Il prof DAvenia: “E se i ragazzi facessero gli scrutini a noi?”

davenia

“E se i ragazzi facessero gli scrutini a noi?” A chiederselo è un professore. Alessandro D’Avenia, insegnante di italiano al liceo che gira l’invito ai suoi colleghi. Lui, il prof che riempie i teatri parlando di Leopardi. Che incanta  gli adolescenti narrando l’Odissea, che sa dare i 4 e parlare d’amore si mette in gioco in prima persona. E invita i colleghi a fare altrettanto. “Ho approntato un test con tre voci da valutare numericamente e due spazi da riempire con commenti relativi  punti deboli e punti forti, suggerimenti e consigli. In questo modo posso guardarmi con occhi diversi e cercare di […]

  

La sfida di Happy Dolphin a Blu Whale comincia da #Iovalgo

happy-dolphin-1happydolphin

C’è un Delfino Felice che sta nuotando nello stesso mare della Balena blu. Lei tira giù, sempre più in basso verso gli abissi. Lui innalza verso l’alto. Con l’hashtag  #happydolphin e #sfidadei30giorni ha cominciato a muoversi da una settimana nella rete sperando di restare imbrigliato il più possibile tra i contatti degli adolescenti che hanno voglia di sfide sì ma tutte positive. L’idea è di due psicologhe che lavorano a Milano a Napoli, Ilaria Riviera e Roberta de Angelis che da anni lavorano con gli adolescenti. “Abbiamo voluto fare qualcosa di concreto per contrastare la Blu Whale”, spiega Ilaria Riviera. […]

  

Piccoli uomini crescono, rispettando le donne

Padri, fatevi avanti. Ma non solo per giocare. Non solo per fare gli amiconi. Fate i “padri paterni che mettono i limiti, incentivano l’autonomia e il coraggio, stimolano l’esplorazione della vita e la fatica creativa”. Il rispetto per le donne si impara da piccoli. E per i maschi si impara soprattutto dai padri. Lo spiega Daniele Novara pedagogista direttore del CPP (Centro Psicopedagogico Per la pace e la gestione dei conflitti) che si è interrogato su cosa possono fare i genitori per educare i figli maschi al rispetto delle donne. I dati. 58 donne uccise dal proprio partner solo quest’anno, […]

  

Quando “Scusa” e “Permesso” si imparavano a scuola

sussi

 La prima parola è “Permesso”. Poi “Grazie!“ col punto esclamativo (che non è un dettaglio). A seguire “Prego“, “Scusa“, “Buongiorno“ e “Buonasera“. Sei paroline con le quali oggi si è persa un po’ di dimestichezza. Quella che vedete a fianco è la pagina di un vecchio Sussidiario, che un sito ha preso e rilanciato in rete. E’ un libro dei primi anni delle elementari, uno di quelli sui quali noi tutti un po’ datati abbiamo imparato a leggere e a scrivere. Ma non solo. A scuola, come dimostra questa vecchia paginetta, si condivideva l’abc dell’educazione. Forse appena una  manciata di regole […]

  

Regola numero 1: coraggio. Lettera ai quindicenni (e ai loro genitori)

adolescentinovara

“Ragazzi, tirate fuori il coraggio. A 16 anni è importante usare tutto il coraggio che si ha.  E’ il momento giusto di fare esperienze. Osare“.   Parola di Daniele Novara, pedagogista, direttore del Centro psicopedagogico per la gestione dei conflitti, e autore, fra gli altri libri, di “Urlare non serve a nulla. Gestire i conflitti  con i figli per farsi ascoltare e guidarli nella crescita” .  Incontra molti ragazzi e ha avviato una scuola per genitori. Cliccate qui per il loro sito. Un giorno ha preso carta e penna e ha deciso di rivolgersi direttamente a loro, agli adolescenti di […]

  

Vacanze, ecco i 10 compiti per i genitori

vacanze

Mi sono troppo divertita oggi a leggere la lettera aperta della mamma blogger dell’Huffington Post ai suoi figli.  Leggetela. Parla di vacanze. E di regole che si sregolano durante l’estate. Di adolescenti che cercano la loro strada disseminandola di calzini  come fossero le molliche di pane della fiaba di Pollicino. Parla di confini che, in questo periodo, e all’improvviso, devono essere ogni anno rivisti, corretti, allargati, misurati, ricomposti e negoziati a seconda dell’età… Quando arriva l’estate c’è più tempo per stare con i figli.  Ed è anche l’occasione per ripensare ad alcuni comportamenti (nostri)  e sintonizzarli sulla nuova stagione. Diciamo che […]

  

Mamme, 53 minuti per sé. Ecco quanto tempo ha dedicato ai figli…

donne_lavoro2

Tempo. Per noi mamme, banalmente, tutto si misura in minuti. Quelli che mancano, ovviamente. Non ore. Minuti, qualche centinaio di secondi. Lo sappiamo. In questi giorni stanno circolando un paio di ricerche che rispondono con un numero alla domanda: ma quanto tempo mi avrà dedicato la mamma da quando ero piccolo? E, quindi, quanto tempo le resta?  Ecco le risposte, quantificate da Helpling, la piattaforma per la ricerca e la prenotazione di addetti alle pulizie. Banalissima premessa: ogni giorno una mamma si alza e sa che deve correre per districarsi nella giungla di impegni che la opprimono! Oltre a lavorare si occupa di innumerevoli […]

  

Papà stressati? I consigli di Kipling, Einstein e Don Mazzi

I figli adolescenti possono  essere più stressanti del lavoro, in particolare per i padri.  Lo dice una ricerca appena presentata che mette in guardia soprattutto i papà a non smettere di fare i papà. Lo sostiene don Mazzi, anche nel suo ultimo libro “E’ severamente proibito fare figli”  (Cairo, 14 euro). In un incontro che ha tenuto con alcuni genitori ha esortato i papà di figli adolescenti con un piccolo decalogo di buone regole. La prima: “Il padre deve tirare fuori il figlio dalla gabbia“. Per chi poi vuole avere qualche  parola illuminante, “Se” la lettera di Kipling e quella di […]

  

Arriva la Nek Nomination, sfida alcolica on line tra adolescenti. L’esperto: “In Italia il primo bicchiere a 12 anni”.

Si chiama “Nek Nomination” ed è l’ultima folle moda tra gli adolescenti. Si tratta di una gara a chi beve di più e più velocemente possibile, davanti a una telecamera. Il video – tutt’altro che edificante – viene poi postato sui social network. E da lì scatta la “nomination”: ovvero la chiamata verso altri tre ragazzi/e  che entro 24 ore sono invitati ad accettare la sfida. Se non lo faranno saranno costretti a pagare da bere e ad essere derisi  in rete. La sfida non solo è assurda ma pericolosissima. E’ partita dall’Australia, ha contagiato gli Stati Uniti, l’Inghilterra ha […]

  

Iscrizioni on line a scuola. Via alle registrazioni

Si è messa in moto la macchina del ministero per le iscrizioni alle prime classi di elementari, medie e superiori. Da oggi le famiglie possono cominciare a registrarsi sul sito del Miur  www.iscrizioni.istruzione.it/.  La pagina è stata messa on line con una settimana di anticipo in modo da dare la possibilità di esplorare con calma le informazioni per la ricerca della scuola, sulle modalità di registrazione e di compilazione della domanda. A partire dal 3 febbraio e fino al 28 si potranno poi effettuare le iscrizioni vere e proprie. Fino al 28 febbraio sarà sempre possibile anche effettuare la registrazione. […]

  

Il blog di Serena Coppetti © 2018