La PIAZZA per chi soffre – Non c’è speranza: il governo della F1 come la Ue e purtroppo come l’Italia

ue

- Albert Zanna –  Caro Antonio Scarsella ma lei pensa che chi si è inventato, badi bene, inventato, non pensato (che sarebbe già un a attività intellettuale) i regolamenti tecnici degli ultimi anni, le follie dei pit stop concepiti come occasione di fare i sorpassi invece che la lotta sportiva fra piloti in pista, le tre sessioni di prove ad eliminazione, senza consentire alche al più sfigato dei piloti d’avere un colpo di genio e fare il giro più veloce durante una intera ora di prove cronometrate, la follia delle gomme contingentate, la follia di volere fare del populismo economico […]

  

#F1 Gp Austria – #Vettel e l’unica cosa giusta fatta a Zeltweg… Rifiutare la maglia azzurra

vettel maglia

Dopo il podio a Monte Carlo, terzo posto di Perez, i tifosi ferraristi si erano scandalizzati all’idea di una Rossa quarta forza del mondiale dietro oltre agli über alles della Mercedes, anche a Red Bull e Force India.   Ora, con il terzo crono di Hulkenberg in Austria davanti a Vettel quarto epperò nono visto che partira’ 5 posti dietro causa sostituzione del cambio, un poco dovranno farsene una ragione. Anche perche’ Kimi, che doveva difendere la bandiera rampante dietro a Hamilton in pole e a Rosberg a mezzo secondo (meno 5 anche per lui per cambio kaputt dopo botto del […]

  

F1 Gp d’Italia – L’analisi post gara di Minardi: “Eterno Massa, eterna formula caos”

image

– di Gian Carlo Minardi –  Anche le corazzate tedesche hanno un … difetto! Monza ha messo in evidenza l’unico vero tallone d’Achille della Mercedes, che però ha vinto comunque:. l’affidabilità. Si è notato soprattutto osservando quanto sono cambiati, nell’arco delle sessioni, i distacchi inflitti agli avversari. Siamo partiti con una voragine di 1-1,2” per scendere ai 3 dec. delle qualifiche. Nel frattempo però abbiamo saputo che Nico Rosberg è stato costretto a qualificarsi con un motore con ben 5 gp sulle spalle e oltre 4000 km percorsi, causa maggiore, dopo, del cedimento della sua Nuova-Super-PU. Questo fattore avrà costretto […]

  

F1 Gp di Italia – DETTO TRA NOI – L’analisi post gara di Minardi: “Hamilton gioca a tennis e vede il rinnovo. Vettel vede Honda, ma se perde tempo Button è pronto a sgambettarlo”

– di Gian Carlo Minardi –  6-4. Risultato tennistico per Lewis Hamilton ai danni di Nico Rosberg che però mantiene la leadership nel Mondiale con 22 lunghezze di vantaggio.  Nel “Tempio della velocità” l’inglese mette a segno il sesto successo stagionale, regalando alla Mercedes il decimo successo stagionale su tredici gare. Dopo una partenza non certamente perfetta che ha favorito Nico,  proprio nelle fasi finali è Lewis ad approfittare di due errori del compagno alla prima variante, prendendosi così la rivincita sull’episodio di Spa. Monza ci ha regalato un GP movimentato con qualche errore di troppo e condito dal primo […]

  

F1 Gp di Italia – Vince Hamilton con l’aiutino. Profondo Rosso: Alonso ritirato. E Massa è quel che resta della Ferrari che fu

Com’è triste Monza. Alonso ritirato al giro 29 e Raikkonen addormentato per tutti i giri. Primo ko dell’anno per lo spagnolo, che nel Gp di casa è il peggio del peggio e peggio anche di un doppiaggio. Soprattutto pensando al contratto, al sì, al no, al nì che Fernando deve dare a questa Ferrari e allora viene quasi il dubbio che i piloti ‘sta Ferrari così malconcia mica la vogliano più. Com’è triste Monza con Hamilton che vince senza vero duello, con Rosberg che dopo il pronti e via avrebbe la gara tutta per sé e però dopo il pit […]

  

