Garlando: “Buon campionato scolastico, ragazzi”

garlando

A proposito di scuola e maschi. O meglio di maschi a scuola. Mi sono imbattuta in questo articolo scritto da Luigi Garlando, uno tra i pochi scrittori che riescono a farsi leggere anche dai maschi più resistenti a qualsiasi tipo e tipologia di libro… Garlando conosce il loro punto debole (o forte, dipende da che parte lo guardi).  E li cattura con le sue storie di calcio e di pallone. Incredibilmente, ci riesce. Sulla sua pagina Facebook l’altro giorno è comparso questo (stupendo) post. Spara 8 consigli dal “mister” per l’avvio del “campionato scolastico”. Dietro ai banchi come in campo, […]

  

Anno nuovo, scuola vecchia

Tragico non è il risultato degli Invalsi.  Di tragico c’è questo sistema arcaico che ha l’obiettivo di fare tornare la scuola indietro di un secolo. Daniele Novara   Ignoranti. Analfabeti. Incapaci di capire un testo. Scarsi in matematica. Disastrosi nell’inglese. Capre, capretti o caproni a seconda dell’età. Hanno finito così la scuola gli studenti italiani di ogni ordine e grado. Colpa dei (pessimi) risultati delle prove Invalsi, i test somministrati (manco fossero una medicina…) per la prima volta anche ai maturandi. La scia è nota. Titoli e titoli sui giornali, con commenti a mo’ di eco ad allungare sempre di […]

  

Maturità, gioco di società o d’azzardo?

Cronaca semiseria di un orale «Venga vanti il prossimo candidato! O concorrente che dir si voglia…» Silenzio. È il silenzio delle grandi occasioni. Nell’aula si suda, tra caldo e suspense e ormoni. Il candidato avanza. Ha i pantaloni lunghi e la camicia, come da indicazioni della regia. Stringe Seneca e Leopardi. Forse li ripassa o ci si aggrappa. Sicuramente prega. Cuciti addosso ha gli sguardi degli altri concorrenti in gara. Si sono preparati per mesi. Che dico… per anni per questo. Cioè veramente no, non è proprio così. Le regole di come si sarebbe svolto questo quiz ops! scusate colloquio, […]

  

Maturità, da Pascoli alla Morante per la prova generale

79972

Pascoli, Elsa Morante, i diritti umani, tecnologia e globalizzazione, la felicità e Leopardi, la fragilità. Sette tracce per testare la nuova Maturità. Sono on line da questa mattina sul sito del Miur  le simulazioni per la prova scritta di italiano.  Sono tracce coerenti con quelle che saranno date a giugno”, scrive il ministro Bussetti su Facebook e annuncia anche una “rilevazione a campione” per raccogliere le considerazioni di prof e studenti. Come annunciato è sparito il saggio/articolo di giornale. Le tracce possono essere scaricate da oggi in poi così da poter dare alle scuole uno strumento concreto per lavorare in […]

  

Giovani al voto: meno della metà ha già deciso chi votare

Mancano pochi giorni alle elezioni ma solo 3 giovani su 10 sono sicuri che andranno a votare e sono davvero convinti sulla preferenza da dare. Tutto il resto, cioè la grande maggioranza naviga ancora in alto mare.  Anzi, il 5 per cento ha le idee altrettanto chiare: certamente non andrà a votare. Ecco cosa emerge da un’indagine promossa dall’Istituto Giuseppe Toniolo, ente fondatore dell’Università Cattolica, nell’ambito del Rapporto Giovani e realizzata da Ipsos dall’1 al 9 febbraio su un campione rappresentativo di 2.225 residenti italiani tra i 20 e i 35 anni, la cosiddetta generazione Millennials (qui trovate tutta la ricerca […]

  

Giornata mondiale della sicurezza in rete. (Quasi) un ragazzo su due ha paura del web. E gli adulti che fanno?

Sorpresa: ora i primi a essere preoccupati non sono i genitori. Sono proprio loro. I ragazzi. Anzi, peggio, pure i bambini tra gli 8 e gli 11 anni lasciati da soli a navigare nel mare magnum della rete. Si guardano intorno e vedono minacciata la propria privacy. Conoscono almeno un coetaneo che è stato vittima di cyberbullismo e almeno un loro amico guarda video con contenuti pornografici. Sanno di camminare in un mondo virtuale dove tutto può succedere senza avere alcuna garanzia di controlli da parte di nessuno. E ora ammettono di averne paura. I dati Per il 40% dei […]

  

Smartphone a scuola: il decalogo e le polemiche

DECALOGO TEL

  Lo smartphone in classe? Un errore. Anzi, invece no. Un’opportunità. Peggio. Un danno. Dopo la decisione del ministro Fedeli di permettere l’utilizzo del telefonino a scuola, è arrivato anche il decalogo messo a punto da una commissione di esperti con le regole (le vedete qui a fianco) per un corretto e utile uso dei device, dagli smartphone ai tablet, ai pc. Così mentre in Italia si apre le porte delle scuole agli smartphone, in Francia camminano nella direzione esattamente opposto. I telefoni restano fuori dalle aule. Giusto o sbagliato? Il ministro Fedeli ci ha tenuto a dire che “non è compito del […]

  

Il prof DAvenia: “E se i ragazzi facessero gli scrutini a noi?”

davenia

“E se i ragazzi facessero gli scrutini a noi?” A chiederselo è un professore. Alessandro D’Avenia, insegnante di italiano al liceo che gira l’invito ai suoi colleghi. Lui, il prof che riempie i teatri parlando di Leopardi. Che incanta  gli adolescenti narrando l’Odissea, che sa dare i 4 e parlare d’amore si mette in gioco in prima persona. E invita i colleghi a fare altrettanto. “Ho approntato un test con tre voci da valutare numericamente e due spazi da riempire con commenti relativi  punti deboli e punti forti, suggerimenti e consigli. In questo modo posso guardarmi con occhi diversi e cercare di […]

  

La sfida di Happy Dolphin a Blu Whale comincia da #Iovalgo

happy-dolphin-1happydolphin

C’è un Delfino Felice che sta nuotando nello stesso mare della Balena blu. Lei tira giù, sempre più in basso verso gli abissi. Lui innalza verso l’alto. Con l’hashtag  #happydolphin e #sfidadei30giorni ha cominciato a muoversi da una settimana nella rete sperando di restare imbrigliato il più possibile tra i contatti degli adolescenti che hanno voglia di sfide sì ma tutte positive. L’idea è di due psicologhe che lavorano a Milano a Napoli, Ilaria Riviera e Roberta de Angelis che da anni lavorano con gli adolescenti. “Abbiamo voluto fare qualcosa di concreto per contrastare la Blu Whale”, spiega Ilaria Riviera. […]

  

Piccoli uomini crescono, rispettando le donne

Padri, fatevi avanti. Ma non solo per giocare. Non solo per fare gli amiconi. Fate i “padri paterni che mettono i limiti, incentivano l’autonomia e il coraggio, stimolano l’esplorazione della vita e la fatica creativa”. Il rispetto per le donne si impara da piccoli. E per i maschi si impara soprattutto dai padri. Lo spiega Daniele Novara pedagogista direttore del CPP (Centro Psicopedagogico Per la pace e la gestione dei conflitti) che si è interrogato su cosa possono fare i genitori per educare i figli maschi al rispetto delle donne. I dati. 58 donne uccise dal proprio partner solo quest’anno, […]

  

Il blog di Serena Coppetti © 2019