Post femminista e disinvolta, Maria Elena Boschi è l’anti Boldrini. Corpo del renzismo e anticorpo all’ossessione sessista. La nemesi del femminismo che castiga e punisce il femminino. Finalmente. Finalmente un ministro che non ha bisogno di farsi chiamare ministra per dimostrare che è una donna. Si è presentata al giuramento con un tailleur blu acceso e tacchi (che barba la retorica delle scarpe basse!) che ha sconvolto non si sa bene chi. Ha ammonito i sempre acuti osservatori di soffermarsi più sulle riforme che sulle sue forme e ora nel salotto vespiano si è abbandonata a una dichiarazione che è un manifesto […]