Ferrari F16H, la nuova Rossa che fa paura soprattutto a Maranello

Sergio-Marchionne

Si riparte. La Ferrari riparte. Sembra un gran bene questa monoposto Si dice un gran bene. I suoi uomini dicono di lei un gran bene. A parole hanno e abbiamo e avete già vinto. Lunedì sapremo se questa F16H è davvero tutto questo ben di Dio motoristico che sembra e si narra. Basta pazientare. Ho letto che sarebbe di un secondo e mezzo al giro più veloce rispetto a quella del 2015. Mi pare un’enormità. Mo vediamo lunedì a Barcellona. Anche perché i tedeschi non sono rimasti a pettinare bambole teutoniche Anzi. A giudicare da quei matacchioni uber alles che […]

  

La Ferrari mostra la F1 del futuro mentre i violinisti del Circus affondano suonando sul Titanic…

Ma voi che cosa ne pensate? Vi piace? Ci può stare che le monoposto di F1 presto diventino così? L’idea maranelliana di mettere online sul proprio sito il disegno della Ferrari F1 concept per offrirla al giudizio dei tifosi non è affatto male. Pubblicazione che, fra l’altro, non arriva per caso. La scelta dei tempi è chiara. Oggi c’era infatti la F1 Commission riunita a Ginevra per discutere di regole future, dal 2016 possibilmente. Ovvero di monoposto più belle esteticamente; e più larghe per facilitare il carico aerodinamico senza ampio uso di ali e alette così da rivitalizzare sorpassi e […]

  

Prove Libere e povero Vettel: ha evitato di far festa in Corea e ora gli tocca l’India. Com’è triste brindare dove non frega nulla di motori

Mentre Vettel fa giustamente il Vettel fin dalle libere nonostante le Pirelli soft lo tormentino parecchio, mentre Alonso fa l’Alonso per cui non eccelle con temponi, mentre Raikkonen fa il nuovo Raikkonen cioè quello in versione “ho un contratto con la Ferrari” per cui subisce di nuovo Grosjean, mentre accade tutto questo una mesta comsiderazione sulla F1 e il presto quattro volte campione del mondo Vettel. Questa. Trovo tristemente curioso, ma in fondo anche giusto, che questo mondiale artificiale viva il week end più importante, quello dell’incoronazione del suo campione, in un circuito che non può fregar di meno e […]

  

PAGELLIAMO INSIEME – Il gp degli ordini di squadra inutili. Povero Webber e povero Massa. Grosjean con la Lotus di Kimi

7 VETTEL Primo In qualifica non aveva il kers, ma in gara ha avuto quello e anche il solito fondo schiena quando Hamilton al via gli ha toccato l’ala anteriore che ormai si sa: oltre che di gomma è di acciaio e non è successo nulla. Visto che 90 punti di vantaggio sono pochi, il team l’ha aiutato umi­liando Webber tramite strategia rallentante. Quin­di NEIN! Niente 10 per Seb anche stavolta. 9 WEBBER Secondo Tenero Sciupone l’Austra­liano. Con le donne e con i motori. È il bellone del paddock e ricercatissimo dalle ragazze ma fidan­zatissimo e controllato a vista. Ha […]

  

DETTO TRA NOI – L’opinione di GIAN CARLO MINARDI: “A Suzuka una corsa senza storia e un dominio imbarazzante fra strane strategie (Webber) e i troppi nervosismi (Ferrari)

 -di Gian Carlo Minardi- Non c’è storia. Ancora un successo per Sebastian Vettel (nove centri in quindici appuntamenti, di cui cinque consecutivi) e per la sua Red Bull che, grazie al secondo posto di Mark Webber, firma una nuova doppietta. Una supremazia inarrestabile e imbarazzante. Ancora una volta hanno giocato al “gatto e al topo”. Vettel ha dato l’impressione di girare con il limitatore inserito fin quando non ha avuto la certezza di non aver riportato danni durante il contatto con Hamilton. Inserita la settima marcia si è sbarazzato della concorrenza andando a vincere l’ennesima gara, anche se con distacchi […]

  

