Lo scontro tra il Veneto (regione a statuto ordinario) e il Trentino (provincia autonoma) si arricchisce di un nuovo capitolo. Gli albergatori del Lagorai, catena dolomitica al confine tra val di Fiemme-Valsugana e Feltre-Agordo, hanno lanciato una nuova idea acchiappa-turisti: settimane bianche a 99 euro a persona per notte, colazione e skipass. Gli operatori turistici del Bellunese si sono inevitabilmente infuriati perché i colleghi trentini, finanziati dalla ricca provincia autonoma, fanno concorrenza sleale. Una settimana bianca scontata in Veneto non costa meno di 300-400 euro, mentre in Alto Adige gli albergatori possono regalare lo skipass. Addirittura, la regione Friuli Venezia Giulia regala 2000 euro alle scuole che mandano i ragazzi in settimana bianca sulle nevi di casa.

La protesta del Veneto, unica regione italiana stretta fra due enti a statuto speciale che hanno libertà di gestirsi le tasse, si ripropone a cadenze regolari. I referendum sul cambio di regione sono sempre più frequenti. Le proteste del governatore Giancarlo Galan (oggi silenzioso perché impegnato su altri fronti) non si contano. Il federalismo fiscale, approvato ma ancora in attesa di regolamentazione, doveva rispondere anche a queste oggettive distorsioni. Ma il tempo passa, i problemi si moltiplicano e le soluzioni latitano.

Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks