La crisi raccontata ai figli

Riprendo e rilancio dalla newsletter di Clandestino Zoom (consiglio vivamente a tutti di iscriversi) una domanda provocatoria. C’è dibattito su alcuni media a proposito della necessità o no di condividere con i figli i sacrifici che molte famiglie stanno facendo. Proteggerli o investirli della crisi? Dite la vostra che poi dirò la mia.

  

Il silenzio di Gentilini

”Popolo della Lega! La Lega si è svegliata. Le mura di Roma stanno crollando sotto i colpi di maglio della Lega. La mia parola è rivoluzione. Questo è il vangelo secondo Gentilini, il decalogo del primo sindaco sceriffo. Voglio la rivoluzione contro i clandestini. Voglio la rivoluzione contro i campi dei nomadi e degli zingari. Io ne ho distrutti due a Treviso. E adesso non ce n’è più neanche uno. Voglio eliminare i bambini che vanno a rubare agli anziani. Se Maroni ha detto tolleranza zero, io voglio la tolleranza doppio zero. Voglio la rivoluzione contro le televisioni e i […]

  

La libertà di stampa secondo il Massimo della democrazia

Come i lettori del Giornale avranno appreso dalla penna affilata di Gianni Pennacchi (qui il suo articolo), ho il piacere di annunciare che sono stato querelato dal senatore democratico Massimo D’Alema, assieme a Pennacchi, a Gian Marco Chiocci e a Mario Giordano (direttore del Giornale al tempo in cui uscirono gli scritti incriminati). Non so ancora di che cosa sono accusato. Una quindicina di giorni fa in un ufficio al quarto piano della questura di Milano, in via Fatebenefratelli, ho firmato la cosiddetta “elezione di domicilio”, preavviso di temporali giudiziari. Pare che D’Alema, fresco reduce dalla manifestazione per la libertà […]

  

Treviso, “outlet” non apre perché i negozi sono senza soldi

A Roncade, vicino a Treviso, è in costruzione un grande “outlet” di abbigliamento, quelle città dello shopping che hanno segnato una svolta nel modo di spendere soldi da una quindicina di anni in qua. Doveva aprire a Natale, in tempo per i regali di fine anno, invece è tutto rinviato a primavera. “I negozi non hanno soldi per aprire”, fa sapere la società proprietaria dell’immobile. E così la crisi strangola uno dei simboli degli ultimi Anni 90: le cittadelle del risparmio. Ne sono sorte decine in località facilmente raggiungibili in autostrada da città e metropoli, per portare le grandi firme […]

  

Passante, Olimpiadi, Lega: autunno freddo tra Roma e Venezia

E’ tornato il variabile sul barometro dei rapporti tra Silvio Berlusconi e Giancarlo Galan. Sembrava “bello stabile” dopo la cena del 29 settembre, compleanno del premier, che annunciò la ricandidatura del Doge padovano alla guida del Veneto; ora tutto è tornato in discussione. Non si tratta soltanto della poltrona di governatore, perché altri segnali negativi sono partiti da Roma verso Venezia. Come l’emendamento del Senato che sopprime la società che gestisce il Passante di Mestre dirottando i pedaggi dalla regione all’Anas: il primo esperimento di “federalismo stradale” sembra destinato a restare l’ultimo. Già partita una lettera aperta di numerosi sindaci […]

  

Tasse: un sindaco di centrodestra (quello di Parma) batte Silvio

Il Comune di Parma ha presentato una grande novità in tema di tasse locali battezzata (con l’orgoglio che echeggia i fasti di quella che fu la capitale di un piccolo-grande ducato) “Quoziente Parma”. E’ la rimodulazione dell’Isee, cioè del coefficiente in base al quale i contribuenti con redditi bassi possono ottenere sconti nelle tariffe dei servizi comunali (asili nido, scuole di base, assistenza sociale e sanitaria, eccetera). Le voci che compongono quell’indice non sono state cambiate, ma è stato ricalcolato il loro peso tenendo conto del cosiddetto “quoziente familiare” che campeggiava nel programma elettorale del governo Berlusconi. Chi è interessato […]

  

Totò e i mammasantissima

Siccome ho già cominciato a ricevere i primi insulti per il mio articolo pubblicato stamattina su Annozero, apro questo post perché possiate tutti dire la vostra. Aggiungo soltanto che spero ardentemente di trovare presto su Youtube la sequenza di Totò Di Pietro che racconta la rocambolesca fuga in Costarica per evitare la truce vendetta dei boss. Ieri sera Tonino non ricordava neppure il nome del paese dov’era finito dopo un viaggio di 23 ore con tappe a Francoforte, Copenaghen, Caracas. Il mattino dopo, mentre giustamente scioglieva la tensione su una spiaggia tropicale, ecco uno 007 battergli sulla spalla: “Dottor Di […]

  

Il Veneto scoperchia il “cartello del caro-benzina”

Nella zona di Castelfranco Veneto, profondo Nordest trevigiano, l’apertura (presso un ipermercato) di un distributore di carburante “indipendente”, cioè slegato dai principali marchi e in grado di praticare prezzi più bassi, ha mandato in crisi i concorrenti. I quali la settimana prossima protesteranno alla Regione Veneto e faranno quattro giornate di sciopero, oltre a chiudere i self-service di notte per altri 10 giorni. Obiettivo della serrata sono le grandi compagnie, responsabili dei prezzi di vendita e – a detta dei benzinai – colpevoli di vendere a buon mercato agli indipendenti che li mettono in ginocchio. “L’obbligo di esclusiva è la […]

  

Papà, a cosa servono i giornali se scrivono tutti le stesse cose?

Stamattina, prima di andare a scuola, mia figlia (16 anni, liceo scientifico) si è fermata a guardare la rassegna stampa del Tg5. Al momento di uscire si è voltata e mi ha chiesto: papà, a che cosa servono i giornali se scrivono tutti le stesse cose? Ecco una domanda cui vorrei rispondessero quanti oggi manifestano per la libertà di stampa.

  

Santoro, la Rai e il servizio pubico

Ho visto, per dovere di cronaca (il resoconto del Giornale è qui) il Santoro di ieri sera, che ha portato in prima serata una prostituta dichiarata e ricattatrice le cui parole prive di riscontro (“Berlusconi sapeva che ero una escort”) campeggiano stamattina sulle prime pagine di tutti i quotidiani. Triste vedere che la D’Addario è stata eletta a nuova icona della sinistra. Per Santoro, Travaglio, Rangeri, Vauro, per larga parte del pubblico in studio un personaggio così ambiguo e contraddittorio è la frontiera più avanzata della giustizia italiana. Tragico Santoro che fa servizio pubico dal buco della serratura. Imbarazzante la […]

  

Il Blog di Stefano Filippi © 2018