ferrari. Con la lotta al titolo ormai chiusa in favore di Lewis Hamilton, tutta l’attenzione sarà rivolta verso il duello inaspettato tra Nico Rosberg e Sebastian Vettel, per il secondo […]

  

F1 Gp del Giappone – Alonso, te lo do io il samurai! E Seb Vettel santo subito

alonso_palestra_cina_2015

Del Gp di oggi mi è piaciuto Hamilton perché ha vinto come sa vincere lui, cioè sorpasso, mosse minacciose in staccata, rischi per sé e per gli altri, con spaventi soprattutto per gli altri. Cioè l’altro, cioè Rosberg. Hamilton stile Hamilton, dunque, capace di correre sempre all’insegna di un bel vaffa a tutti i calcoli mondiali, ai team order, a certi accorgimenti che altri, al suo posto e con il suo vantaggio in classifica, adotterebbero. Bene così. In più Lewis ha vinto e raggiunto il suo eroe Senna nella pista simbolo della grandezza di Ayrton. Chiamiamoli corsi e corse e […]

  

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2019