emoticon485x285_Fiori-dAzzurro-370x223

Il libro era bagnato e lui diceva: “Vabbè, mamma, tranquilla, ora si asciuga”. Ma io sentivo un cattivo odore: “Questa è pipì, Carlo”. E lui: vabbè, mamma, non fa niente. Ora si asciuga”. “Un giorno ho scoperto che un suo compagno era stato preso a calci nei testicoli, gli ho chiesto: c’eri anche tu? Hai partecipato? Hai fatto qualcosa che non andava? Se hai fatto qualcosa che non andava devi dirmelo. Lui mi ha promesso di no. E io gli ho detto: ora andiamo alla polizia”. Carlo è un nome inventato. Ma questa è una storia vera, accaduta in una scuola media […]