I media costretti a coprire le primarie del Partito democratico

Il “Cuore del Mondo” nasce come finestra sulla politica internazionale, con incursioni nella realtà italiana su temi come la sicurezza, l’immigrazione, la società, la comunicazione che presentano valenze più ampie e possibilità di raffronto con la realtà di altri Paesi. Tendenzialmente evito di inoltrarmi nella politica italiana. Ma un lettore, Wolly alias Paolo Valenti, mi ha segnalato quella che ritiene una decisione scandalosa e di cui ha parlato nel suo blog . Ha perfettamente ragione. L’autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha deciso che, cito la delibera: “Le emittenti radiotelevisive pubbliche e private e i fornitori di contenuti in ambito […]

  

Grillo dai “Vaffa” ai messaggi in codice?

Beppe Grillo avrà tanti difetti, ma certo non gli si può rimproverare di parlare per allusioni. Ora però sul suo sito appaiono messaggi strani. Forse sono io che non li avevo notati prima, però negli ultimi giorni ho letto curiosi Post scriptum ai suoi post, come: Il ginocchio è della lavandaia. Ripeto: il ginocchio è della lavandaia. La mucca non è pazza. Ripeto: la mucca non è pazza. Il fungo è in ritardo. Ripeto: il fungo è in ritardo. La quaglia è in grembo. Ripeto: la quaglia è in grembo. Qualcuno di voi sa spiegarmene il significato? E’ solo una […]

  

Birmania, la forza dello spirito (e della tecnologia)

Con il cuore sono con i monaci birmani. Che storia emozionante, coinvolgente e soprattutto autentica: non ci sono manipolazioni, nè complotti. Tutto è nato in modo spontaneo, cogliendo di sospresa il regime ma anche la Cia e i servizi segreti cinesi, come spiego in un’analisi pubblicata oggi sul Giornale. Ora il regime ha deciso di censurare Internet, bloccando tutti gli accessi; ma è difficile che riesca ad isolare il Paese. Molto delle immagini le abbiamo ricevute via telefonino ed è problematico spegnere anche i canali satellitari. Io non so come andrà a finire, spero proprio alla Gandhi, ovvero con il […]

  

Il mondo? Si salva trasformando l’ecologia in business

I media anglosassoni hanno preparato il terreno (e non è un caso): ne hanno parlato l’Economist, Newsweek, Time, Herald Tribune. Ora Bill Clinton lo dice chiaro e forte in un’intervista pubblicata recentemente sul Financial Times: “Non è vero, come sostiene l’Onu, che la lotta all’effetto serra comporterà una riduzione della crescita economica”. Secondo l’ex presidente Usa (e, forse, futuro first husband di Hillary), “questa battaglia presenterà più opportunità che costi” perchè il mondo si può salvare trasformando l’ecologia in un business. D’altronde “solo se gli Usa daranno l’esempio, Cina e India saranno indotte a prendere misure concrete”. Clinton cita la […]

  

No, caro Granzotto, il blog non è una bischerata

Paolo Granzotto è un eccellente polemista (oltre che un caro amico): sa graffiare come pochi. Ma questa volta non riesco proprio ad essere d’accordo con lui. Sul Giornale di sabato, rispondendo a un lettore, ha stroncato i blog, scrivendo che “appartengono alla famiglia – molto sovrastimata – della informazione globale (mentre non c’è niente di più domestico e gruppettaro). Investiti dalla mitizzazione di Internet godono fama, fra i pirla, di essere lo specchio della verità e della correttezza dell’informazione. E di rappresentare al meglio la pubblica opinione e i suoi umori. Vero niente“. Perchè? “Un blogger può sparare tutte le […]

  

Un plauso alla Merkel: sfida la Cina per il Dalai Lama

Non ha ceduto alle minacce di Pechino, non ha ascoltato i suoi consiglieri: domenica pomeriggio il cancelliere tedesco Angela Merkel ha ricevuto il Dalai Lama a Berlino. La maggior parte dei governi europei di solito si piega al diktat della Cina, che fa di tutto per impedire che il leader tibetano in esilio riceva riconoscimenti diplomatici . Lei no, lei, che è cresciuta sotto il regime comunista della Germania dell’Est, ha preferito seguire il suo istinto, la sua vocazione per la Giustizia e per il rispetto dei Diritti Umani. Sa che personalità come il Dalai Lama meritano l’appoggio delle democrazie […]

  

Ma quanti sono i clandestini in Italia?

