Che cosa significa deserto per noi che viviamo in città?
È una delle domande a cui ha risposto Papa Francesco nell’udienza generale del mercoledì, in piazza San Pietro, parlando della Quaresima, i quaranta giorni che ci preparano alla Pasqua.

Papa Francesco durante la diretta dell’udienza

Papa Francesco durante la diretta dell’udienza


A me sono piaciute molto le sue parole, sono certa che mi saranno di aiuto e ho preso qualche spunto sperando che possiamo condividerlo e magari metterlo in pratica insieme.
Prima di tutto perché, come ha ricordato il Papa, ‘Gesù amava ritirarsi in luoghi deserti a pregare’.

‘Non è facile fare il silenzio nel cuore’ dice il Papa, che offre consigli concreti:

‘È il tempo per spegnere la televisione e aprire la Bibbia, staccarci dal cellulare e connetterci al Vangelo’. Quando era bambino lui, ricorda, c’era l’abitudine di non ascoltare la radio.

DIGIUNARE è anche rinunciare alle cose e
alle parole inutili, ‘dedicarsi a una sana ecologia del cuore e fare pulizia’.
Come?
‘Rinunciare a pettegolezzi e critiche inutili
Oggi si insulta come se si dicesse buon giorno’
Una buona medicina:
‘Non c’è bypass per guarire il cuore, solo il silenzio’

Digiunare è saper rinunciare alle cose vane per andare all’essenziale, ‘non solo per dimagrire, ma per cercare la bellezza di una vita più semplice’

Nel deserto si vive ‘avvolti dal vento e dal nostro respiro’, nell’’assenza di parole per fare spazio alla Parola di Dio che con brezza leggera ci accarezza il cuore’, ‘come filo di silenzio sonoro’.

Grande dolcezza anche sull’elemosina. ‘Parlare di poveri e anziani non fa audience – ha detto -. Ma il deserto ci conduce a loro e ai loro sguardi silenziosi’ che vediamo con il cuore aperto dalla Quaresima.

Il finale è diciamo così noto:

‘Entriamo nel deserto con Gesù
Ne usciremo nella Pasqua
Nel deserto con Lui i nostri deserti fioriranno’

Ps. Le parole del Papa sono un commento al Vangelo di Luca 4,1-2 ‘Gesù, pieno di Spirito Santo, si allontanò dal Giordano ed era guidato dallo Spirito nel deserto, per quaranta giorni, tentato dal Diavolo. Non mangiò nulla in quei giorni’

Tag: , , , ,