OGGI 40 anni fa moriva FRANCOIS CEVERT

Albert François Cevert Goldenberg – (Parigi, 25 febbraio 1944 – Watkins Glen, 6 ottobre 1973) –   Sarebbe doveroso ricordarlo a prescindere. Lo è ancor di più pensando a che F1 abbiamo adesso. Con tantissimi e troppi difetti, ma un solo grande pregio. E sapete tutti qual è.   Oggi 40 anni fa moriva Cevert.  

  

A Singapore Vettel ovviamente in pole. Massa davanti ad Alonso e dulcis in fundo il neo ferrarista Raikkonen dopo la dichiarazione d’amore per la Rossa “ci vado solo per soldi” svela dell’altro: ho un mal di schiena cronico…

Vettel pole. Amen. La numero 41, e sono tante. Set di gomme super soft risparmiati a go-go, e un tentativo in meno in Q3 tremando giusto un filo come il secchione che non ripassa ma sa di aver studiato tutto a meraviglia. Salvo imprevisti, corre solo. Ma non è Seb l’eroe di giornata, l’eroe è Kimi Raikkonen che di nuovo, dopo Monza, non si qualifica per il Q3 e che dopo l’annuncio del suo ritorno in Ferrari ha svelato un’altra cosetta simpatica simpatica e rincuorante rincuorante. Giovedì aveva confidato la sua scelta d’amore per il Cavallino, “CI VADO SOLO PER […]

  

Libere di Singapore e una mesta riflessione: sta diventando la Formula 1 delle proposte indecenti

Ok, libere di Singapore, Vettel vola ancor più di prima, la Ferrari affonda ancor più di prima. Nando sesto a uno e quattro da Seb, Massa quindicesimo e disperso. Mi vien male. E allora penso ad altro. Mi vien male lo stesso. Di più. Penso con discreto fastidio al susseguirsi di proposte indecenti in F1. Indecenti nel senso del celebre film con Robert Redford e Demi Moore, nel senso che spiazzano, vanno oltre, talvolta fanno arrossire chi crede che no, varcare certi limiti non si può. Nel film era questione di sesso e corna e mogli date in affitto. Qui […]

  

PAGELLIAMO INSIEME – Ecco i miei voti al Gp: Vettel e Alonso strepitosi. Battuti solo da Green Peace

VETTEL 9 Primo Attacca al via e in rettilineo affianca Hamilton e lo passa a Les Combes.Do­po il secondo pit il box gli dice «adesso spingi perché c’è rischio di pioggia».È l’unico momen­to di pathos – sifa per dire – prima degli urletti di rito sotto il traguardo. Perfetto, ma niente dieci. Se guidi Red Bull è troppo facile. ALONSO 7 Secondo Parte che meglio non si può e da nono è quinto in un barbatrucco. Ma­gia figlia del suo talento, del sistema di parten­za della Rossa e di quel zigzagare matto e at­tento al tempo stesso che gli ha […]

  

Lorenzo ko, Vale ci prova, Webber lascia, Ecclestone gongola, Maroni tuona o ci casca. E tira in ballo… la Ferrari

Giornata strana. Giornata confusa. Alla fine giornata soprattutto triste. Oggi vorrei chiudere baracca e burattini perché mi fa troppo male la notizia appena arrivata di Stefano Borgonovo che ci ha lasciati e la fottuta Sla che ha vinto anche stavolta. Però è giornata strana, densa di cose di motori. Per cui non posso. Non posso fare a meno – benché mi sia stato sempre simpatico zero – di ‘applaudire Mark Webber per il modo in cui ha detto addio alla F1. Senza far i soliti discorsi da ex, da pre pensionato, da confuso pilota che pensa alla famiglia (vedi Schumi […]

  

Se la Ferrari è un mito lo deve anche a un uomo grasso, solare e buffo: Gonzalez. Ecco come lo ricorda Benzing