Ho l’impressione che l’immigrazione in Italia sia sempre più fuori controllo. Quanti sono davvero i clandestini in Italia? Secondo la Caritas 500 mila, secondo l’Eurispes 800 mila; ma probabilmente sono molti di più. Il fenomeno è così diffuso che ognuno di noi può testimoniarlo nella vita di tutti i giorni. Ad esempio, a Milano mi capita di frequentare il Parco di Trenno, zona san Siro. Fino a qualche mese fa nel fine settimana i giardini si riempivano di migliaia di stranieri che trascorrevano lì la giornata. A stragrande maggioranza gente corretta: famiglie, gruppi di amici, talvolta un po’ chiassosi, per […]

  

Beppe Grillo cresce e la politica non capisce

Dunque la puntata di Beppe Grillo su “annozero” ha ha ottenuto un ascolto record, quasi 5 milioni di spettatori, battendo persino Miss Italia. Da quando Grillo ha annunciato le liste civiche, l’atteggiamento dei partiti e dei media è cambiato. Non è visto più come un comico che cavalca il malumore del Paese, ma come un concorrente politico, peraltro molto pericoloso. Dunque anche l’atteggiamento è mutato: al silenzio di prima è subentrata la sovraesposizione mediatica e la reazione furibonda del mondo politico, soprattutto di sinistra. 1) Chi pensa che le recenti polemiche, soprattutto televisive, possano fermare o ridimensionare Grillo, temo si […]

  

Sarkozy rompe un altro tabù: stop alle colture Ogm

E’ di centrodestra, ma ancora una volta Sarkozy scavalca i confini tradizionali della politica. In quanto liberale dovrebbe essere favorevole alle coltivazioni di Organismi geneticamente modificati (Ogm). La Gran Bretagna non è contraria; anzi e in America le permettono da tempo. Sarkozy, invece, si è consultato con gli scienziati e poi ha preso una decisione storica: pensa che ci siano troppe incognite e ritiene che sia opportuno congelare il commercio dei semi Ogm, ma non la ricerca, che prosegue. E per meglio valutare le conseguenze sulla salute, Sarko intende creare un’Alta autorità indipendente (come riferisce le Monde, ripreso da altri […]

  

L’ultima di quel furbacchione di Bill Gates…

Bill Gates non mi ha mai convinto. Passa per essere un genio dell’informatica ma, da profano quale sono, a me pare soprattutto un grande opportunista ed un imprenditore spregiudicato. Insomma, un furbo, capace di pilotare le abitudini degli utenti. Spesso in modo arbitrario. Ad esempio: alcuni tecnici sospettano che i continui aggiornamenti inviati via internet dalla Microsoft siano in parte superflui e che finscando per intasare il disco fisso e la memoria. Risultato. Anche chi usa poco il computer dopo qualche mese si accorge che diventa sempre più lento. La soluzione? Espandere la memoria (ma le schede invecchiano molto rapidamente […]

  

A ruba in Turchia le bambole islamiche che pregano

E’ una chicca segnalata dalla collaboratrice del “Giornale” da Istanbul, Marta Ottaviani. In questi giorni di Ramadan la città di Sanli Urfa, nel sud est del Paese, è stata letteralmente invasa da “bambole preganti”. Stanno in ginocchio e se le accendi intonano i versi del Corano. Per la precisione, a seconda della mano o del piede che tocchi, intonano una preghiera diversa. Costano 20 lire turche, circa 12 euro, e stanno andando a ruba. In termini giornalistici questa è una “breve”, ma spesso sono annotazioni minori come queste a parlare di un Paese più di tante notizie formalmente più importanti. […]

  

Pecoraro Scanio si dimetta (e magari anche Mastella)

Livio Caputo sul Giornale di oggi auspica l’uscita di scena ddel ministro per l’Ambiente Pecoraro Scanio per le sue dichiarazioni ultra allarmistiche sul clima (l’articolo potete leggerlo qui), che si sono rivelate infondate. A dirlo non sono dei giornalisti ma il Cnr e addirittura Franco Prodi che è uno scienziato e che è il fratello del presidente del Consiglio. Come voi non mi stupisco più se un politico mente: il virus della propaganda e della disinformazione è dilagante. Ma in una democrazia che cerca di mantenere un minimo di credibilità, quando il titolare di un Dicastero viene smascherato in modo […]

  

il Blog di Marcello Foa © 2017