Smog, le balle di Grillo & co.

Non si parla altro che di smog. In tv, sui giornali, sui siti, sui social network. L’inquinamento atmosferico è improvvisamente diventato il principale dei nostri problemi. Per carità, qualche motivo di preoccupazione c’è. Ce ne accorgiamo tutti, basta fare una passeggiata in centro a Milano per accorgersene. Ma è il caso di andare coi piedi di piombo. E non drammatizzare. Ieri il blog di Beppe Grillo lanciava l’allarme: “Morti di guerra in tempo di pace: 68mila”. L’articolo si basava sulle proiezioni diffuse dall’Istat: il 2015 si chiuderà con 68mila morti in più rispetto al 2014. Secondo Grillo le morti sono […]

  

La Leopolda di regime e il Minculpop che mette all’indice i giornali

Peggio di Renzi ci sono solo i renziani. Specialmente quelli più realisti del re. Venerdì sera è iniziata l’ennesima Leopolda. Per chi non lo sapesse la Leopolda è l’antica stazione – ora spazio adibito agli eventi – nella quale, da cinque anni a questa parte, Renzi raduna le sue truppe. L’adunata di renziani è nata quando il premier non era ancora premier e neppure leader del Pd, ma solo sindaco di Firenze. E, allora, rispetto alla sovietica ortodossia del partito, sembrava quasi un cenacolo di carbonari, di giovani dalle belle speranze che volevano rottamare i papaveri mummificati della sinistra. La […]

  

Valls e gli eurocretini contro la Le Pen

In Europa non c’è un governo unico (per fortuna), non c’è una lingua unica, non c’è un popolo unico, non c’è un esercito unico (anche se oggi il Financial Times dice che ci stanno pensando). C’è una moneta unica, molto detestata. E, grazie al primo ministro francese Manuel Valls, abbiamo scoperto l’esistenza del cretino unico europeo. Unico non perché sia solo e isolato, purtroppo, ma perché dal Portogallo all’estremo lembo della Grecia, dalla Finlandia alla Spagna, parla la stessa lingua e ha un unico obiettivo: screditare e discriminare la destra. sia chiaro: Valls è un esponente del partito socialista e […]

  

Il FN e l’isteria della sinistra italiana: dal Fatto a Lerner

Era facilmente prevedibile, ancora più del trionfo delle biondissime Le Pen. Lo sapevamo che i commentatori italiani sarebbero impazziti di fronte al successo del Fronte Nazionale. Era il dulcis in fundo da gustare la mattina presto di fronte alla rassegna stampa. Una crisi di nervi “telefonata” ma pur sempre (dis)gustosa. Ancor prima che i quotidiani sbarchino in edicola, ad aprire le danze ci pensa il sempre bilioso Gad Lerner che sul suo sito verga un articolo dal titolo vagamente ripetitivo: “La Francia ferita dal fascismo islamista a sua volta si fascistizza”. Cosa dite: è vagamente ossessionato? Vede fascisti ovunque, è […]

  

Dopo la Francia si svegli l’Italia

Hanno vinto i beceri. I fascisti. I disumani. Le bestie, come ha avuto modo di dire il “democratico” Renzi. Come ampiamente previsto il Fronte Nazionale – stando ai primi dati – è il primo partito. Sulla Francia scoppietta la fiamma tricolore (pensate che triste fine ha fatto la fiamma tricolore italiana, quella a cui si ispirò Le Pen padre per fondare il suo partito). E non è solo una vittoria politica, ma soprattutto una vittoria culturale. Quella di domenica è stata l’eruzione cutanea di un movimento cominciato anni fa e solo ora detonato nelle urne. Un movimento di idee e non solo di rabbia, […]

  

E questi pensano al meteo

C’è un brutto clima. La gente ha paura. C’è chi annulla le vacanze, chi non salirebbe su un aereo nemmeno se lo pagassero, chi rimanda un invito al ristorante. E, infatti, i grandi del mondo, i potenti, si riuniscono per parlare del clima. Atmosferico. Proprio a Parigi. Ed è la perfetta sintesi della scollatura fra governi e popoli. Dell’esplosivo fallimento di questa democrazia rappresentativa. Per carità lo abbiamo detto qualche giorno fa: quelli che hanno sfasciato Place de la Republique – e soprattutto le nostre gonadi – sono dei cretini. Senza appello. I soliti disadattati che fanno casino per dimostrare […]

  

Il blog di Francesco Maria Del Vigo © 2017