Video shock: docente insultata in classe

Insulti. Offese. Pesanti, pesantissime. Inammissibili. Eppure è quello che succede in una classe di una scuola superiore. E’ un video shock quello che ha deciso di pubblicare sul suo sito “Tecnica della scuola” , un gesto che abbiamo apprezzato. “Quando insegnare diventa una guerra impossibile” scrive Vittorio Lodola D’Oria. “Abbiamo deciso di pubblicare il video inviato in forma anonima alla redazione – scrivono – che rappresenta uno spaccato purtroppo molto degradante di vita scolastica“.  Eccolo. incorporato da Embedded VideoYouTube Direkt “Nessuno – continua – può certamente chiamarsi fuori da questo quadro disarmante“. Ed è proprio così. L’insegnante dietro quella cattedra […]

  

Compiti per le vacanze (al liceo): “Ballate senza vergogna e siate allegri…”

lista compiti

Non se l’aspettava neppure lui, il prof Cesare Catà, che la lista dei compiti data ai suoi studenti per quest’estate sarebbe diventata virale in rete. E invece così è stato. “Ballate, siate allegri, andate a vedere l’alba, camminate sulla spiaggia in solitudine, sognate la vostra vita futura, leggete (ma non perché dovete)… Altro che versioni di latino e greco, esercizi di matematica e problemi di scienze. Non è la prima volta che gli insegnanti regalano una lista dei (non) compiti  (Leggi anche “E per compito delle vacanze fai una bella dormita…!”)  questa volta riguarda un liceo, quello di Scienze Umane […]

  

D’Avenia, il prof “andante con fuoco”

Cultura, scuola, giovani. Dello scrivere e dello scrivere sui muri. Dell’imparare e dell’insegnare. Un professore. Non come tanti. Da ascoltare, per chi se lo fosse perso… incorporato da Embedded Video

  

La first lady e il primo giorno (di scuola) che vorrei

Ha deciso di prendere un’aspettativa per stare con i figli.  Agnese Landini, moglie di Matteo Renzi insegna(va) in questi ultimi mesi latino e italiano all’Educandato Santissima Annunziata a Firenze. Ha deciso di prendere tempo. Di stare con i tre figli. La decisione ha scatenato i commenti più differenti. Se lo è potuta permettere, non c’è dubbio. Ma è vero anche che se lo è “voluta” permettere. E questo non è altrettanto scontato. Lo ha fatto utilizzando le parole di Alessandro D’Avenia, un prof. che come lei insegna italiano. Un prof. che con le parole ci sa fare eccome.  E che […]

  

Il video delle bulle e quello della coraggiosa Lizzie

Davanti a scuola. Un gruppo di ragazze. E ragazzi. Parlano. Discutono. Litigano. Poi una, bionda, giubbotto chiaro, si avvicina alla mora. E le sferra un calcio, poi un altro. Poi colpisce con le mani. La mora tenta di allontanarsi ma viene presa per i capelli, cade a terra e viene colpita ancora. Chiede aiuto. Non riesce a difendersi. Tutti continuano a guardare. A cincischiare. Nessuno che interviene in modo netto, deciso. Ma qualcuno continua a filmare… E’ violento il video girato davanti a una scuola di Bollate. Un video che fa il giro di tutti i siti. Violento per i […]

  

Dal 3 febbraio iscrizioni alle superiori: ancora indeciso uno studente su due

Classico? Naaa si studia troppo. Meglio lo scientifico. Però c’è troppa matematica. E se facessi il linguistico? con i tempi che corrono, il lavoro che manca, il mondo che si allunga e  si allarga, sapere bene le lingua è come “comprare un poderino nel Chianti”, come si dice in Toscana per figurare un investimento sicuro. Però mi piace anche cucinare, e non perdo una puntata di masterchef… potrei fare il cuoco, ma anche il grafico..l’artistico ecco! Si avvicina inesorabile e senza possibilità di svio la data di iscrizione alle scuole superiori. I professori hanno consegnato i “consigli orientativi” che, comunque, […]

  

Compiti, via al conto alla rovescia. “Non opprimere i figli” diceva la Ginzburg nel 1962

E’ cominciato il conto alla rovescia per il rientro a scuola e, parallelo, il conto delle ore che restano per finire (o fare del tutto!) i compiti. Secondo i cinguettii via Twitter raccolti da Skuola.net la maggior parte degli studenti è ancora in alto mare. Il mammaministro Carrozza poco prima di Natale aveva esortato gli studenti a sfidare i prof: “Convinceteli a non dare troppi compiti per le vacanze“. Piuttosto spendete il tempo tra libri, mostre e concerti di musica classica e contemporanea, aveva detto. Arricchite lo spirito, nutrite la mente. “Perché leggere un libro significa avere consapevolezza dell’importanza della […]

  

Il blog di Serena Coppetti © 2019