DETTO TRA NOI – Gian Carlo MINARDI presenta il Gp del Giappone: “Pista vera, per uomini veri e… macchine vere. Quella volta che la McLaren ci fece un favore senza saperlo”

-di Gian Carlo Minardi-  Dopo gli ultimi appuntamenti corsi sui due circuiti più moderni in calendario , Singapore e Corea, la Formula 1 si appresta ad arrivare sul tracciato storico di Suzuka, teatro di sfide memorabili tra Senna e Prost ed in molte occasioni determinante per assegnare il titolo di Campione del Mondo. Suzuka è un tracciato “vecchio stile” caratterizzato da settori veloci e lenti con diversi spunti per i sorpassi, dove ogni errore si paga pesantemente; le vie di fuga non sono così ampie come negli impianti moderni.  Un circuito tosto per  piloti e macchine, potremmo aspettarci pertanto qualche […]

  

IL COMMENTO CHE… SPACCA!!! Stavolta è una pagella che spacca. Riguarda Alonso, le gomme, questa strana F1 e tutti noi che scriviamo, leggiamo e commentiamo POLEmicamente

- di Paolo – VOTO 0 ad ALONSO Perche’ prima vorrebbe l’auto di qualcun altro, poi perche’ al muretto sono scemi, poi perche’ le gomme ce l’hanno con la sua auto ma meno con quella degli altri…nelle lamentele manca sempre una piccola analisi su se stesso (non per quello che fa in pista, anzi tanto di cappello..sono rari gli errori di guida), ma per la capacita’ di sviluppo della macchina (prima e durante la stagione) perche’ ingegneri o no il pilota ci mettera’ il becco (spero) VOTO 10 ad ALONSO (sulla fiducia) Perche’ ha detto di smetterla con la storia […]

  

Libere in Corea. Vettel sorride perché stavolta lo fischieranno in pochi… non c’è pubblico. Vola Hamilton, Massa meglio di Alonso

Se non altro, lo fischieranno in pochi. Stavolta. Di questo Seb Vettel ne ha la certezza. Non è merito d’improvvisa simpatia, bensì del pubblico coreano. Che non è più civile di altri, semplicemente, per dirla con l’amico Stefano Mancini della “Stampa”, semplicemente il pubblico non c’è. Zero persone in Corea, zero fischi. Punto. E poi cos’è questa storia stucchevole della simpatia di Vettel. I fischi arrivano per eccesso di dominio e di sospetti sulla Red Bull (a tal proposito date un occhio a www.F1analisitecnica.com). Tanto più che Seb, se non altro, è uno dei pochi piloti che se lo incroci […]

  

PAGELLIAMO INSIEME – Vettel, quell’unica sbavatura del dominatore. Alonso si “sorpassa” ma non basta. Stavolta più di così umanamente impossibile chiedergli

  9.5 VETTEL Primo. Solo perché non parte bene. Colpa di quel singhiozzo con Rosberg al via che lo affianca e passa per un respiro. Un respiro dopo Seb rimette tutto a posto sverniciando Nico all’interno. Ma la sbavatura ormai s’è vista.Per il resto extraterrestre vero. Non è più il bambino talentuoso e viziato degli urletti a fine gara. Oddio. Gli urletti ci sono sempre. Ma quel che sta facendo vedere in pista quest’anno lo consacra e li cancella. 10 ALONSO Secondo. Tutto meritato. In qualifica manca sempre di qualcosa ma stavolta senza errori evidenti. In gara quel sorpasso da […]

  

Libere di Singapore e una mesta riflessione: sta diventando la Formula 1 delle proposte indecenti

Ok, libere di Singapore, Vettel vola ancor più di prima, la Ferrari affonda ancor più di prima. Nando sesto a uno e quattro da Seb, Massa quindicesimo e disperso. Mi vien male. E allora penso ad altro. Mi vien male lo stesso. Di più. Penso con discreto fastidio al susseguirsi di proposte indecenti in F1. Indecenti nel senso del celebre film con Robert Redford e Demi Moore, nel senso che spiazzano, vanno oltre, talvolta fanno arrossire chi crede che no, varcare certi limiti non si può. Nel film era questione di sesso e corna e mogli date in affitto. Qui […]

  

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2019