Che alternativa offre chi critica Salvini sull’immigrazione?

Salvini pare essere diventato, negli ultimi mesi, il parafulmine e il responsabile principale di ogni disumanità internazionale. La ciclica crisi delle sinistre liberal in Occidente, germinata dalla Brexit e da Trump e arrivata fino ai tempi più recenti, non sembra ancora capace di spingersi oltre alla ricerca di capri espiatori. Un comportamento che tradisce un ritardo politico decennale, incapace di spiegare il presente e di offrire valide chiavi interpretative. Si accusa il leader leghista e il suo pensiero di semplicismo, pure di malvagità. In realtà il cambio di paradigma in materia di accoglienza sposato da buona parte degli italiani e dal governo […]

  

Il fronte antisovranista, ultimo rifugio della sinistra delle élites

Sono freschissime le dichiarazioni sull’esigenza di costruire al più presto una “alternativa antisovranista” al governo gialloverde e alla cultura politica da esso incarnata. Una esigenza che se non altro ha il merito di rispecchiare le mutate contingenze in epoca di globalizzazione: da una parte le élites cosmopolite, mercatiste, favorevoli al progressivo abbattimento delle frontiere, ad un mondo aperto, ad una società fortemente competitivista, cosmopolita, sostanzialmente liquida e all’insegna del libero mercato. Dall’altra gli ultimi della globalizzazione, il popolo minuto e i lavoratori, le masse rivendicanti, il residuo culturale delle destre sociali e delle sinistre nazionali, capaci di contrastare in maniera organica i voleri […]

  

Una vera democrazia, oggi, deve ripartire dal federalismo

In queste ore, dopo le polemiche sul ruolo del Presidente della Repubblica, c’è una cosa su cui riflettere: in Italia c’è bisogno di chiarire in maniera forte il concetto di rappresentanza e democrazia. Non è troppo difficile, infatti, notare quanto il timore di diventare insignificanti e perenne preda di decisioni altrui (un filo rosso della retorica dell’unione nazionale) sia divenuto più reale in trent’anni di Italia unita, repubblicana ed europeista che in secoli e secoli di stati regionali. La politica delle grandi nazioni poteva valere forse cento, duecento anni fa. Oggi non è più così e in tempo di globalizzazione la lontananza […]

  

Il blog di Alessandro Catto © 2018