F1 Gp Silverstone – Due chiacchiere con BRIATORE: “Ecco qualche idea per una Grande F1. E intanto bagniamo la pista ma non solo per fare show. E perdere Monza sarebbe come perdere Monte Carlo”

L’altro giorno ho fatto due chiacchiere con Flavio Briatore. Che come sapete ha bocciato questa F1 con motori che non fanno rumore e piloti che risparmiano benzina. Sapete anche che su questo blog è nutrito il partito di coloro, il sottoscritto in primis, che giudicano importanti e interessanti le scelte tecniche verso cui si sta orientando questo sport. Un partito che però boccia ali mobili, gomme che non durano e diavolerie simili. Quando però Briatore domanda se sia più artificiale un pilota che schiaccia il pulsante dell’ala mobile o bagnare artificialmente la pista per creare show mettendo però  anche in […]

  

F1 Gp Malesia – La polemica un po’ tamarra sul rumore

Trovo assolutamente stupida tutta la questione rumore. E CHISSENEFREGA!, penso. Vi assicuro che dal vivo, in pieno rettilineo, si sentono eccome. In modo meno devastante, questo sì, ma è sempre roba buona. E comunque, ribadisco, CHISSENEFREGA. Mi affascina troppo l’idea di una F1 di nuovo avamposto della ricerca. Mi intriga il pensiero di trovarmi fra qualche anno su una macchina che con un paio di litri fa 100 km perchè recupera energia in frenata e dalla turbina. Se poi, come detto oggi da Vettel, “questo rumore è una merda” e sarebbe da cambiare e si scopre che uno dei modi […]

  

F1 mondiale al via a Melbourne – L’analisi di JARNO TRULLI: «La vera F1 è un’altra cosa, quanto alla Rossa… è di nuovo dietro. E la Red Bull potrebbe mollare dopo due mesi…»

Domenica da Melbourne scatta il mondiale. Jarno Trulli è stato l’ultimo italiano in F1. Le sue parole ci offrono uno schietto e impietoso spaccato di quel che potrebbe essere questo campionato figlio di troppe diavolerie regolamentari. Propulsori ibridi, un motore turbo e due elettrici che recuperano energia in frenata e dai gas. Tetto ai consumi, 100 chili a Gp e 30 km di cavi elettrici su ogni monoposto. Le piace questa F1? «No. Per niente. Non è la F1 che fa per me. Io credo in quella in cui il pilota deve guidare e cercare il massimo della prestazione. Già […]

  

La Ferrari conta poco in F1! Lo DICONO i fatti. Ma secondo Montezemolo conta tanto. Lo DICE lui. E voi invece che cosa DITE???

Dopo la pernacchia brasilera a Felipe Massa costata, a lui, il prezioso podio dell’addio alla Rossa davanti alla sua gente e, a lei, i punti preziosi del secondo posto nel mondiale costruttori, indi per cui, una decina di milioni di euro persi,   dopo quella pernacchia sotto forma di penalità per aver tagliato la linea bianca, avevamo parlato, sia qui che su il Giornale, della Ferrari che non conta più in F1 o conta molto meno. Diciamo poco. L’altra sera, la persona a cui più di tutte era rivolta l’osservazione, indi per cui il presidente della Ferrari Luca di Montezemolo, […]

  

Libere di Abu Dhabi. Solito Vettel. E ora la Ferrari è dietro anche alle McLaren disperate…

Vettel marziano. Red Bull spaziali. Anche le due McLaren davanti alle Ferrari. Io non ho più voglia di dire niente. Alonso però qualcosa dice: “Siamo dietro anche alle McLaren”. Appunto.   I TEMPI DELLE LIBERE 1. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m41.335s 33 2. Mark Webber Red Bull-Renault 1m41.490s +0.155s 32 3. Lewis Hamilton Mercedes 1m41.690s +0.355s 37 4. Kimi Raikkonen Lotus-Renault 1m41.726s +0.391s 40 5. Nico Rosberg Mercedes 1m41.758s +0.423s 39 6. Sergio Perez McLaren-Mercedes 1m42.006s +0.671s 35 7. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m42.010s +0.675s 30 8. Fernando Alonso Ferrari 1m42.171s +0.836s 30 9. Nico Hulkenberg Sauber-Ferrari 1m42.324s +0.989s 40 10. […]

