F1 – Un anno dopo è mistero Schumi. Poche informazioni ufficiali e troppe balle. Ecco perché

Un anno fa il dramma di Schumi. Ecco l’articolo uscito oggi su “il Giornale”  – Stamane, un anno fa, la tragedia di Schumi. E oggi, come un anno fa, la stessa nebbia di misteri e incertezze che lo avvolge. Allora celava la reale dinamica dell’incidente sugli sci, della caduta, della botta con la testa sulla roccia. Ora cela le reali condizioni del grande campione. Con il rispetto e la delicatezza che si deve a una famiglia che soffre, è soprattutto la mancanza di informazioni complete sullo stato di salute dell’ex campione ad alimentare la morbosa attenzione mediatica e molte imprecisioni. […]

  

F1 Test Bahrein ultimo giorno – Vola Hamilton, quasi ok Alonso… MA com’è di cattivo gusto quella curva dedicata a SCHUMI…

L’ho trovato di cattivo gusto. Sgradevole. Inopportuno. Malaugurante. Inquietante. E il fatto stesso che nessuno della F1 abbia avuto il buon senso di stoppare l’iniziativa, di dire alla direzione del circuito del Bahrein  che suvvia non è il caso, mi delude assai. Ma tant’è, la curva dedicata a Schumi è arrivata. La prima staccata del circuito di Sakhir. Ha pure il placet della famiglia. «La famiglia di Michael vuole ringraziare il Bahrain International Circuit per questo gesto con cui vengono riconosciuti i successi di Michael in Formula 1 e il suo contributo alla progettazione del circuito», ha affermato Sabine Kehm, […]

  

SCHUMI SI STA SVEGLIANDO – il comunicato ufficiale della famiglia

  “I medici hanno iniziato a ridurre la sedazione di Michael così da permettere il progressivo processo di risveglio che potrebbe richiedere diverso tempo. L’annuncio è stato dato solo a processo ormai iniziato” IL COMUNICATO COMPLETO The family of Michael Schumacher is again requesting to respect its privacy and the medical secret, and to not disturb the doctors treating Michael in their work. At the same time, the family wishes to express sincere appreciation for theworld wide sympathy. Michael’s sedation is being reduced in order to allow the start of the waking up process which may take long time. For […]

  

Schumacher sta meglio e lo svegliano dal coma. La manager smentisce Speriamo venga smentita

Schumi in fase di risveglio? C’è da augurarselo. Lo rivela Stefano Mancini inviato de la Stampa. Sta meglio e da oggi proveranno a svegliarlo dal coma farmacologico. Ma la manager dell’ex campione smentisce. Speriamo venga smentita  

  

Io in coma come Schumi sono ritornato. Vi racconto com’è il limbo senza tempo

-di Paolo Giordano*-  Il pilota che ho amato di meno, oggi è l’uomo per il quale tifo di più. Conosco il buio immobile nel quale galleggia Michael Schumacher in questi giorni, solo, solissimo, anche se tutti gli parlano. Il co­ma. Lo conosco, quel buio gelato. Ma non lo ricordo perché il trauma cranico,quand’è gravissimo,è per­sino cortese: si prende anche i ricordi di quando è ar­rivato e lascia un buco nero, senza latitudine, ine­splorabile per tanto, tantissimo tempo, forse per sempre. Insomma anche io mi sono «rotto la testa», come minacciano i nonni per frenare i nipotini speri­colati. La mia pietra […]

  

Il “paradosso Schumi”, l’uomo che vive più sicuro in pista e teme la normalità

Anche stamane da Grenoble notizie che ci aiutano a sperare. Michael ha trascorso una giornata e una notte tranquille, le condizioni restano gravi ma se non altro stabili. In attesa di miglioramenti, credo possa essere utile fare questo viaggio alla scoperta del complesso rapporto dell’uomo Schumacher con la vita da ex campione. È ovviamente fatto in base a come l’ho conosciuto e vissuto in pista e a riflessioni del tutto personali. Quindi con i limiti del caso. Eccolo. Per comprendere il «paradosso Schumacher» è sufficiente un veloce rewind degli ultimi anni, cominciando da quella sera brasiliana del 2006, quando Michael […]

  

Schumi resta gravissimo, ma ci sono segni di miglioramento. I medici: “Ieri sorpresi dalla sua reazione. Ecco perchè abbiamo deciso di operarlo di nuovo. E ora va un po’ meglio”

Michael resta grave. Gravissimo. Ma ci sono dei piccolissimi miglioramenti. L’hanno appena detto i medici di Grenoble che ieri verso le 22 hanno deciso di rioperarlo. “Nella giornata avevamo constatato dei lievi miglioramenti che ci avevano sorpreso, da qui la decisione, con la famiglia, di operarlo di nuovo per ridurre stavolta (dopo l’intervento sull’ematoma nella parte destra della testa)  la pressione intracranica e l’ematoma che interessava la parte sinistra”. Il professor Saillant, l’amico che l’ha operato in passato e presidente dell’Istituto per la cura dei danni spinali: “Siamo più ottimisti e Michael sta meglio di ieri… Ma altre previsioni non […]

  

Jarno Trulli per noi: “Scrivo questo articolo per sentirmi più vicino a Schumi e per difenderlo”

- di Jarno Trulli – Scrivo queste poche righe per sentirmi più vicino a Schumi e alla sua famiglia in questo tragico momento e per dire a chi erroneamente pensa che la vita di un pilota sia sempre alla continua ricerca del limite e dell’adrenalina impossibile, che si sbaglia. Le sfide nella vita possono avere molteplici aspetti e non sono sempre e solo legate alla ricerca del pericolo. Michael non è stato uno sconsiderato, era semplicemente andato a sciare con i suoi figli come tanti padri fanno. Tanto più che lungo tutta la sua carriera lui è sempre stato un […]

  

Il dramma di Schumi che spaventa tutti noi gente comune

Non è da solo Schumi a lottare tra la vita e la morte in un letto d’ospedale. Con lui ci siamo tutti noi padri e mariti. Noi che una mattina di domenica andiamo a sciare con i nostri figli come lui con Mick. Noi che andiamo a pedalare, a correre lungo il fiume, vicino al lago. Noi che salutiamo le nostre mogli e ci vediamo dopo per pranzo alla baita diciamo loro. Il fuori pista di Michael in Alta Savoia, la caduta, la roccia, la botta in testa, l’emorragia cerebrale, l’intervento, «condizioni critiche» le hanno definite i medici di Grenoble, […]

  

Vettel campione del mondo. Raggiunge Fangio e Schumi, festeggia come Valentino e usa le gomme come si deve: nel burnout! Orgoglio Massa, disastro Alonso

Ci sono voluti quattro titoli di fila e una super multa per vedere un nuovo Vettel. Il Vettel che forse, spero, mi auguro sarà da qui in poi.  Cioè un po’ meno tedesco e un po’ più Valentino Rossi. Il Vale vecchia maniera, però. Quei giri su se stesso pazzi  e fumanti, quegli splendidi burn out  davanti alle tribune che sicuramente gli costeranno una multa dai gendarmi Fia, la sua Red Bull trasformata in una trottola per onorare se stesso e il team e il pubblico e poi e soprattutto lui che salta giù, si inginocchia davanti a lei, lei […]

  

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2019