Tre modi di morire di un dittatore

A nessuno é dato scegliere il giorno della propria morte all’infuori dei suicidi che non sempre riescono ad uscire da questo mondo come e quando lo desiderano. A tutti però é dato di scegliere come morire. Le scelte dei dittatori non fanno eccezione ma interessano per la pubblicità che provocano e di cui, probabilmente, nel momento della morte non sono consci. La morte di Gheddafi invita a riflettere su tre modi in cui i dittatori cercano di affrontare il loro destino. Ci sono i dittatori che muoiono nel loro letto, come De Valera in Portogallo, Franco in Spagna, Stalin in […]

  

La storia non si ripete ma…

La storia non si ripete ma l’attentato sventato contro l’ambasciatore saudita a Washington ricorda quel “Telegramma Zimmerman” che fu decisivo nello spingere gli Stati Uniti ad entrare in guerra contro la Germania nel 1917. Arthur Zimmermann era il ministro degli esteri di Berlino. Il 16 Gennaio 1917 inviò all’ambasciatore tedesco in Messico Heinrich von Eckardt un segretissimo messaggio in cui gli chiedeva di offrire al Messico una alleanza contro gli USa per recuperare i territori perduti agli americani – Texas, Nuovo Messico e Arizona – nella guerra 1846-48. Decifrato dall’intelligence britannico, il telegramma fu una iniziativa tanto più stupida in […]

  

Petrolio

Michael Klare esperto di problemi di sicurezza e dell’ambiente insegna all’Hamshir College negli Usa. Il 15 settembre ha pubblicato un’analisi del collegamento storico, economico e politico esistente fra il declino degli Stati Uniti e il ruolo del petrolio nell’economia mondiale. In nuce dice questo: la supremazia degli USA è stata determinata in larga misura dal suo controllo internazionale sul petrolio. E’ grazie a questo che ha potuto vincere due guerre mondiali contro paesi che petrolio non avevano: Germania e Giappone. E’ stata l’insufficienza di queste riserve nazionali che lo ha spinto a controllare quelle dei paesi più ricchi di petrolio […]

  

Questione israelo palestinese: alcune spiegazioni

Sono grato per le reazioni al mio articolo… Confesso di esserne stupito e allo stesso tempo grato. Avendo alcuni lettori messomi in causa personalmente ritengo necessario dare alcune spiegazioni. Appartengo ad una famiglia ebraica che il duca Emanuel Filiberto chiamò in Piemonte nel 1570. Nel 1938 fui privato dei miei diritti civili e militari e decisi di ottenerne altri diventando cittadino palestinese del Mandato britannico. Ciò mi permise di partecipare alla II Guerra Mondiale e in seguito a quella d’Indipendenza di Israele. Chi vollesse sapere del ruolo che potrei avere avuto nella ” pulizia etnica” palestinese di cui sospetta uno […]

  

Il blog di Dan Segre © 2018