Madonna Malala e il vuoto elogio del libro-perché-libro

Malala Yousafzai

Da un po’ di mesi, ben prima della consegna del Nobel, ci siamo sorbiti una instancabile quanto puntuale predica su Malala Yousafzai, la giovane attivista pakistana per l’educazione femminile e i diritti umani, la cui attività è stata pure  inserita tra le tracce degli ultimi temi di maturità italiani. Il nuovo prodotto dei sensi di colpa occidentali viene presentato, su quotidiani left, progressisti e mentalmente aperti come il nuovo raggio di luce (sia mai italiano, per una volta) su di un mondo fatto di cattiveria, malessere, ingiustizia. Sicuramente la proskynesis intellettualistica sul valore del libro come deterrente nei confronti della guerra, più […]

  

Il voto greco? Resta solo un segnale

B9qPULDIUAAjFQ8

L’attesa per il referendum in Grecia di questi giorni ha portato con sé un profluvio di toni millenaristici, messianici, pure apocalittici a seconda della prospettiva dalla quale si osservava la situazione in quel di Atene. Pareva di trovarsi di fronte alla scelta tra Gesù Cristo e Barabba, più in generale in una situazione di assoluta esagerazione del significato del voto, e dei suoi effetti a breve-medio termine. Possiamo tranquillamente dire che la Grecia con questo voto non si è guadagnata l’uscita dall’Euro, tantomeno quella dall’UE. Il voto di ieri è stato un semplice diniego rispetto ad un progetto di riforma per il rientro dai […]

  

Il blog di Alessandro Catto © 2018