Ministro Kyenge, lasci stare papà e mamma

Alla mostra di Venezia, il ministro dell’Integrazione Cécile Kyenge ha detto di essere favorevole a cancellare dai moduli per le iscrizioni scolastiche dei bambini le parole padre e madre sostituendole con “genitore 1″ e “genitore 2″ per non discriminare le coppie gay. Una sciocchezza galattica, se non fosse che i governi francese e spagnolo l’hanno resa incredibile realtà. Non c’entrano le discriminazioni di genere, ma la natura. Le coppie omosessuali sono infeconde; non possono che adottare figli, non procrearli: non c’è bisogno di troppe spiegazioni. Ogni bambino ha un papà e una mamma e ha il sacrosanto diritto di crescere con un […]

  

Donne in politica, lo strabismo di Franceschini

Il Tar ha spedito a casa la giunta provinciale “per soli uomini” di Taranto. Giunta di centrosinistra. Dario Franceschini ha immediatamente tirato le orecchie al “compagno” Gianni Florido, reo di lese pari opportunità. Ma Giancarlo Galan ricorda che sul lato sinistro dei banchi del Consiglio regionale veneto, di donne non c’è nemmeno l’ombra (mentre il centrodestra ne ha fatte eleggere sette, e due sono assessori). “Si vede che il Veneto, sia maschile che femminile, mal si addice alla sinistra”, chiosa il Doge. E che, per Franceschini, le donne in politica sono un fiore all’occhiello da esibire soltanto in campagna elettorale.

  

Il Blog di Stefano Filippi © 2018