La tentazione antidemocratica

Non è un sentimento strisciante. Ormai è un vero e proprio pensiero che cammina sulle proprie gambe. A schiena dritta. Ma senza ancora avere il coraggio di chiamarsi col proprio nome. E’ la tentazione antidemocratica, il desiderio di fare a meno della masse, di archiviare il suffragio universale nell’archivio della storia. La democrazia sembra un abito passato di moda, di quelli che si mettono nelle campane della Caritas, che si spediscono al terzo mondo, dove – per necessità – non badano alle bizze delle tendenze. Non per niente, in quei posti, abbiamo anche provato ad esportarla, la democrazia. L’esempio maiuscolo […]

  

Generazione sfigasmus

Eroi per quarantotto ore. La retorica della Generazione Erasmus ha colpito ancora. Per poi schiantarsi contro un muro. Sono anni che ci calpestano le parti basse con la superiorità di questi ragazzi che siccome studiano all’estero sono degli esseri superiori, dei fenomeni, la nuova classe dirigente di un’Europa politica che non esiste. E c’è qualcuno che, nel delirio anti Brexit, ha anche cercato di pretendere che il loro voto valesse più di quello di mia nonna. E perché? Solo perché hanno preso una laurea (spesso inutile) e si sono fatti il giro di due Capitali? Ma l’analisi delirante di questi […]

  

God save the Queen

La lezione inglese è semplice, semplicissima: uscire dalla Ue è possibile. Con una x su una scheda referendaria altrettanto semplice, non come i rebus che ci recapitano i nostri politici. Londra ci ha dato una lezione di democrazia e di libertà. Una lezione che da ora in poi si potrà sbandierare in faccia a tutti i timorati di Bruxelles; quelli che, ogni volta che qualcuno osa criticare le follie degli eurocrati, parlano con la spocchia di chi pensa di stare dalla parte della barricata che non crollerà mai. Perché è troppo forte. Perché non si può cambiare. Perché è il […]

  

Brexit, perché investire sul cambiamento. Qualunque sia.

Poniamo che la vita sia una vacanza. In vacanza, malauguratamente, ci siamo andati tutti. Vi ricordate la storica pubblicità dell’Alpitour? Quella dove una coppia di scappati da casa finiva nei guai e un indigeno gli rimproverava di non essersi affidati alla nota agenzia di viaggi? Roba di un’altra era, certo. Ormai le agenzie di viaggi non esistono più. Però, in questo momento, l’Occidente sembra un po’ come quella coppia di vacanzieri – quindi giustamente non di viaggiatori, mica sono tutti Bruce Chatwin – che veniva rimbrottata dagli scafati abitanti del luogo. In vacanza, quando non si organizza tutto, comprese le […]

  

Il blog di Francesco Maria Del Vigo © 2017