Carola contro Salvini: chiudetegli “il becco”

salvini carola

Attenzione, la paladina della democrazia gioca a fare la fascista. Sì, Carola Rackete, la comandante della Sea Watch 3, indossa la camicia nera e alza la voce. Vuole chiudere il becco a Salvini. Basta cinguettii e post su facebook, i profili social del ministro vanno chiusi. La parola d’ordine della capitana è una sola: CENSURARE. Ma come, dov’è finito quello spirito rosso di libertà di pensiero, di parola, di espressione che la capitana ha mostrato sul molo di Lampedusa? Proprio lei “minaccia” ed intimidisce Salvini? La donna dei porti aperti vuole i profili chiusi. Qualcosa non funziona. Troppe offese, dicono […]

  

Immigrati, il fallimento dell’Italia sotto ricatto

Sea-Eye rescues migrants off Libyan coastCasalino-633x360

L’immigrazione è fuori controllo. È vero, i numeri danno ragione a Matteo Salvini, gli sbarchi sono diminuiti dell’85% rispetto a quando al governo c’era Renzi e compagni ma, i migranti, continuano e continueranno a partire. Continuano e continueranno ad arrivare. Come un’onda implacabile. Ci piaccia o no. È un dato di fatto. Aldilà delle navi delle ONG che, sotto la costa libica, caricano i neri d’Africa per portarceli in Italia. Il decreto sicurezza bis non basta per arginare il flusso di persone pronte ad “occupare” il nostro Paese. Si è visto! Il caso di Carola ne è un esempio lampante. […]

  

Carola, la capitana “fuorilegge”

«Sea-Watch 3» - Kapitänin Carola Rackete

Da oggi siamo tutti liberi! Liberi come Carola Rackete di non rispettare le regole. Liberi di infrangere la LEGGE! Liberi di fare ciò che ci pare. Da oggi chiunque potrebbe non fermarsi all’alt della polizia e passare il semaforo con il rosso. Chiunque sarebbe giustificato. D’altronde ce lo insegna la in-giustizia italiana. Sappiamo bene che non si fa, che le LEGGI vanno SEMPRE rispettate e osservate ma qualcuno potrebbe dire “Ah, e perché per Carola le leggi non valgono e per me sì?! Forse perché lei è tedesca e si portava dietro un gruppo di immigrati?” Sì, proprio così!  Per […]

  

Il Rinoceronte © 2019