conte

“Mi propongo di essere l’avvocato difensore del Popolo Italiano” diceva Giuseppe Conte il 23 maggio del 2018 dall’alto Colle romano. Ma oggi, invece, cambia tutto. Tranne il Colle. Quello è sempre lo stesso. La casa di Mattarella, il mazziere della crisi. “Realizzerò un governo all’insegna della novità!” dice oggi Giuseppe che, come canta Fiorella Mannoia, cambia per non morire. Cambia per ricominciare. Da dove? Giuseppe Conte cambia pelle, come le serpi. O meglio, cambia colore come i camaleonti, e apre a una nuova maggioranza. Dalla Lega passa al Partito Democratico. E pensare che solo qualche mese fa aveva affermato: “E’ […]