Il fronte antisovranista, ultimo rifugio della sinistra delle élites

Sono freschissime le dichiarazioni sull’esigenza di costruire al più presto una “alternativa antisovranista” al governo gialloverde e alla cultura politica da esso incarnata. Una esigenza che se non altro ha il merito di rispecchiare le mutate contingenze in epoca di globalizzazione: da una parte le élites cosmopolite, mercatiste, favorevoli al progressivo abbattimento delle frontiere, ad un mondo aperto, ad una società fortemente competitivista, cosmopolita, sostanzialmente liquida e all’insegna del libero mercato. Dall’altra gli ultimi della globalizzazione, il popolo minuto e i lavoratori, le masse rivendicanti, il residuo culturale delle destre sociali e delle sinistre nazionali, capaci di contrastare in maniera organica i voleri […]

  

La sinistra perde perché ha smesso di rappresentare gli ultimi

La sinistra perde e i ceti subalterni italiani votano Lega e 5 Stelle semplicemente perché la sinistra ha smesso di rappresentarne da tempo le istanze. Non c’è altro da dire. Non c’è alcun complotto populista, non c’è nessun asse (sic!) tra falchi tedeschi dell’austerità e leghisti per delegittimare un presunto “progresso”, che probabilmente solo gli elettori democratici vedono. In questi anni nel panorama leftist, dalle ali più moderate ma pure da molte più alternative, ci si è sentiti dire che non si possono ridiscutere i trattati europei o ridiscutere le leggi dei mercati finanziari, che è fascista porre paletti all’immigrazione […]

  

LinkedIn, come funziona e come interpretare il social del lavoro

linkedin-come-funziona-ale-agostini

I social network stanno avendo un successo pazzesco in tutti i rami della quotidianità, dall’intrattenimento alla politica, dai rapporti umani fino al lavoro. Proprio all’impiego e al business dedico l’intervista di oggi, andando ad affrontare le fortune che LinkedIn sta vivendo anche nel mercato italiano. Per capire come funziona LinkedIn e i motivi del suo successo ho interpellato Ale Agostini, uno dei più grandi esperti di google e di web marketing presenti in Italia. Imprenditore e partner di Bruce Clay Europe, scrive per Hoepli ed è formatore di digital marketing, nonché relatore in diversi eventi internazionali di tecnologia tra cui […]

  

A chi conviene la battaglia contro i social network?

images

Prestate molta attenzione a questa battaglia interessata contro i social e il web, condotta e amplificata proprio da quei mass media che hanno perso il primato dell’informazione negli ultimi anni. In un momento nel quale i social diventano un veicolo accessibile di protesta e di espressione del pensiero libero senza troppe tutele, ci sono due reazioni imperanti. la prima è quella teorica del luminare che tuona contro i social, contro il linguaggio da bar, contro le democrazie virtuali, in luogo della perdita dell’”imperio della cattedra” per come l’abbiamo conosciuto nel ‘900. Una reazione filosofica, animata pure da una scarsa confidenza […]

  

La divisione non è più tra destra e sinistra, ma tra favorevoli e contrari alla globalizzazione

Con il crescere dei movimenti simili al Front National si nota la progressiva divisione del fronte politico in uno schieramento nuovo, ovvero tra chi è sostanzialmente favorevole alla globalizzazione e all’attuale status politico, economico e sociale e chi vi si oppone. Quello è l’orizzonte delle alleanze e dei futuri schemi. Ed è pure probabile che l’ascesa dei partiti “populisti” ed euroscettici favorisca ulteriori convergenze centriste. L’ultimo segnale è l’odierna uscita di Franceschini, che propone a Silvio Berlusconi di cambiare le regole del voto assieme al PD. Il “Fronte Repubblicano” visto all’opera negli ultimi anni in Francia è un fenomeno passibile […]

  

Vuoi che la tua azienda abbia successo? Punta sul marketing e sulla comunicazione, parola di Frank Merenda

Intervistiamo oggi Frank Merenda, celebre esperto di marketing e comunicazione che, partendo dalla sue esperienza pratica sul campo come imprenditore in differenti settori, divulga moltissime informazioni su vendita e marketing ai professionisti che vogliono far crescere la propria azienda. Oltre ad aver creato brand quali “Venditore Vincente” e “Marketing Merenda” ha fondato diversi franchising molto popolari. È autore del best seller sulla vendita professionale “Vendere Fa Schifo (se non sai come farlo)” e può vantare la propria formazione con figure importanti del marketing quali Al Ries, Dan Kennedy e Jay Abraham. Attualmente conduce in televisione il docu-game sul business “Adesso il Capo Sono Io”, nel quale guida alcuni giovani imprenditori […]

  

Ecco perché la Lega ha smesso di crescere

o-matteo-salvini-facebook

E’ di pochi giorni fa un sondaggio di Datamedia, realizzato per il quotidiano “Il Tempo”, che vede la Lega Nord perdere terreno nei consensi elettorali; in particolare viene evidenziato un calo di 0,4 punti, con un quattordici percento poco esaltante per un partito che poteva ambire a tutt’altri traguardi. Non è solamente la mera statistica, pur sempre variabile in sede elettorale, a dare l’idea di una stanchezza nei contenuti leghisti. Il messaggio salviniano pare essersi incartato già da un po’ e la colpa di questa inerzia e non è nemmeno addebitabile al solo segretario, il cui ruolo è sempre meno importante. La […]

  

Lega Nord, 4 punti per arrivare al governo

Lega: Salvini, meglio soli che male accompagnati

La crescita nei sondaggi c’è, pure se non ai livelli di qualche mese fa. I buoni risultati alle regionali possono permettere di guardare al futuro con ottimismo, il ritrovato ruolo di un leader carismatico fa pensare a prospettive di continua crescita e oggi la Lega Nord può potenzialmente proporsi come primo partito d’opposizione a Renzi, nonché al suo PD in versione Piazza del Gesù. Il Carroccio tuttavia porta con sé delle tare e delle problematiche ereditate dal passato, da quando il corso nazionale del partito era una idea lontanissima, e oltre i confini padani i consensi scarseggiavano ben più di oggi. Per costruire […]

  

La Lega Nord deve continuare a crescere da sola

Lo strabiliante successo del Front National in Francia, dopo la comparsata di Marine Le Pen in Italia e l’interessante dibattito serale con Massimo D’Alema, ha fatto interessare molti elettori e politici nostrani ai destini della destra italiana, al suo futuro e ai possibili scenari che nella nostra penisola avrebbe un partito come quello francese. La Lega Nord, alleata al Front in Europa e vicina ai Le Pen, pare essere il partito più simile nonché la forza potenzialmente più adatta a replicare nel Bel Paese le scelte e le posizioni del partito francese. La differenza tra i due partiti è tuttavia […]

  

Il blog di Alessandro Catto © 2018