Che alternativa offre chi critica Salvini sull’immigrazione?

Salvini pare essere diventato, negli ultimi mesi, il parafulmine e il responsabile principale di ogni disumanità internazionale. La ciclica crisi delle sinistre liberal in Occidente, germinata dalla Brexit e da Trump e arrivata fino ai tempi più recenti, non sembra ancora capace di spingersi oltre alla ricerca di capri espiatori. Un comportamento che tradisce un ritardo politico decennale, incapace di spiegare il presente e di offrire valide chiavi interpretative. Si accusa il leader leghista e il suo pensiero di semplicismo, pure di malvagità. In realtà il cambio di paradigma in materia di accoglienza sposato da buona parte degli italiani e dal governo […]

  

La sinistra che non critica l’immigrazione di massa è una sinistra inutile

Dite ai teorici del “i migranti ci aiutano a lottare contro i padroni” che è da 25 anni che il fenomeno migratorio aumenta e parallelamente la condizione dei lavoratori peggiora, tra assenza di tutele, progressiva precarizzazione e lotte salariali al ribasso, specialmente nelle categorie più umili e a rischio. La verità è che l’ingresso indiscriminato di persone da ogni parte del mondo in un paese è una bomba sociale in tema di tutele e salari, in una tensione latente che fa sempre l’interesse di chi sta in alto e ha la necessità di comprimere le retribuzioni, come già un Karl Marx faceva notare. […]

  

Toni Iwobi “Stop ai clandestini, stop all’importazione di manodopera a basso costo”

Intervistiamo oggi Tony Iwobi, nigeriano, responsabile federale del dipartimento immigrazione della Lega Nord. Leghista militante dal 1995, ha saputo portare il suo contributo all’interno del dibattito politico del Carroccio sfidando accuse e scetticismi. La sua visione è quella di chi l’immigrazione l’ha vissuta in prima persona, trovandosi ora a commentare l’esodo senza fine di tanti giovani africani. Giovani che, lasciando il Continente Nero, ne impediscono una reale emancipazione e pongono il problema migratorio in cima alla lista delle urgenze nel nostro paese. 1) Toni Iwobi, che spazio ha fornito la Lega Nord al pensiero di un africano orgoglioso delle sue […]

  

Dite ai globalisti che gli italiani non vogliono lo Ius Soli

Davvero risibile il tentativo, visto negli ultimi giorni, di far approvare culturalmente ancor prima che politicamente lo Ius Soli. Fa ridere quest’opera di pressing messa in atto dalla solita porzione di sinistra dirittocivilista, antifascista, antirazzista, antipopulista ma guardacaso mai anticapitalista. Fa ridere il furbesco tentativo di delegittimare l’opinione popolare e le scelte di un parlamento che, in teoria, sarebbe deputato a rappresentarne le decisioni e non a operare secondo una idea astratta di “giustizia”, produzione propria di una classe di agiati della globalizzazione, di moralisti da ateneo universitario, di cantori della società globale al frequente riparo nella burocrazia statale, che quasi mai vivono […]

  

Sto dalla parte degli sgomberi e delle forze dell’ordine, non di chi vive sulla luna

Etimologicamente democrazia significa governo del popolo, nonché la possibilità, per lo stesso, di potersi esprimere e poter tutelare i propri interessi. Un sistema con i suoi pro ed i suoi contro, ma che per essere definibile come tale deve rispettare questa definizione. Mai come in questo scorcio di ventunesimo secolo tuttavia vediamo il termine in questione venir strumentalizzato, divenire ostaggio di chi vuol distorcerlo definendo la democrazia solamente come il trionfo delle proprie istanze, spesso considerate corrette in maniera aprioristica, uniche degne di considerazione, uniche capaci di gravitare nel rassicurante cortiletto della ragione, al di fuori del quale al trionfare vi […]

  

