José Ignacio è un bambino speciale. Lo vedete in una foto scattata oggi in piazza San Pietro, durante l’udienza generale del mercoledì, mentre Papa Francesco sorridendo lo carezza sulla testa e lo benedice. Ma nel suo passato José Ignacio vanta già sante frequentazioni. ‘Parlo con lui come con un amico’ ha raccontato a Madrid sabato 27 settembre, il giorno della beatificazione di don Alvaro.
L’amico di tanti colloqui è proprio Alvaro del Portillo, sacerdote, successore di san Josemaria Escrivà alla guida dell’Opus Dei. Un amico soprannaturale: è grazie a José Ignacio e alla sua guarigione inspiegabile che il servo di Dio Alvaro del Portillo, morto in fama di santità il 23 marzo del 1994, è stato proclamato beato dalla Chiesa. Un miracolo che i genitori avevano chiesto a don Alvaro pregando intensamente e arrivato quando José Ignacio era stato dato per morto dai medici dopo un arresto cardiaco di oltre mezz’ora.

Papa Francesco benedice Jose Ignacio, il bambino miracolato grazie a don Alvaro del Portillo


José Ignacio, il bambino cileno guarito miracolosamente il 2 agosto 2003 grazie all’intercessione di don Alvaro, è stato uno dei protagonisti della giornata di Madrid. Trecentomila fedeli arrivati da tutto il mondo per festeggiare il beato Alvaro e tutti gli occhi commossi puntati su di lui, che scortato dai genitori camminava felice verso l’altare portando la reliquia del suo amico in cielo.
‘Il Papa mi ha chiesto di pregare per lui’, ha raccontato José Ignacio, come riporta il sito dell’Opus Dei, dove si trovano anche le dichiarazioni dei genitori. La madre Susana Wilson ha spiegato: ‘Abbiamo portato al Papa le richieste che abbiamo posto davanti alla reliquia del beato Álvaro, sono stati momenti di grande gioia e gratitudine. Gli abbiamo detto che in Cile preghiamo molto per lui e per le sue intenzioni. Siamo molto emozionati’.
E suo marito, Javier Ureta: ‘E’ una grande gioia, perché il dolore che abbiamo provato nei momenti in cui José Ignacio stava male, si è trasformato in una benedizione gigantesca per tutto il mondo e ha messo in evidenza la figura di don Álvaro come esempio di vita e cammino di santità’.
Mamma e papà ne hanno approfittato per parlare con Francesco della loro unione: ‘Abbiamo chiesto al Papa la benedizione per i nostri quindici anni di matrimonio e lui ci ha risposto che dobbiamo essere un esempio di matrimonio per sempre’. Matrimonio per sempre. Un altro miracolo da chiedere per i nostri tempi difficili?

Chi vuole approfondire la storia di José Ignacio e la vita di don Alvaro può farlo qui.

Tag: , , , , ,