F1 Gp di Spagna – L’analisi post gara di MINARDI: “Due grandi team e che show: in pista e fuori. In 40 anni mai vista una scenetta come quella del bimbo tifoso di Kimi. Avanti così

img_1058-8.jpg

- di Gian Carlo Minardi – Un Gran premio di Spagna, quinto appuntamento del mondiale di Formula 1, che ci ha consegnato un’altra esaltante lotta sul filo dei centesimi tra Ferrari e Mercedes. Le strategie e i giochi di squadra hanno avuto un ruolo importante sul risultato finale, così come i sorpassi e i duelli ravvicinati, per fortuna impuniti dai commissari. Molto bella la lotta alla partenza e i duelli di Sebastian Vettel con Bottas, prima, ed Hamilton dopo. Il campione inglese si è preso poi la leadership con una bella prova di forza, segnando anche il giro più veloce […]

  

#Gp di Spagna – #Ferrari, neanche se la #Mercedes fa regali. E la #F1 è in mano a un bambino: #Verstappen

A Stoccarda più che incacchiati come bisce sono basiti. Si domandano: che altro dobbiamo fare per far vincere la Ferrari? Ci siamo autoeliminati al via, ci siamo autoscontrati, ci siamo un briciolo sputtanati e voi di Maranello che fate? Secondo e terzo. Ma dai… Risultato: vittoria primato di più giovane di sempre (19 anni il 30  settembre) per Max Verstappen, scalzato Vettel, dimenticato Alonso, i precedenti bimbi prodigio, e bene e bravo e bis al computerino programmato da mamma ex kartista e papà ex pilota di F1 che nel suo vincere ha dimostrato talento grande, ha dimostrato freddezza grande , […]

  

#F1 #Gp di Spagna – E’ al Max l’irriconoscenza di #Verstappen

vers2

Testuale Ansa: Tranquillo, sicuro di sé, pronto «a cogliere l’opportunità che mi viene offerta». Così è apparso Max Verstappen, durante la conferenza stampa di avvicinamento al gp di Spagna di F1. L’olandese, appena 19 anni, ha ereditato il sedile della Red Bull che apparteneva a Daniil Kvyat. «Ora potrò lottare per il podio – ha detto il giovane pilota -. Mi devo abituare alla nuova macchina e questo sarà l’aspetto più impegnativo. Intanto voglio godermi questa stagione, poi vedremo cosa succederà in futuro. Se corro dei rischi? Il rischio più grosso è stato arrivare a 17 anni in F1 e […]

  

#Gp di #Spagna – A questa #F1 sotto controllo manca solo la polizia segreta tipo Stasi

image

Ricapitoliamo Kvyat punito per le note cose Patente a punti per i piloti Da Monte Carlo divieto di togliersi e gettare le visierine a strappo Pressione gomme controllata durante la corsa, questo l’annuncio Fia di oggi. Visto che i piloti più o meno sono già al guinzaglio di manager e team e controllati a vista, diciamo che a questa F1 dei divieti e delle pene e dei controlli manca solo la vecchia Stasi. E poi vanno peró vanno in cerca di pubblico. Anzi, si domandano come mai sempre meno giovani li seguano…      

  

#F1 #Gp di Spagna – La presentazione di Minardi: “Occhio #Ferrari, la #Mercedes non ha ancora svelato tutto il suo potenziale

minardi

  – di Gian Carlo Minardi – Barcellona, pista che piloti e team conoscono bene come le loro tasche, dove saranno portate numerose novità tecniche frutto dell’esperienza acquisita nei primi quattro Gran Premi. Non c’è bisogno di ricordarlo. Il riferimento sarà la Mercedes che, nonostante un dominio disarmante, sono convinto che non abbia mostrato tutte le sue carte. La Ferrari avrà il doppio onere di provare ad avvicinarsi alla “creatura” di Aldo Costa e di guardarsi le spalle da Red Bull e Williams, in forte ascesa. A Milton Keynes è arrivato Max Verstappen, promosso in prima squadra al posto di […]