Se esiste il mito Ferrari è anche grazie a quest’uomo grosso, solare, per certi versi buffo. E visto che in Ferrari, di questi anni, di uomini grossi non ce ne sono, di solari credo resista il buon Domenicali, di buffi non ce ne sono proprio, bisogna andare indietro nel tempo. Parecchio indietro. Una vita. A Josè Froilan Gonzalez. L’argentino che nel 1951 pose la prima pietra del mito Ferrari in F1. E’  morto ieri all’età di 90 anni. Ecco come l’ha ricordato oggi sul Giornale l’ingegner Enrico Benzing che quel lontano giorno a Silverstone c’era e indovinate un po’ per […]

  

F1, a Montecarlo pole di Rosberg. Sabato nero Ferrari: Alonso 6°, Massa non gira dopo il botto al mattino

Il sabato nero della Ferrari. Alonso 6°, terza fila, dietro tutti. Pole di Rosberg, poi Hamilton, poi Vettel, Webber, Raikkonen. Disastro. Pista a lungo umida e tradita da gocce dispettose. Pista da gomme intermedie, solo all’ultimo le super soft. Risultato: Alonso solo, la Ferrari sola, persino Massa ha fatto dell’altro, botto la mattina, a St. Devote, auto distrutta, cambio sostituito, niente da fare per le qualifiche e in fondo niente da fare anche per la gara. Nel senso che partirà ultimo che più ultimo non si può o dai box o da dove volete tanto impoterà poco. Tutto si complica, […]

  

Addio a Franco Gozzi, uomo di fiducia del Drake. Se ne è andato un altro pezzo della F1 che non c’è più

Stamane è morto Franco Gozzi. Per una vita stretto collaboratore di Enzo Ferrari. Quando la formula uno era più formula uno, quando la Ferrari era soprattutto Enzo Ferrari. Del Drake, Franco Gozzi era stato confidente, consulente editoriale, addetto stampa, responsabile relazioni esterne. Fu anche direttore sportivo della scuderia: dal 1968 al 1970 Sotto la sua gestione il Cavallino vinse dei Gp in F1, il campionato europeo della Montagna, la Temporada argentina e la 12 Ore di Sebring. Se ne è andato un altro pezzo della Formula uno che non c’è più.

  

#F1 Gran premio del Bahrein – DICO TUTTO – L’analisi tecnica dell’Ingegner ENRICO BENZING

Tante gomme nell’analisi post Gp dell’ingegner Benzing. E non poteva essere altrimenti viste le polemiche che hanno preceduto la gara del Bahrein e i cedimenti di pneumatici che hanno interessato Hamilton di sabato e Massa, due volte, di domenica. Ce n’è per tutti i gusti. Per essere d’accordo, per non esserlo, per commentare, rispondere e ribattere. LA PIAZZA, come sapete, è sempre aperta. di Enrico Benzing G. P. del Bahrain – La correzione-gomme del Sakhir ha riequilibrato la contesa, ma i noti eventi, più o meno sfortunati, hanno lasciato tutto in sospeso, rimandando al duro terreno di Barcellona la vera […]

  

#F1 Vince Vettel, 2° Raikkonen, Ferrari tradita da ali e gomme. Alonso 8° e immenso. Fate voi le pagelle

Vince Vettel comodo comodo graziato dalla dea bendata che si è sbendata, ha fissato dritto dritto e forte forte la Ferrari di Alonso e quella di Massa e opplà, ha tolto di mezzo i due incomodi. Colpa dell’ala mobile che s’inceppa subito sulla F138 di Fernando (nel disegno dell’Ingegner Paolo Filisetti lo zoom dell’elemento), costretto a correre tutto il Gp senza,  e colpa della gomma posteriore destra di Felipe: ko una prima volta per desciapamento da detrito e ko una seconda volta per taglio da contatto. Queste le versioni fornite a caldo sui polimeri, poi, forse, credo, penso, in Pirelli […]

  

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2019