La Boldrini è il vero sponsor di Salvini. Più di Salvini

Dai, Matteo, di’ la verità: la Boldrini è a libro paga del Carroccio. Qualcuno deve averti suggerito questa geniale mossa di comunicazione: assumere il – pardon la – presidente della Camera e farla giocare di sponda per carambolare i voti tra le tue braccia. Non c’è altra spiegazione. Perché ormai è evidente, plastico, lapalissiano che il maggior sponsor delle camicie verde – anche se oggi va più di moda la felpa tra i lumbard – è proprio lei. Guardando l’ultima puntata di Dimartedì ho avuto l’illuminazione. Salvini può riposarsi e smettere la maratona catodica che ormai lo spinge ad affacciarsi […]

  

Il mondo che l’Isis ci ruba

Il mondo che ci stiamo perdendo. L’orizzonte decapitato. La carta geografica che si restringe. Il cielo che diventa claustrofobico sopra le nostre teste. E’ anche questa la barbarie del terrorismo. Oltre le morti, oltre i video insanguinati, oltre le persecuzioni c’è anche questo. Meno grave, certo, ma da non sottovalutare. Il terrorismo ci ruba il mondo, distrugge la storia, proibisce la cultura. Prendete una carta geografica e provate a tracciare i confini della vostra paura. Ne rimarrete stupefatti. Egitto, Tunisia, Turchia, Kenya, Siria. E ovviamente Iraq e Afganistan. Abbiamo paura dell’Africa, abbiamo paura del Medio Oriente, abbiamo paura dell’Europa islamica, […]

  

Il mito sciocco di D’Alema intelligente

Fino a qualche tempo fa ogniqualvolta qualcuno facesse sommessamente notare la maiuscola antipatia di D’Alema la risposta prestampata dell’interlocutore era questa: “Eh, ma è molto intelligente”. Tutti gli eccessi di spocchia e le esibizioni di superiorità morale venivano condonate nel nome di questa mostruosa massa cerebrale. Mostruosa e presunta. Perché D’Alema, all’alba dei sessantasei anni, è ancora una promessa mancata. Lui, quello che agisce nell’ombra, il furbo, il manovratore occulto, l’uomo che sa sempre quello che gli altri non sanno (basti pensare alla “scossa”), il Richelieu della sinistra nostrana non ne ha mai imbroccata una. Mai. E, come se non bastasse […]

  

Il blog di Francesco Maria Del Vigo © 2017