PAGELLIAMO INSIEME – Il gp degli ordini di squadra inutili. Povero Webber e povero Massa. Grosjean con la Lotus di Kimi

7 VETTEL Primo In qualifica non aveva il kers, ma in gara ha avuto quello e anche il solito fondo schiena quando Hamilton al via gli ha toccato l’ala anteriore che ormai si sa: oltre che di gomma è di acciaio e non è successo nulla. Visto che 90 punti di vantaggio sono pochi, il team l’ha aiutato umi­liando Webber tramite strategia rallentante. Quin­di NEIN! Niente 10 per Seb anche stavolta. 9 WEBBER Secondo Tenero Sciupone l’Austra­liano. Con le donne e con i motori. È il bellone del paddock e ricercatissimo dalle ragazze ma fidan­zatissimo e controllato a vista. Ha […]

  

PAGELLIAMO INSIEME – La Red Bull è come PAPEROPOLI: c’è GASTONE Vettel e c’è PAPERINO Webber. Alonso non apprezza l’aiuto di Massa che prova a sbatterlo fuori. MASOCHISTA! Così gli tocca correre un intero Gp CALVARIO

8 VETTEL Primo Impeccabile. Esoli­tario perché «chi l’ha visto?».Ci sono vo­lute due safety car ( scoppio gomma di Perez, giro 32, fuoco Red Bull di Web­ber, giro 38, per farlo riapparire. Poi lui ha ingranato la marcia e via.Sparito di nuovo. Si avranno sue notizie più tar­di, urletti vari tagliando il traguardo. È da 10 ma non lo prende. Guida Red Bull. Troppo facile. 9 RAIKKONEN Secondo Ha il mal di schiena.Per cui senza avrebbe vin­to e doppiato tutti… Da 9° a 2°.È l’unico ferrarista che ha regalato un sorriso alla Rossa. Forse. Se il mal di schiena sparirà d’inverno. […]

  

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2019