Il Giornale, mia nonna e i tavoli di fòrmica

Detesto i compleanni, quando arriva il mio fingo di dimenticarmene e quando mi invitano a quello di qualcun altro cerco di sottrarmi. Ma oggi no. Il compleanno del Giornale voglio festeggiarlo. Per una serie di motivi, uno degli ultimi è che ci lavoro, al Giornale. Perché prima di essere un giornalista di questa testata, sono stato un lettore. Ne trovavo sempre una copia sul tavolo in fòrmica della cucina della casa in cui sono nato e ho abitato per tanti anni, prima di trasferirmi a Milano. Lo comprava mia nonna o forse mia mamma. Di sicuro lo leggevamo tutti. Mi […]

  

Il prefetto di Perugia? Non parla italiano

Non ho grandi pretese. Non mi pare una richiesta esagerata. Ma le rivoluzioni si fanno un po’ per volta, anche con piccoli gesti. Si potrebbe iniziare rottamando l’ignoranza, almeno dalle alte cariche dello Stato. Avete visto il video del prefetto di Perugia che conciona e sproloquia sulle madri di chi si droga? Probabilmente sì, da ore rimbalza su siti, social network e quotidiani cartacei. Comunque, se ve lo siete perso, è qui. Ecco, al di là del senso delle parole (vergognose), quello che mi ha impressionato sono proprio le parole. La scelta e la pronuncia delle parole. Non solo quello […]

  

L’Italia che non guarda l’Italia

Ci sono anche loro, sappiatelo. Chiamateli antitaliani, antisportivi e – se vi pare – pure stronzi. Ma, anche se si nascondono, camuffano e omettono, non sono pochi. Sono quelli che non guardano le partite della Nazionale ai Mondiali di calcio. Un’eresia, una profanazione, quasi un reato nella patria del pallone. Quindi, scoccate le 18, ho deciso di attraversare le torride strade di Milano per conoscere questo popolo di apolidi, senza patria del pallone. E ho avuto subito una sorpresa. Mi aspettavo di precipitare in uno stupendo vuoto urbano: marciapiede deserti, piazze inviolate, traffico assente, balle di fieno che rotolano nel centro […]

  

Fini e il ritorno degli zombie

Ogni tanto salta fuori Fini Gianfranco a ricordarci che brutta fine ha fatto la destra italiana. Ne ho già scritto su questo blog, perché è un tema che mi sta a cuore. La ferita si è riaperta dopo le ultime elezioni europee con due destre molto diverse tra loro – una in Francia e una in Inghilterra – che hanno trionfato. Una vittoria maiuscola che mette in risalto, per difetto, le minuscole prestazione della destra biancarossaeverde. Per carità, i tre fratelli d’Italia meglio di così non potevano fare, la colpa non è loro. I danni sono stati fatti prima. Ed […]

  

Livorno conserva, non cambia

Scandalo a Livorno? Ma quale scandalo! A Livorno, ancora una volta, ha vinto la conservazione. La città natale del Partito Comunista Italiano ha cambiato tutto per rimanere uguale a se stessa. Per la prima volta nella storia repubblicana Livorno ha tradito il Pci e i suoi eredi, regalando un primo cittadino al Movimento 5 Stelle. Ma siamo sicuri che si tratti di un cambiamento epocale? Secondo me no. Sicuramente è un importante “goal” mediatico e simbolico per Grillo, ma nella pratica poco o nulla cambierà. Perché il neo sindaco, tale Filippo Nogarin, è stato scelto come candidato proprio perché è […]

  

Il blog di Francesco Maria Del Vigo © 2017