Luigi Martin con la figlia Celina

Il 12 febbraio del 1889 Luigi Martin lasciò la sua casa di Lisieux per entrare nell’ospedale Bon Sauveur di Caen: era malato di mente. Resterà internato tre anni e tre mesi. L’anno precedente era uscito da casa sua, gettando nel panico le figlie, tra le quali Teresina del Bambin Gesù, la santa del Natale e delle rose, che lo amava teneramente e lo chiamava ‘il mio Re’. L’avevano ritrovato quattro giorni dopo, il Re, coronato di spine dentro, in evidente stato confusionale. Otto mesi ancora ed era arrivata la nuova crisi, aggravata da allucinazioni, a costringere al ricovero quell’uomo di […]