  

Fernando Alonso e la sfiga infinita

alonso

Va bene non capire che la Ferrari stava per risorgere, va bene non sapere che sarebbe stata cosa di mesi e non più di anni, va bene non poterne più di aspettare e preferire emigrare in McLaren spinto dalla rabbia, dai milioni e dal sole giapponese della Honda, va bene partire male e con il giallo e la scossa, l’errore, il vento o lo svenimento durante i test di Barcellona. Va bene che ci può stare tutto quando la stella gira male, per cui, massì, può persino accadere di rimanere senza freni proprio nel Gp di casa, rischiando di far […]

  

F1 Gp di Spagna – L’analisi post gara di Minardi: “La Ferrari ha fatto bene a diversificare le due auto. Bene Ghiotto e Marciello, i nostri piccoli in Gp3 e Gp2″

minardi

- di Gian Carlo Minardi – Nonostante il cambio di Continente il risultato è sempre lo stesso. Doppie Mercedes che hanno avuto in Nico Rosberg il loro miglior interprete, con pole e vittoria, e sono state in grado di lasciare la Ferrari di Vettel a 45”. L’anno scorso Daniel Ricciardo (terzo con la RB) aveva accusato un gap di 49”… Il leder del campionato si è dovuto accontentare – si fa per dire – del girà più veloce della gara: 1’28”270 al 54esimo passaggio. Tempo eccezionale che la dice lunga sul potenziale di questa vettura. La Ferrari era riuscita a […]

  

Gp di Spagna – Pole di Rosberg, Vettel 3°, Kimi affonda lontano un secondo. Auto nuova a Seb e vecchia a Kimi. Perché la Ferrari ha deciso così?

alonso-raikkonen-shell-marathon-usa-2014

Pista magica per Rosberg, veloce, sempre veloce. Finalmente sembra quello dello scorso anno e non di quest’anno. Prima pole stagionale per lui, la striscia di quattro del compagno finalmente interrotta per il bene suo e nostro. Due decimi abbondanti a Hamilton in q3, quasi otto a Vettel terzo, un secondo a Bottas sulla Williams clone motoristico della Mercedes. Poi Sainz, poi baby Verstappen entrambi sui Tori Rossi. Disperso Kimi, settimo tempo, a un secondo e sette da Nico e uno tondo da Vettel. Mica bello. Due le versioni. La prima: c’è molto di Kimi in questo risultato e non trattasi […]

  

Gp di Spagna – La presentazione di MINARDI: “Il Gp in pista… e quello nei cda di Audi, Renault e Bmw

minardi

- di Gian Carlo Minardi – Welcome in the Old Continent… Il Gran Premio di Spagna, come da buona tradizione, è il momento in cui le macchine subiscono la prima grande trasformazione. In queste tre settimane di apparente silenzio, tutti i Big hanno lavorato per portare in pista gli sviluppi già programmati da tempo, sia sul fronte del telaio che della power-unit Leggendo qua e la, si parla di miglioramenti pari a 3-4 dec per la Ferrari che dovrà confermarsi seconda forza del mondiale, ai danni di una Williams che non vuole arrendersi. La Mercedes ha congelato ancora le sue […]

  

F1 Gp di Spagna – L’analisi post gara di Minardi: “Impossibile recuperare. Per tutti. Questa Mercedes è proprio la McLaren che vedevo sfrecciare nell’88”

- di Gian Carlo Minardi – Non ce n’è per nessuno! La Mercedes fa 5 su 5 e Lewis Hamilton cala il poker prendendosi la leadership ai danni del suo compagno che però non molla e chiude a poco più di 6 dec, provandoci fino all’ultima curva L’aria di “casa” non mescola le carte, a parte dietro la W05 che anche in Spagna conferma tutta la sua grande forza, con differenze sul giro di oltre 1” su Red Bull e 1”50 / 1”80 sulla F14-T. Il loro vantaggio è talmente elevato in qualsiasi condizione – prove libere, qualifica e gara […]

  

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2019