E’ di centrodestra, ma ancora una volta Sarkozy scavalca i confini tradizionali della politica. In quanto liberale dovrebbe essere favorevole alle coltivazioni di Organismi geneticamente modificati (Ogm). La Gran Bretagna non è contraria; anzi e in America le permettono da tempo. Sarkozy, invece, si è consultato con gli scienziati e poi ha preso una decisione storica: pensa che ci siano troppe incognite e ritiene che sia opportuno congelare il commercio dei semi Ogm, ma non la ricerca, che prosegue. E per meglio valutare le conseguenze sulla salute, Sarko intende creare un’Alta autorità indipendente (come riferisce le Monde, ripreso da altri giornali come Libération; la notizia, peraltro, è stata ignorata dai principali media italiani). La lobby dei coltivatori francesi sta protestando veementemente, ma l’Eliseo non sembra mostrare ripensamenti. Non condanna in via definitiva gli Ogm, ma ritiene che siano necessarie ulteriori verifiche prima di liberalizzarne l’uso. Come dire: non si scherza con la salute dei cittadini, nemmeno quando ci sono in gioco interessi miliardari. Ancora una volta, bravo Sarko.