L’outlet dei bambini

Ho provato a farmi un giro nel supermercato dei feti e ne sono uscito inorridito. Da qualche giorno non si parla d’altro: Nichi Vendola e il suo compagno Eddy sono diventati papà. Grazie a un utero in affitto. E detta così sembra una cosa quasi normale. A qualcuno fa senso, ad altri schifo. Ma ormai questa locuzione “utero in affitto” la abbiamo sentita ripetere così tante volte dalla nostra stupida politica che ci pare normale. Sembra uno dei tanti temi su cui si accapigliano in Parlamento per dare un senso alla loro esistenza o alla loro rendita politica. “Utero in […]

  

L’Italia è un protettorato?

Sgombriamo subito il campo da un dubbio: gli Usa non hanno intercettato “solo” Silvio Berlusconi, hanno intercettato l’allora presidente del Consiglio italiano. Non hanno fatto un torto alla sua privacy (concetto molto lato negli Usa, visto che l’Fbi chiede il permesso per frugare nell’iPhone di un terrorista ma l’Nsa non si fa scrupoli a origliare le telefonate di un politico straniero), hanno fatto un torto a tutti gli italiani. Spiare le telefonate del presidente di un Paese indipendente è una violazione gravissima. E, per una volta, si è incazzata la politica tutta nei confronti di questa odiosa invasione di campo. Che […]

  

Il sequestro del 25 aprile

Chiusi. Blindati. Tre giri di chiave, tapparelle abbassate, possibilmente rintanati sotto le copertine tiepide della mezza primavera. Se non siete di comprovata fede partigiana o antifascista o comunque se non venerate costantemente quella roba lì non potete uscire. Matteo Salvini ne ha combinata un’altra delle sue: gli venuto in mente di organizzare una adunata anti renziana. E indovinate un po’ quando ha programmato l’evento, il mascalzone? Il 25 aprile. Siamo pure in un anno bisestile, aveva addirittura 366 giorni disponibili tra i quali scegliere. E invece no. Lui ha cerchiato in rosso sul suo calendario verde proprio il giorno della […]

  

Il Papa scivola su Trump

Un ateo non dovrebbe parlar male di un Papa. Alla fine che cosa gliene frega? Lo so. È vero. E fa anche ridere che un giornalista si metta a criticare quello che su questa Terra è considerato il vicario di Cristo. Però è anche ridicolo che un Pontefice dica – nell’arco di dieci minuti – che non spetti a lui sporcarsi col fango della politica e poi entri a gamba tesa nelle primarie per la presidenza degli Stati Uniti. E soprattutto è un atto elettorale. Capace di spostare voti. Perché oggi Francesco Bergoglio – nostro Pontefice – ha, di fatto, […]

  

Civil servant, la stucchevole retorica

Civil servant. Da un paio di giorni mi gira nella testa questa locuzione. Tradotto alla lettera è una specie di funzionario pubblico. Ma è così elegante, così british, che non ti viene manco in mente un ciccione in mutande che timbra il cartellino e poi se ne torna a letto. Civil servant, profuma di civismo, di società civile. Ha il sapore dell’abnegazione. Quasi della devozione alla collettività. Una specie di monaco, di missionario della causa pubblica. Figura che magari ad altre latitudini esiste anche, ma qui da noi appartiene alla mitologia. Anzi alla mitopoiesi della politica e delle campagne elettorali. […]

  

Il governo degli Amici Miei (di Renzi)

mascettirenzi

Doveva essere il governo della meritocrazia, della riscossa dei giovani, di un’intera generazione schiacciata dalla crisi e da ingombranti e longevi predecessori. Doveva essere la nuova Italia. E invece ci ritroviamo con l’esecutivo degli Amici miei. E mi perdonino Monicelli, Tognazzi e tutta quella manica di geni che ha dato vita un sempiterno affresco dell’italianità più vera. Ma il toscanissimo Renzi – con la sua combriccola di amici – pare un personaggio minore della commedia della politica che, in quanto a sguaiataggine e creatività, supera di molto le nostre peggiori pellicole. Doveva essere il governo della meritocrazia, dicevamo, invece è un […]

  

L’ignoranza dell’antifascismo fuori tempo massimo

Il governo ha sborsato due milioni per l’istituzione del museo del fascismo a Predappio, città natale di Benito Mussolini, amministrata da un sindaco del Pd. Apriti cielo. Si sono rotte le cataratte dell’idiozia. La notizia è stata data dalla Stampa che, in calce all’articolo, ha pubblicato un bel sondaggio: sei d’accordo con la scelta del governo? Il 61 per cento – ma, ovviamente, questa percentuale varia di minuto in minuto – boccia la sovvenzione capitolina. Non c’è più di tanto da stupirsi, il lettorato del quotidiano torinese è tendenzialmente orientato verso il centrosinistra. Ma la vera polemica è scoppiata sui […]

  

La Cirinnà non è una priorità

Basta. Basta unioni civili, matrimoni gay, froci, diversamente etero. Chiamateli come vi pare. Non se ne può più di questa legge Cirinnà, che poi nessuno aveva mai neppure sentito nominare la Cirinnà e la stessa Cirinnà non ci capisce più un accidente della legge Cirinnà. Ma questo è normale perché nemmeno la Madia conosce la legge Madia. L’ignoranza fa scuola. Quindi niente di nuovo sotto al sole. Facciamola in fretta e occupiamoci di cose più serie. Io sono da sempre favorevole alle unioni civili, per convinzione ma ormai un po’ anche per sfinimento. Gli omosessuali vogliono sposarsi? Peggio per loro. […]

  

La sinistra uccide la cultura

Qualche giorno fa il Financial Times ha pubblicato un articolo che in Italia non potrebbe mai uscire. Il senso del pezzo è questo: quasi tutti i docenti dei paesi anglosassoni sono di sinistra e il loro pensiero unico distrugge la cultura e pure gli atenei. Sacrosanto. Pare, stando alle statistiche del foglio economico, che il 60 per cento dei professori americani tifi per i Democratici, contro il 40 per cento del 1989. Risultato? Dalle cattedre universitarie si professa un solo punto di vista. Non c’è dibattito. Si vende una sola idea e la si spaccia per verità. Vado per esperienza […]

  

Il blog di Francesco Maria Del Vigo © 2017