F1 GP d’Italia – Monza adotta Hamilton in pole. Alonso 7°, Raikkonen un vero disastro

Pole numero 36 di Hamilton, la terza a Monza,  pole che conta parecchio nella sua testa perché sa di rivincita interna visti i recenti autoscontri e veleni in casa Mercedes. Però è una pole che ha l’aria di contare molto e parecchio anche nel cuore del pubblico monzese. Perché la gente da queste parti, quasi a volersi tutelare  in caso che i malumori di Fernando diventino qualcosa di più di semplici parole, sembra aver già adottato l’inglese come beniamino e possibile sostituto in sella al Cavallino. Sarà difficile, ma sperarlo è gratis. Applausi, dunque, e tanti forza Lewis conditi di […]

  

F1 Gp d’Italia – DETTO TRA NOI – La presentazione di Minardi: “Motori spremuti e gomme stressate. A Monza può succedere di tutto”

– di Gian Carlo Minardi –  Ci siamo!!!! Finalmente il grande Circus della F.1 arriva nel nostro bel paese, nel tempio della velocità a Monza, il circuito con maggiore storia insieme a Spa e Silverstone. Cosa possiamo raccontare su questa gara? Monza per noi italiani rappresenta qualcosa di indescrivibile e incredibile. Un appuntamento che noi e il Mondiale stesso non ne possiamo fare certamente a meno. Come sappiamo il circuito brianzolo è ricco di incognite e sfaccettature. E’ un vero e proprio banco di prova per motori, freni e pneumatici con la prima chicane e la prima variante teatro di possibili contatti […]

  

Ferrari contro Pirelli. Il Derby fratricida fra italiane per colpa di uno spagnolo e di un inglese. Ma PURTROPPO non è una BARZELLETTA

  La vicenda gomme è stranota. Oserei ormai dire stucchevole. La Pirelli ha esagerato nell’accontentare la voglia di show di Ecclestone per cui le gomme 2013 scoppiavano come palloncini non appena si andava su piste con gli attributi. Il Gp di Silverstone ne è stato l’esempio. Così è tornata a quelle 2012 che però hanno mezzo azzoppato il Cavallino di Alonso che con le gomme 2013 trottava non male e – va detto – ci aveva costruito sopra la macchina (cambiano parecchie cose in zona sospensioni in base al tipo di carcassa della gomma). Ieri Alonso, dopo che lo aveva […]

  

MotoGp, Valentino in prima fila a Misano sa di Valentino di nuovo Dottore. L’extraterrestre è baby Marquez. Che una volta non c’era

E’ vero che Misano è “IL” circuito, più ancora del Mugello, di casa Rossi. Però il Vale dopo una vita lontano è di nuovo in prima fila. Per cui è cosa grande e che mi fa sperare. Anche perché l’oggetto estraneo agli ultimi campionati, sia quelli ducatisti che le stagioni Yamaha del nono mondiale e dell’incidente, è uno e uno soltanto: fenomeno Marc Marquez. Non c’era, c’è ora. Valentino è in prima fila, terzo, a sei decimi e rotti dal giovane iberico alla sesta pole, ma a poco più di un decimo da Lorenzo. Cioè dal compagno e da colui […]

  

Due chiacchiere con LAUDA: “La frase via radio di Alonso al team? Io non l’avrei mai detta… MICA SONO SCEMO!!! E con Enzo Ferrari non mi sarei mai permesso… Se l’avessi fatto, non ci sarebbe stata una seconda volta”

È l’uomo del momento. Vuoi perché nei prossimi gior­ni escirà il film su di lui e su Ja­mes Hunt e la F1 che c’era e non c’èpiù, Rush s’intitola, ro­ba grossa, griffata dalla regia di Ron Howard. Vuoi perché siede comodo al vertice della Mercedes F1 di Lewis Hamil­ton e Nico Rosberg e sogna in grande. Vuoi perché Niki Lau­da, soprattutto, sa parecchio di team ma anche degli umori piloteschi e le intemperanze verbali, dei litigi e gli scontri ­usiamo un eufemismo- dialet­tici fra pilota e squadra. A metà degli anni Settanta si parlò in­fatti spesso del suo rapporto con […]

  

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2019