RUSH, ho visto il film e mi sento a disagio. Perché devo ammettere che la morte per compagna nobilitava la F1 come i lividi la boxe. E ha reso grande questo sport. Che ora grande non è più

  Il mio commento al film visto in anteprima l’altra sera e uscito oggi nella pagina degli Spettacoli su il Giornale. ————————- Rush è un western dei motori. Un film di confine che fissa il romantico spartiacque tra uno sport che c’era e non c’è più. È credibile, drammatico, nostalgico. Parla di due uomini e una presenza: la morte. Fottuta dea che nobilita le corse come i lividi la boxe. Forse per questo Rush mi ha fatto sentire a disagio. Perché vorrei che la F1 fosse ancora quella e i piloti ancora loro. Non più gli Alonsi e i Vettel, […]

  

Gp Montecarlo, vince Rosberg tra botti, spaventi e la polemica per il test segreto Pirelli-Mercedes. Massa in ospedale, Alonso solo 7° e… sbiadito

Ha vinto Rosberg ma soprattutto ha vinto Ross Brawn, dt Mercedes. Furbo, volpe, silenziosamente astuto, capace di scovarne dal cilindro quando gli altri neppure lo vedono, il cilindro. Troppo difficile scindere questo trionfo dal giallo del test gomme su Mercedes 2013 fatto con la Pirelli dopo il Gp di Spagna. Mica bello né per la casa tedesco né per la casa italiana. Ma pare che un codicillo dell’accordo commerciale lo consenta… Si vedrà. Fatto sta, Monaco è di Nico, Gp mai in discussione per lui, confusione totale dietro. Vedi  l’incidente di Massa, uguale uguale a quello di ieri, St. Devote, […]

  

Ciao Lorenzo! La tragica e romantica storia di un bimbo figlio di tutti noi

Parlo di Lorenzo perché è morto ieri. Venerdì 25 gennaio. Parlo di Lorenzo perché venne investito. Parlo di Lorenzo perché è morto dopo dieci anni di coma. Parlo di Lorenzo perché quel giorno aveva 7 anni. Parlo di Lorenzo perché l’altro giorno aveva 17 anni. Parlo di Lorenzo perché il Dio della vita e il Dio dei motori hanno scelto per riprenderselo lo stesso giorno dell’incidente,  il 25 gennaio, e l’anniversario perfetto: 10 anni dopo. Parlo di Lorenzo perché amava la F1 e un giorno i genitori lo portarono perfino alla Ferrari, dall’idolo Schumi, per regalargli qualcosa chissà mai lo […]

  

Video Gallery – Gli #incidenti di #Lauda e Ralf #Schumacher. Quelli che si fermano e… quelli che guardano

Millenovecentosettantasei, vecchio Nuerburgring, succede tutto lungo i 23 km della Nordschleife, alla Bergwerk, curva veloce che oggi gli appassionati chiamano “la sinistra di Lauda” (Lauda Linksknick). Era il 1 agosto e quel giorno il computer Niki Lauda, perché in un’epoca ancora senza pc era questo il suo soprannome tanto non sbagliava mai, tanto era freddo e calcolatore, quel giorno questo austriaco di 27 anni dimostra che tanto computer non è. Sbaglia, va a sbattere violentemente, la Ferrari s’incendia, viene urtato da un’altra monoposto. La vicenda è nota. Lo salvano i compagni piloti: Arturo Merzario in primis, Guy Edwards, Harald Ertl […]

  

Buon compleanno Sic! Una giornata con lui (il video)

Era la sua forza.  E’ la sua forza. Sarà la sua forza. Destinato a non essere mai dimenticato. Soprattutto, destinato ad essere amato e pensato come fosse vivo. Per cui non solo nel tragico giorno della sua scomparsa, ma nel giorno solare della sua nascita. Sabato sera Rimini gli ha di nuovo fatto festa per il compleanno, riunendo amici, tifosi, gente del paddock e la sua meravigliosa famiglia, papà Paolo, mamma Rossella, la fidanzata Kate. Perché oggi Marco ha compiuto 26 anni. Da qualche parte lassù dove vanno gli eroi del motomondo, il Sic  certamente sorride. E non si pettina […]

  

Video Gallery – L’incidente di Caffi nel 1991. Che progressi la F1

  A volte riguardo certi incidenti del passato per ricordarmi che nel motorsport è davvero sempre tutto appeso a un filo stretto in pugno da altri. Chiamatelo destino, Dio dei motori, chiamatelo fortuna o quant’altro. Però molto è in pugno a noi, parlo di tecnici, controlli, sicurezza. Dell’ex presidente della Fia, Max Mosley, si è detto di tutto (e lui ha fatto di tutto per annientarsi, compreso farsi frustare da una Mistress a pagamento) però la svolta data sotto la sua gestione al tema della sicurezza è innegabile. Questo video su Alex Caffi, anno 1991, lo mostra chiaramente. incorporato da […]

  

Video Gallery – Berger guidatore della domenica. E Patrese decolla

Come quando si svolta a destra perché è proprio lì che vogliamo andare e non mettiamo la freccia e quello dietro, nella migliore delle situazioni, inchioda. Succede anche in F1. Portogallo 1992, Gerhard Berger,  su McLaren, decide all’ultimo, proprio all’ultimo, di andare ai box. Povero Riccardo Patrese e povera Williams. Anche a loro succede una cosa all’ultimo proprio all’ultimo: succede di tamponare l’austriaco e volare in aria e atterrare e sbattere contro il guard rail. Poi a Riccardo succede anche una cosa bella: scopre di essere tutto intero. incorporato da Embedded Video tratto da basadoni

  

Video Gallery – Watkins Glen 1973. Tragico Cévert. Quel francese forte, bello e amato dal Circus

Francois Cevert, classe 1944. Gli occhi grandi e i suoi amori e suo padre, monsieur Goldenberg, gioielliere parigino di origini ebree che cambia cognome ai figli dandogli quello della moglie, appunto Cevert, e beffa Hitler, l’occupazione tedesca, le persecuzioni. Francois occhi grandi e gli amori, la storia forse vera e forse no con Brigitte Bardot. Francois e la F1, il debutto nel ’70 con la March e poi tre anni di Tyrrell, accanto al più grande dell’epoca, Jackie Stewart. 48 Gp, una vittoria e il destino di grande troncato in qualifica nel Gp degli Usa, a Watkins Glen, il 6 […]

  

Video Gallery – Kyalami 1977, l’assurda morte di Tom Pryce

5 marzo 1977. Ero proprio bambino. Conta poco ma conta per me. Stavamo andando in gita dagli zii I miei cugini più grandi erano appassionati di F1, io pure, ma ci capivo poco o niente. Forse come adesso. Appena arrivai mi raccontarono che cosa era successo. Quel giorno scoprii che la F1 non solo era pericolosa, ma poteva essere crudele oltre ogni limite. L’auto di un pilota con il motore in fiamme, il commissario di pista che attraversa e non vede la Shadow di Tom arrivare, il commissario preso in pieno e lanciato e ucciso in aria, il suo estintore […]

  

Gli incidenti fatali – parte 2

incorporato da Embedded Video

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2019