Parigi e Wimbledon: Fognini e Giorgi alla curva decisiva

Un mese di tornei, poco più. Un mese di svolta per il tennis italiano? Forse sì. In questi giorni è in corso il Roland Garros, il più prestigioso torneo sulla terra rossa. A fine giugno, invece, si va tutti allo storico All England Lawn Tennis and Croquet Club di Wimbledon: il posto del destino per tanti campioncini pronosticati. Il tennis italiano è alla ricerca di due risposte a lungo attese. La soluzione di due enigmi che si stanno prolungando nel tempo e hanno il volto e i muscoli di Fabio Fognini e Camila Giorgi. Il Fogna vale davvero la top […]

  

Mentana e la tecnica del faccia a faccia

Studio super minimal, sfondo rosso fuoco (lo stesso di Sky Atlantic), un paio di gradini a simulare la tribuna di un teatro all’aperto e la sagoma cartonata di un bersaglio davanti al quale siede l’intervistato. Il padrone di casa gli sta di fronte, in piedi, per il faccia a faccia, la nuova formula di Bersaglio mobile di moda non solo in tempi di campagna elettorale (La7, martedì ore 21,10, share del 6,56 per cento). Nell’ultimo ventennio televisivo l’intervista ha avuto un paio di punti di riferimento: la formula tambureggiante e vagamente ansiogena del Mixer di Giovanni Minoli e quella più […]

  

Crozza, Travaglio & Co: i fedelissimi scaricano Grillo

“Grillo che va da Vespa è come Che Guevara che balla all’Hollywood. Come Giovanardi che va ai concerti dei Village People”. Chi l’ha detto? Renato Brunetta, Checco Zalone o Massimo Cacciari? Nessuno dei tre. L’ha detto, con la sua aria sardonica, Maurizio Crozza durante l’ultimo Paese delle meraviglie su La7 (9,19 per cento di share). Del resto, cosa c’è di più “meraviglioso”, di stupefacente e mirabolante, dello Sciamano pentastellato, insultatore seriale della televisione, della Rai, dei conduttori di talk show, che va a sedersi sulle poltroncine bianche di Porta a Porta? Nulla, davvero. Però, anche se ne abbiamo viste tante […]

  

Santoro e Travaglio divorziano o no?

Mannò, alla fine Michele Santoro e Marco Travaglio non si separeranno. Troveranno una sintesi, un accordo, un’intesa. Un compromesso, probabilmente. Tranquilli, ragazzi. Però, il dissidio su Grillo è reale. L’altro giorno Travaglio è andato a Un giorno da pecora di Radiodue a dire la sua: “Non lo so se ci sarò, dipenderà da quello che deciderà Santoro, che è il padrone della trasmissione, lui è libero di scegliersi i collaboratori”. Ma alla fine “scommetterei di sì, certo, lo rifarò”, ha detto il vicedirettore del Fatto. E su Grillo? “Non mi pare che lo trattenga, io non trattengo nessuno tanto che […]

  

Il blog di Maurizio Caverzan © 2018