Che ci faceva Maria De Filippi in udienza dal Papa venerdì scorso in mezzo a manager e direttori di testate Mediaset? Tutt’altro che un’abusiva, è stata invitata dal Vaticano. All’inizio della stagione televisiva, De Filippi ha inaugurato la dodicesima edizione di Amici su Canale 5 citando le parole di Bergoglio ai giovani nel corso della celebrazione della Domenica delle Palme: “Non fatevi rubare la speranza”. Ecco che cosa ha detto quella sera Maria De Filippi: “Io non so chi in studio o chi a casa sia credente, creda in Dio o creda ancora nella Chiesa. Però anche qualora voi non foste credenti o non credeste più nella Chiesa sicuramente avrete ascoltato e condiviso le parole del Papa quando ha detto ai giovani: ’Non fatevi rubare la speranza’. Ora, quello che vivete adesso – soprattutto parlo ai ragazzi perché questa è una trasmissione in realtà fatta dai ragazzi – sicuramente non è facile e sicuramente molti di voi fanno fatica a non farsi rubare la speranza. Questa sera voi vedete sedici ragazzi in studio e questi ragazzi hanno ancora una piccola speranza: quella di fare del loro talento la loro professione, quella di diventare un giorno magari dei cantanti o dei ballerini professionisti. Però a casa non ci sono solo cantanti e ballerini, ci sono anche oltre 3 milioni di giovani che non trovano lavoro… È molto facile dire ’tanto non ce la si fa, tanto non c’è niente da fare, non ce la possiamo fare’. Ed è facile dire che non c’è più speranza… Però questo non va bene nel senso che noi dobbiamo (…) provare a ricostruire un filo di speranza perché la speranza ha una profondità e la speranza ha dentro di sé una creatività”. L’incipit del programma non dev’essere sfuggito a qualche prelato della Santa Sede che se n’è ricordato nei giorni scorsi facendo sapere agli organizzatori della delegazione Mediaset che la presenza di Maria De Filippi (che si è portata un paio di collaboratori) sarebbe stata gradita.

Tag: , , , , ,