  

DETTO TRA NOI – GIAN CARLO MINARDI presenta il Gp di Abu Dhabi: “C’é la gara, ma c’é anche il 2014 in vista. Sará un Gp giocato dietro le quinte…”

– di Gian Carlo Minardi – Con i titoli Piloti e Costruttori assegnati rispettivamente a Red Bull e Vettel, l’interesse è rivolto alla lotta per il secondo posto nei mondiali e, soprattutto, a un 2014 circondato ancora da tanti (e troppi) punti interrogativi. Ho l’impressione che sarà un week end giocato molto dietro le quinte. In vista della prossima stagione bisognerà risolvere l’inghippo legato al numero massimo di motori utilizzabili (solo 5 per pilota). Considerando le numerose novità tecniche introdotte (Motore Turbo 1.6 congelato nel numero dei giri, limiti nei consumi, MGU-K e MGU-H) e il poco tempo per provare […]

  

PAGELLIAMO INSIEME – India, Alonso disperso, Vettel fa il Vale, Grosjean da brutto anatroccolo a cigno, i vaffa fra Kimi e la Lotus

10 VETTEL Primo Fa simpatia. Vin­ce il 4° titolo mentre il team gli dice «non ti azzardare neanche di provar­ci a cercare il giro veloce…». Perché Seb è un discolo. Poi quella festa fu­mante sotto le tribune che in F1 è proibita e gli costerà ridicolo mini­processo e ridicola reprimenda. Un’adorabile carnevalata che forse lo renderà finalmente personaggio. Quanto alla gara,parte male,si arra­batta, cambia gomme dopo due giri e vien tristezza, per il resto zero sus­sulti. Tutto sotto controllo. 7 ROSBERG Secondo Pasticcia so­lo al primo giro quando insieme con Hamilton si fa pirlare da Massa. Per il resto corsa […]

  

DETTO TRA NOI- L’opinione di GIAN CARLO MINARDI: “In India come da copione. E mi risulta che mago Newey sia già pronto a rivoluzionare il 2014…”

- Di Giancarlo Minardi – Tutto come da copione. Sebastian Vettel e Red Bull rispettivamente campioni Piloti e Costruttori 2013. Ancora una volta abbiamo assistito ad una supremazia disarmante da parte del biondino “bibitaro”, che anche in India ha fatto tutto quello che voleva. Sempre più sfortunato Mark Webber, costretto a parcheggiare a bordo pista la sua #2 quando avrebbe potuto conquistare un risultato importante. Non da meno Fernando Alonso, sprofondato nelle retrovie causa un contatto nelle prime curve. Guardando la progressione dei suoi tempi si capisce che è stata persa un’occasione importante per mettere in cassaforte punti preziosi in […]

  

Vettel campione del mondo. Raggiunge Fangio e Schumi, festeggia come Valentino e usa le gomme come si deve: nel burnout! Orgoglio Massa, disastro Alonso

Ci sono voluti quattro titoli di fila e una super multa per vedere un nuovo Vettel. Il Vettel che forse, spero, mi auguro sarà da qui in poi.  Cioè un po’ meno tedesco e un po’ più Valentino Rossi. Il Vale vecchia maniera, però. Quei giri su se stesso pazzi  e fumanti, quegli splendidi burn out  davanti alle tribune che sicuramente gli costeranno una multa dai gendarmi Fia, la sua Red Bull trasformata in una trottola per onorare se stesso e il team e il pubblico e poi e soprattutto lui che salta giù, si inginocchia davanti a lei, lei […]

  

Lorenzo si metta il cuore in pace: Marquez è già campione del mondo. Lo dice un tweet. E non solo.

In F1 non si danno pace. Stavolta il motomondo li ha superati. Il Circus che ha sempre avuto la primogenitura di parecchie sciocchezze, da un po’ di settimane accusa il colpo dei cugini a due ruote. Che sono in formissima. Si pensi alla bischerata della Bridgestone la settimana scorsa che in Australia ha scoperto che le gomme portate non sarebbero durate, per cui molto meglio disputare il Gp con pit stop proprio stile formula; e si pensi all’errore del team Honda che sbaglia i calcoli e fa rientrare Marquez in ritardo di un giro; e si pensi alla direzione gara […]

  

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2019