“Grillo che va da Vespa è come Che Guevara che balla all’Hollywood. Come Giovanardi che va ai concerti dei Village People”. Chi l’ha detto? Renato Brunetta, Checco Zalone o Massimo Cacciari? Nessuno dei tre. L’ha detto, con la sua aria sardonica, Maurizio Crozza durante l’ultimo Paese delle meraviglie su La7 (9,19 per cento di share). Del resto, cosa c’è di più “meraviglioso”, di stupefacente e mirabolante, dello Sciamano pentastellato, insultatore seriale della televisione, della Rai, dei conduttori di talk show, che va a sedersi sulle poltroncine bianche di Porta a Porta? Nulla, davvero. Però, anche se ne abbiamo viste tante […]