Sarà beato Giovanni Battista Montini, il Papa che per primo ha voluto proclamare due donne dottori della Chiesa. Una decisione arrivata nel 1970, che finalmente riconosceva ufficialmente l’apporto straordinario dato dalle grandi sante alla teologia e alla dottrina della Chiesa.
L’onore di sedere tra i trentacinque dottori, tra Agostino, Ambrogio, Tommaso, Francesco di Sales, toccò a Santa Teresa d’Avila e Santa Caterina da Siena, due mistiche esperte di preghiera e di azione. Entrambe, ciascuna nel secolo in cui è vissuta, hanno inciso profondamente sulla Chiesa e sulla società.
Teresa di Gesù, di cui nel 2015 si festeggiano i cinquecento anni della nascita, riformò il Carmelo, uno dei più antichi ordini religiosi: grazie al suo contributo sono nati i Carmelitani scalzi, che ancora oggi la riconoscono come loro madre. La sua Vita, con gli altri scritti, è un punto di riferimento per chi si accosta alla preghiera. E se Teresa è stata determinante per il ramo femminile del Carmelo, insieme con Giovanni della Croce, a cui era legata da profondissima amicizia, ha segnato fino in fondo anche il futuro del Carmelo maschile. Monaca di rigida clausura e al contempo donna di grandi opere, come testimoniano le sue Lettere. (A sinistra, Teresa in un celebre dipinto di Rubens. Per sapere qualcosa di più su di lei, si può cliccare qui)
Caterina Benincasa, vissuta nel Trecento, laica domenicana, analfabeta, ricevette il dono di saper scrivere e lo mise a frutto. Con testi spirituali di straordinaria dottrina, come il Dialogo della Divina Provvidenza. E con lettere indirizzate a Papi e re. Fu lei a convincere Gregorio XI a tornare a Roma, dopo gli anni della cattività in cui il Papato era stato trasferito ad Avignone (1305-1377).  (A destra, la statua di santa Caterina nei giardini di Castel Sant’Angelo, a Roma. Per approfondire la sua storia, si può cliccare qui)
I miei sono scarni cenni biografici che lasciano appena intuire il ruolo fondamentale di Caterina e Teresa, riconosciuto con coraggio da Papa Montini.
Nel giorno in cui i cardinali hanno approvato il miracolo che porta Paolo VI sugli altari, è bello immaginarlo beato tra le donne.

Tag: , , , , , , ,