Tra i contrari all’accordo Renzi-Berlusconi c’è anche Beppe Grillo. Sul suo blog ha scritto attacchi violenti. Eccone un estratto: «L’Italia è in preda alle allucinazioni e ai dejà vu. Ieri sono riapparsi D’Alema che stringeva la mano allo statista Berlusconi della Bicamerale e Veltroni fotografato accanto all’amico Berlusconi sovrapposti a Renzie in Profonda Sintonia con il pregiudicato Berlusconi. Le allucinazioni hanno origine in assenza di una qualsiasi realtà esterna. Vediamo, udiamo, percepiamo cose che non esistono».
Si è parlato di Renzi che fa risorgere Berlusconi, di un politico spregiudicato che dialoga con un pregiudicato. Politici che per mesi hanno governato con il partito del Cavaliere ora si vergognano dell’intesa: è il caso di Stefano Fassina, ma non dimentichiamo che la stagione delle larghe intese ha avuto inizio nel novembre 2011, oltre due anni fa.
Le più stupefacenti sono comunque le accuse di Grillo. Se avesse accettato lui il dialogo con Renzi, ora la situazione sarebbe rovesciata. Se il Movimento 5 Stelle non si fosse chiamato fuori quando si doveva eleggere il successore di Napolitano, le larghe intese sarebbero archiviate da un anno. I grillini hanno fatto una scelta – legittima, per carità – che è quella di stare all’opposizione a tutti i costi, fare soltanto gioco di ostruzione e interdizione, non di costruzione. Dicono che è l’unico modo per cambiare qualcosa, ma sono smentiti dai fatti: Pd (maggioranza) e FI (minoranza) si accordano per riforme radicali. I 5Stelle preferiscono vivere sulla rendita del crescente malcontento popolare senza impegnarsi in un vero processo di cambiamento, per potere ripetere a ogni tornata elettorale: «Visto? Anche questi sono dei buoni a nulla, agli italiani non resta che votare noi».
Grillo è il grande conservatore e il vero riabilitatore di Berlusconi, lui e la sua nutritissima pattuglia parlamentare hanno lasciato libero lo spazio per il ritorno in pista del Cavaliere condannato. Altro che allucinazioni.

Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Tag: , , , ,