“Non si può a casa essere uomini e fuori casa essere femmine”

Dopo il 2-2 fuori casa con l’Udinese, il tecnico del Torino Sinisa Mihajlovic rimbrotta i suoi giocatori così: “Non si può a casa essere uomini e fuori casa essere femmine. O ci sei o non ci sei” li sgrida. I giocatori ne sono dispiaciuti. E loro che speravano per la prossima trasferta del Torino a Crotone di indossare dei gonnellini e calze a rete anziché i soliti calzoncini già visti e stravisti! Avevano già prenotato maschera e depilazione dall’estetista e, al posto del gagliardetto di inizio match, un Monciccì granata. Poi tutti a cantare sul pullman “Try Everythin” di Shakira con tanto di trenino […]

  

La rete delle donne è solo quella dei collant… 217 denari.

rete_phixr

Quando ero piccola mia nonna mi ripeteva sempre: “Alessia, non farti mai mantenere da nessuno. Devi sempre poterti comprare un paio di collant.” Il collant… questo sì che è un simbolo dell’8 marzo, altro che un malefico fiore. Riflettiamoci: le calze sono adatte a ogni stile, dalla femme fatale alle donne proto-orso femministe per pigrizia. La mimosa puzza, il collant no… se non dopo otto ore e sicuramente a nessuno verrebbe mai in mente di avvolgerle nella carta  e regalarle a tutte quelle che incontra. Quindi ecco la proposta. Rottamare il fiore puzzone e sostituirlo con il collant. Obiettivo: trasformare […]

  

splatter e viscere bipartisan

Ha fatto bannare una campagna con una bambina con i codini accusata di alzare un po’ troppo le palle… da tennis. Ha fatto chiudere una pagina web in cui si consigliava di provare la posizione hot della “bella addormentata” con lei assopita o ubriaca e lui sopra di lei che tenta di fornicare. Ha condannato una catena di supermercati per aver indicato una corsia di detersivi per “sole donne”. Ecco le prime vittime di Macholand, il sito per denunciare la discriminazione sessuale sul web e nei media da poco nato in Francia. Il sito conta centinaia di attiviste portinaie pronte a […]

  

Entrate nel mio reggiseno!

carrie-fisher-as-princess-leia-in-star-wars-1983

A nessuno si perdona di invecchiare, alle donne ancora meno, alle eroine per niente. No, non voglio tirare fuori la questione di Carrie Fisher che, da quando ha scritto su Twitter: “Per favore, piantatela di discutere se sono o non sono invecchiata male”, ormai è passata dallo status di ex icona femminista dimenticata a neo icona femminista ripescata. Dopo la sua apparizione ne ‘Il Risveglio della Forza’ – fortunatamente senza chignon a paraorecchie – accanto a Han Solo – invecchiato bene – giornaliste e intellettuali di tutto il mondo si sono unite in difesa delle rughe della principessa Leila (e delle […]

  

L’erezione eterna del jihad

alta defstetson

Ma come? Le donne in Medio Oriente si fanno esplodere fin dal 1985 e qui in Europa niente?, si chiedevano infastidite le patite delle quote rosa. Be’, questa settimana son state accontentate. Hasna Ait Boulahcen, 26 anni, è la prima shahida — una jihadista donna — kamikaze europea. I pezzettini del suo corpo sono ancora disseminati nel centro di Saint Denis, dopo il raid delle teste di cuoio dei giorni scorsi a Parigi.      In questa foto Hasna sfoggia il perfetto jihad style total black con velo  abbinato alle scarpe, make up tono finto sbattuto e posa da rapper di Brooklyn. Manca il must […]

  

Mineo e il lesbismo involontario

Che le donne sono esseri contorti lo sapevamo, ma la faccenda Mineo ne è stata l’ennesima conferma, porca Eva! (Riassunto per gli assenti: infastidito dalle dichiarazioni del premier contenute nella strenna natalizia di Vespa, a Corradino il pandoro è venuto su ancora prima di spazzolarlo. “So quanto (Renzi) possa sentirsi subalterno a una donna bella e decisa” ha dichiarato puntuto. Fine riassunto.) Le donne del Pd non se lo aspettavano – “Ma a chi, noi?” – han detto, fingendo indifferenza ma lisciandosi il piumaggio. “Il Pd è pieno di donne belle e decise” hanno continuato, aggiungendo qualche accusa di sessismo […]

  

Ammazza la vecchia

C’erano proprio tutte. La Lipperini, la Maraini, la Ravera, persino le Femen (anche se se ne stavano in disparte, discriminate per l’invidia della poppa al vento). Ciascuna a buttare una manciata di terra rossa sulla bara, a dire addio alla cara salma. I medici hanno provato a rianimarla, ma niente… tra gli attacchi twitteranti delle giovanissime (#againstfeminism) e la fissazione per i convegni in ginocchio sui ceci delle nonne (ah, no, si dice milf) — come suggerito anche dall’inchiesta dell’Espresso — la paziente non ce l’ha fatta. Il femminismo è morto. Beeeeeeep (suono elettrocardiogramma piatto). Ecco, considerate questo blog satirico […]

  

Il blog di Alessia Di Giovanni © 2018