Presepe, ci mancavano solo i martiri anticlericali

Già l’idea che ci sia un preside che vuole cancellare i festeggiamenti di Natale a scuola per non urtare i fedeli di altre religioni sembra follìa. Qui non è in gioco solo il Presepe, che è bello, buono e artistico, ma tutta la nostra cultura. E non voglio parlare delle radici cristiane dell’Europa, che pure sono un’innegabile realtà. Dopo avere eliminato il Natale perché religiosamente scorretto, che cosa faremo? Per non urtare i fedeli islamici decideremo di nascondere nel ripostiglio la Venere di Milo, distruggere le statue di Apollo perché mostrano le pudenda, bandire dai musei e dai libri di […]

  

Ascoltare i sordi? Prove generali in Duomo

La Messa dei segni nel Duomo di Milano

Schiudere le orecchie dei sordi. E’ un aiuto a chi non ha il dono dell’udito poter partecipare a una celebrazione in Duomo comprendendo ciò che viene proclamato. E’ accaduto ieri mattina in una Messa speciale, tradotta nella lingua dei segni. Giovani interpreti per tradurre ai sordi con la mimica del viso e delle mani ciò che viene proclamato e cantato durante la Messa, celebrata dal cardinale Angelo Scola con monsignor Emilio Puricelli, rettore del Pio istituto dei Sordi di Milano. Forse non tutto è arrivato a tutti e quattrocento i sordi seduti sulle panche della cattedrale, ma il segnale è […]

  

Un Fondo antiterrorismo?

Il monumento all'Euro davanti alla banca centrale europea

C’è quel che vedi, come la valigetta abbandonata in metropolitana che a Milano come a Roma basta a far scattare l’allarme bomba. Panico, anzi psicosi collettiva. E poi c’è quel che non vedi e aiuta a sentirsi sicuri, come un po’ di cielo a portata di mano: poliziotti in borghese con metal detector discreti, alla Scala, in Duomo, in giro per gli obiettivi sensibili noti e meno noti. Basterà per proteggersi? per proteggerci? La gente, quasi sottovoce, discute solo di questo. La paura che niente sarà come prima si è attaccata sulla pelle, aggredisce pensiero e parola. «Cambiare modelli di […]

  

La vita buona in tempo di guerra

Il cardinale Angelo Scola è partito per Parigi per tenere una conferenza ai Bernardins appena dopo la strage di Parigi. «La gente vuole riprendere a vivere» ha detto. Accadeva lunedì scorso, alla presentazione dei «Dialoghi di vita buona» e sembra quasi paradossale parlare di vita buona con gli occhi pieni di sangue del Bataclan e di aerei da guerra in volo. Eppure a volte la realtà suggerisce incroci illuminanti, che aprono pezzi di cielo quando tutto sembra avvolto nella foschìa di cuore e intelletto. Il filosofo Massimo Cacciari, che di questi incontri è uno dei protagonisti (non saranno code di […]

  

Ma gli angeli custodi hanno il conto in banca?

Angeli di Annibale Carracci

Questa mattina ero in banca per risolvere uno stupidissimo problema di bancomat che a me sembrava una montagna rocciosa. In effetti per una serie di inconvenienti, tra cui la carta catturata a tradimento e rimasta prigioniera in uno stanzino, ho trascorso nella filiale ben più del solito, ero in ritardo e avevo un sacco di cose da fare. ‘Dove ha il conto?’ ho sentito chiedere da una gentile impiegata a una giovane donna dai capelli scuri, gli occhi bruni, i lineamenti marcati e eleganti, un viso pulito. ‘Io non ho il conto’ ha risposto la signora e la mia attenzione […]

  

Il Papa dà la ricetta per la cotoletta (alla milanese)

Il Papa a tavola

Erano a tavola una mamma con i tre figli, il papà era al lavoro. Stavano mangiando cotolette alla milanese. In quel momento bussano alla porta e il piccolino dice: mamma, c’è un mendicante. La mamma chiede ai figli: che facciamo? E loro: diamogli qualcosa. La mamma taglia a metà la sua cotoletta e quella di ciascuno dei figli. Loro protestano: no, mamma, prendi dal frigo! Ma così hanno imparato qualcosa di come si condivide…. Di fronte ai bisogni del prossimo siamo chiamati a privarci del necessario, non solo del cibo, ma anche del tempo, e. non solo di quello che […]

  

Intellettuali senza cuore?

Angelo Scola, arcivescovo di Milano

Purtroppo non ho potuto essere presente all’inaugurazione dell’Università Cattolica, però sono riuscita – nonostante alcuni piccoli malanni con cui non vi tedio – a leggere le cronache degli interventi. E mi ha molto colpito quel che ha detto il cardinale Angelo Scola citando Sant’Anselmo. ‘Ti prego, Signore, fa’ che io gusti attraverso l’amore ciò che gusto attraverso la conoscenza, fammi sentire attraverso l’affetto ciò che sento attraverso l’intelletto’. Pare che il teologo recitasse questa preghiera sempre, prima di mettersi a studiare. Perché il cuore (almeno il mio) spesso è impermeabile alla ragione. O per dirla parafrasando Pascal, purtroppo ‘la ragione […]

  

I corvi nel carcere della Misericordia

Un corvo attacca una colomba

In tutta questa vicenda di corvi e cornacchie che sono tornati a svolazzare in Vaticano, la cosa che più mi ha colpito è il carcere. Non credo di essere l’unica: anche se le carceri vaticane non sono i piombi di San Marco, ma istituti di suore e stanze che supererebbero qualsiasi prova di Amnesty, resta il fatto che un monsignore e una pr in carriera sono stati arrestati. Per quel che si capisce finora, si parla di aver carpito notizie e registrato conversazioni riservate del Papa in modo fraudolento. Forse anche ‘craccando’ un computer. Naturalmente, attendiamo conferme e verifiche e […]

  

Ma gli imbroglioni sono felici?

Papa Bergoglio

‘Quelli che cercano sempre le occasioni per imbrogliare, per approfittare degli altri, sono felici?’. Domanda che ci poniamo ogni giorno un po’ tutti, soprattutto quando vediamo grandi successi di persone con pochi scrupoli, tanto che ‘avere il pelo sullo stomaco’ è diventato quasi un complimento, una qualità per alcuni indispensabile per riuscire a cavarsela sul ring della vita. Ecco, la domanda oggi l’ha posta Papa Francesco ai fedeli romani che erano alla celebrazione per i defunti al Cimitero del Verano. Per fortuna, a differenza di noi spesso pieni di domande insolute, il Papa aveva anche la risposta: ‘No, non possono […]

  

Il blog di Sabrina Cottone © 2018