Sulla Sedgwick Avenue, nella parte occidentale del Bronx di New York, c’è un palazzo anonimo, al numero 1520.

Dicono che qui, nel 1973, un immigrato di origine giamaicana abbia posto la prima pietra di una cultura destinata a diventare mondiale.

Trapiantata stabilmente in tutte le nazioni, questa cultura è per tutti l’hiphop. Ghettoblaster ne narra la versione tricolore e si concede qualche divagazione sul tema.

DOVEROSI CHIARIMENTI

Questo blog è online dall’8 maggio 2013. Tutti i post pubblicati con data antecedente sono da intendersi come articoli pubblicati in precedenza su altri siti – ora offline – e poi trasferiti qui.