Ci dicevano che i muri sono fatti per essere abbattuti, ma si sbagliavano

C’è un’immagine forte, lampante dopo ogni attentato, dopo ogni strascico di paura che colpisce ormai a ritmo regolare l’Europa. È l’immagine delle barriere innalzate in qualche via del centro, in qualche corso, lungo le strade di maggior passaggio, presidiate da forze dell’ordine notte e giorno. Sì, una immagine di timore, diametralmente opposta alle narrazioni di chi, su di un coraggio ipocrita e smentito semplicemente dai dati di fatto, ci tiene a far sapere a terzi che no, paura non ce n’è, che il dramma del terrorismo non ha minimamente scalfito ipocrite convinzioni che parlano di una società sempre aperta e […]

  

Immigrazionismo e globalizzazione, binomio di una sinistra politicamente inerme

In un’epoca di globalizzazione imperante, in cui il fenomeno migratorio diventa spesso arma di competizione economica al ribasso e strumento di lucro, una sinistra che tace o peggio giustifica migrazioni senza sosta non serve a nulla. Non serve a nulla la teologia migrante, col solito insopportabile approccio secondo il quale l’immigrazione non è criticabile, non serve a nulla quel trasformare il multiculturalismo in un piattume fatto di livellamento obbligato. Non serve a nulla, se non a creare danno, lo schierarsi sempre dalla parte del Re del Mondo, per usare Battiato, e dalla parte di ciò che oggi la convenienza politica […]

  

4 validi motivi per opporsi alla sinistra delle ONG

Iuventa: Gip, i 3 episodi "sospetti" Ong-trafficanti

In questi giorni anche i ritardatari più accaniti se ne sono accorti: sulla ruota dell’immigrazione senza freni stanno uscendo numeri da circo capaci di far impallidire chiunque, tra ONG che si rifiutano di sottoscrivere patti di controllo e personaggi dell’establishment radical chic che ancora si ostinano a nascondere il problema. Ecco che allora, analizzando in maniera sistemica il fenomeno, diventa necessario spiegare perché questa sinistra dell’accoglienza senza limiti va superata evitando di perdere altro tempo. 1) Perché non aiuta gli immigrati. L’ideologia immigrazionista, che quasi si compiace dell’arrivo di migliaia e migliaia di immigrati da svariate zone del mondo anche […]

  

Dite alla sinistra che l’immigrazione senza sosta è un danno per i lavoratori

Con l’uscita della notizia sul gap salariale del 15% in sfavore dei migranti che lavorano in Italia è arrivata la certificazione di un fatto lampante, ovvero la l’esistenza di una grande quantità di manodopera straniera reclutabile, spesso disposta a svolgere lavori anche senza i dovuti riconoscimenti economici ottenuti dopo anni e anni di lotte salariali nel nostro paese. Una situazione preventivabile tanto tempo fa, su cui tuttavia anche la sinistra più radicale ha sempre taciuto e con quella governativa impegnata, spesso e volentieri, a dipingere il quadro con una tranquillità assoluta o con sollievo, quasi fosse un merito o una situazione di cui andare fieri, […]

  

Un “no” alla sinistra dello Ius Soli

2348169_urne_comunali_amministrative-800x450

Su questa seconda tornata elettorale alle amministrative ha grandemente pesato la tematica dell’immigrazione. Un problema enorme già senza che fosse proposta la surreale discussione parlamentare sullo Ius Soli, a fronte di una popolazione che non sembra avere la minima intenzione di favorirne l’approvazione. In un momento storico nel quale l’immigrazione è spesso percepita come un pericolo e come una filiera di lucro e di interesse, proporre una discussione parlamentare sul tema, oltre che dare l’idea di una totale lontananza dalle esigenze dell’elettorato comune, costituisce un autogol pazzesco, conclamato dal voto anche in assenza di un centrodestra particolarmente in salute. La sinistra, stasera, […]

  

Il blog di Alessandro Catto © 2018