Le bugìe che piacciono al Papa

POPE FRANCIS DURING OF A WEEKLY GENERAL AUDIENCE AT ST PETER S SQUARE IN VATICAN. ON OCTOBER 12, 2016

Possono sembrare una piccola cosa le bugie, a volte con la scusa che sono dette a fin di bene. Un po’ come capita al dolcetto che si chiama ‘bugìa’, oppure ‘chiacchiera’, parole che hanno molto in comune, a parte la sfoglia dell’impasto. A spiegare come capire il male che fanno le bugìe è stato Papa Francesco, nell’omelia di questa mattina a Santa Marta. Gustose memorie d’infanzia. «Io ricordo che per Carnevale, quando eravamo bambini, la nonna ci faceva dei biscotti, ed era una pasta molto sottile, sottile, sottile quella che faceva. Poi la buttava nell’olio e quella pasta si gonfiava, […]

  

Pellegrini in bici e il Papa corre

Papa Francesco

Sport e spiritualità vanno a braccetto. Anzi, meritano una benedizione papale. E’ toccata oggi a un gruppo di pellegrini un po’ speciali. Francesco, con un’uscita imprevista alle quali ha abituato tutti ma che continuano a sorprendere, è andato a salutare un gruppo di ciclisti che si sono avventurati da Legnano, diocesi di Milano, verso il Vaticano per celebrare il Giubileo della Misericordia. Il Papa, venuto a conoscenza dell’impresa che unisce la preghiera del corpo a quella del cuore, ha deciso di lasciare domus Santa Marta per scendere nel piazzale sotto casa e benedire l’allegra compagnia di giovani. Don Andrea, alla […]

  

Il Papa dà la ricetta per la cotoletta (alla milanese)

Il Papa a tavola

Erano a tavola una mamma con i tre figli, il papà era al lavoro. Stavano mangiando cotolette alla milanese. In quel momento bussano alla porta e il piccolino dice: mamma, c’è un mendicante. La mamma chiede ai figli: che facciamo? E loro: diamogli qualcosa. La mamma taglia a metà la sua cotoletta e quella di ciascuno dei figli. Loro protestano: no, mamma, prendi dal frigo! Ma così hanno imparato qualcosa di come si condivide…. Di fronte ai bisogni del prossimo siamo chiamati a privarci del necessario, non solo del cibo, ma anche del tempo, e. non solo di quello che […]

  

I corvi nel carcere della Misericordia

Un corvo attacca una colomba

In tutta questa vicenda di corvi e cornacchie che sono tornati a svolazzare in Vaticano, la cosa che più mi ha colpito è il carcere. Non credo di essere l’unica: anche se le carceri vaticane non sono i piombi di San Marco, ma istituti di suore e stanze che supererebbero qualsiasi prova di Amnesty, resta il fatto che un monsignore e una pr in carriera sono stati arrestati. Per quel che si capisce finora, si parla di aver carpito notizie e registrato conversazioni riservate del Papa in modo fraudolento. Forse anche ‘craccando’ un computer. Naturalmente, attendiamo conferme e verifiche e […]

  

Ma gli imbroglioni sono felici?

Papa Bergoglio

‘Quelli che cercano sempre le occasioni per imbrogliare, per approfittare degli altri, sono felici?’. Domanda che ci poniamo ogni giorno un po’ tutti, soprattutto quando vediamo grandi successi di persone con pochi scrupoli, tanto che ‘avere il pelo sullo stomaco’ è diventato quasi un complimento, una qualità per alcuni indispensabile per riuscire a cavarsela sul ring della vita. Ecco, la domanda oggi l’ha posta Papa Francesco ai fedeli romani che erano alla celebrazione per i defunti al Cimitero del Verano. Per fortuna, a differenza di noi spesso pieni di domande insolute, il Papa aveva anche la risposta: ‘No, non possono […]

  

I vescovi? Ma che famiglia litigiosa…

Il Papa in un momento di pausa

Confesso di non avere capito granché di quel che ha deciso il Sinodo sulla famiglia, o almeno non ho capito abbastanza se considero tutte le pagine lette e le ore trascorse a riflettere sulle parole di questo o quell’arcivescovo. Unioni gay, comunione ai divorziati risposati, non so se sia cambiato qualcosa e in fondo, nonostante siano temi percepiti come cruciali, almeno qui in Occidente, capirci qualcosa non mi sembra la cosa più importante di tutte. La cosa che mi ha colpito di più, in questo Sinodo in due puntate, è stato proprio il Sinodo. Vedere il Papa in mezzo a […]

  

L’umorismo del Papa seppellisce l’ideologia di Castro

Bergoglio con Fidel Castro (Foto Ap)

‘La tristezza è l’alleata del nemico’. Mi è venuto in mente questo invito all’allegria che ho letto negli scritti di San Josemaria Escrivà, quando ho saputo che oggi Papa Francesco ha portato in regalo a Fidel Castro un libro sull’ironia. ‘La nostra bocca si aprì al sorriso. Umorismo e fede’ del sacerdote piemontese don Alessandro Pronzato è uno dei consigli di lettura di Papa Bergoglio per il dittatore cubano ormai da tempo malato. Che la tristezza sia una malattia e il sorriso una medicina, basta guardarci dentro e poi anche intorno per rendercene conto. Ad ammalarsi di tristezza spesso è […]

  

Più pentole per riformare la Chiesa?

Teresa con Gesù in un'icona dipinta a Nazaret

‘Sarebbe cosa ardua se si potesse fare orazione solo in luoghi appartati’. La frase, sembra strano dirlo, è stata pronunciata da una monaca, e che monaca, visto che si tratta di santa Teresa d’Avila, maestra degli spirituali e dottore della Chiesa… Teresa, che oggi festeggia 500 anni dalla nascita (sulla terra, a Avila), era una donna di preghiera, come pensare il contrario? E proprio per questo dichiara senza timore che si può pregare ovunque, non solo nei luoghi silenziosi e ieratici. (Lo scrive nelle ‘Fondazioni’, 5, 16, passaggio citato da papa Francesco nella sua lettera d’auguri inviata all’ordine). A me […]

  

Le prediche? I milanesi sono campioni…

I preti milanesi nella predica hanno una marcia in più. Non ha detto proprio così il cardinale Angelo Scola, parlando questa mattina durante un convegno su Paolo VI. Questa è una mia libera interpretazione delle sue parole e cioè che ‘i nostri preti predicano bene’. Il motivo è presto detto: oltre alle doti naturali, hanno avuto come maestro il cardinale Carlo Maria Martini, che da vescovo di Milano ha trasmesso loro la sua passione per il Vangelo e il suo metodo di studiarlo e predicarlo. ‘Ci sono molte leggende metropolitane sulle omelie dei preti. I nostri preti predicano bene – […]

  

Seconda lezione da Betlemme: impara dai pesci

Ecco la seconda lezione di Maria di Gesù Crocifissso: Papa Francesco ha firmato il miracolo e così sarà presto santa questa giovane donna nata vicino Nazaret è morta a Betlemme, dopo una vita al Carmelo in cui ha rincorso la semplicità, dedicandosi ai lavori domestici più umili. Una figura che ha interpellato molti intellettuali. Oggi vi racconto la seconda lezione, di un’essenzialità disarmante, ricevuta nella preghiera a San Giuseppe, a cui era molto devota. ​2. Seconda lezione: ​’Guardate i pesci del mare: nuotano insieme in branchi; marciate anche voi insieme, mediante la carità’. Ed ecco il commento di padre Patrizio […]

  

Il blog di Sabrina Cottone © 2019