Arrivano i Magi e anche Erode

‘Nato Gesù a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode, ecco, alcuni Magi vennero da oriente a Gerusalemme e dicevano: ‘Dov’è colui che è nato, il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo’. All’udire questo, il re Erode restò turbato e con lui tutta Gerusalemme. Riuniti tutti i capi dei sacerdoti e gli scribi del popolo, si informava da loro sul luogo in cui doveva nascere il Cristo. Gli risposero: ‘A Betlemme di Giudea, perché così è scritto per mezzo del profeta: ‘E tu, Betlemme, terra di Giuda, non sei davvero l’ultima […]

  

Dove si è nascosto il clima di Natale?

Pensavo in questi giorni girando per Milano che non c’è molto clima di Natale. La crisi, si dirà. E può essere. La mia sensazione è stata confermata dal confronto con diverse amiche e amici. Quest’anno meno lustrini, meno regali, meno addobbi, sconti partiti in larghissimo anticipo perché la gente non spende più, nemmeno di fronte alla festa più ricca di doni dell’anno. Pensavo a tutto questo e mi sono chiesta: sarà davvero un male? Nessun moralismo. E nessun desiderio di mettere nei guai i commercianti che faticano a lavorare. Spero che metteranno in vendita oggetti belli e utili e che […]

  

Il porticciolo con vista su Gesù

Quanto è bello godere di Gesù e poterlo adorare sempre, in ogni chiesa, forse l’ho capito meglio qualche giorno fa, dopo essere approdata nel caldo torrido delle due del pomeriggio in un porticciolo che fino a quel momento non avevo mai visto: Scario, nel Cilento. La porta spalancata della chiesa è stata una delle prime immagini che mi ha colpito e accompagnato fin lì, a brevi passi sotto il sole. Minuti di ristoro dell’anima. Mi sono chiesta: perché tutta questa gioia per una chiesa aperta? In fondo il Signore l’ho visto e pregato nel mare, che ha fatto così incredibilmente […]

  

La Stazione di Firenze cerca adoratori

Metti in un assolato pomeriggio di giugno di arrivare alla stazione di Firenze Santa Maria Novella. Proprio davanti al tuo binario una cappella. Un luogo inatteso e gradevole in cui aspettare l’arrivo del treno, tanto più che una scritta promette l’Adorazione eucaristica. Un po’ di cielo nella frenesia dell’Alta velocità: il tempo sta per fermarsi almeno qualche attimo. Una leggera spinta alla porta chiusa ed ecco: purtroppo non si può entrare in questa sala d’attesa così speciale. Perché? Il motivo è raccontato da un altro cartello: non tutte le ore e non tutti i giorni della settimana sono coperti dai […]

  

Il blog di Sabrina Cottone © 2018